Home » Champions League » UEFA, via libera al fuorigioco semi-automatico
Champions LeagueNotizie

UEFA, via libera al fuorigioco semi-automatico

L’Uefa ha scelto l’arbitro l’inglese Michael Oliver per la sfida di Supercoppa Europea fra Real Madrid ed Eintracht (in programma mercoledì 10 agosto a Helsinki) dove debutterà la nuova tecnologia del fuorigioco semiautomatico (SAOT), che sarà poi utilizzata anche nella fase a gironi della prossima Champions League.

FUORIGIOCO SEMIAUTOMATICO: COME FUNZIONA

Fuorigioco automatico, come funziona

La “tecnologia di tracciamento degli arti” è basata sui dati e utilizza telecamere specifiche e posizionate in tutto lo stadio per fornire la posizione esatta dei giocatori sul campo, offrendo agli ufficiali di gara informazioni precise in pochi secondi.

LEGGI ANCHE:  Milan, la crescita di Colombo: pronto a giocare le sua carte in Serie A

uefa

Queste telecamere specializzate consentono al sistema di generare 29 ‘punti corpo’ per giocatore.

“Questo sistema innovativo consentirà agli addetti al Var di determinare le situazioni di fuorigioco in modo rapido e preciso, migliorando il flusso del gioco e la coerenza delle decisioni”, ha spiegato Roberto Rosetti, capo degli arbitri della Uefa.

188 test effettuati

La confederazione calcistica europea ha affermato che dal 2020 sono stati condotti 188 test, e ora “il sistema è pronto per essere utilizzato nelle partite ufficiali e implementato in ogni sede della Champions League”, ha precisato Rosetti.

Ora la “tecnologia semiautomatica del fuorigioco”  sarà introdotto in Europa per la prima volta in occasione della sfida per la Supercoppa europea tra Real Madrid ed Eintracht Francoforte di mercoledì 10 a Helsinki.

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Champions League