I nostri Social

Ligue 1

Juventus su O’Brien per il dopo-Bremer, ma il Lione non intende cederlo

Pubblicato

il

Jake O’Brien, centrale irlandese classe 2001, è finito nel mirino della Juventus come potenziale erede del brasiliano Gleison Bremer.

Juventus, ecco chi è O’Brien

Prelevato in estate dall’Academy del Crystal Palace per poco meno di un milione di euro, Jake O’Brien è stato (durante tutta la prima parte di stagione) l’unica nota lieta di un Lione disastroso. Poi il ricco mercato invernale e l’arrivo salvifico di Pierre Sage hanno portato la squadra francese dall’ultimo posto in classifica all’attuale settimo con vista sull’Europa, oltre a una finale di Coupe de France da giocare contro il PSG.

Nonostante l’evidente innalzamento del tasso tecnico della squadra, di cui hanno fatto le spese altri giovani emersi nel girone d’andata come per esempio Skelly Alvero, O’Brien è rimasto il perno della retroguardia lionese. Difensore solido e strutturato fisicamente, come dimostrano i quasi 2 metri d’altezza.

1,97 per la precisione. Una stazza che l’irlandese abbina a una grande capacità nel gioco aereo, come dimostrano i quattro gol (più due assist) messi a referto in 29 partite stagionali. Nonostante la giovane età (parliamo infatti di un classe 2001 che compirà 23 anni il prossimo 15 Maggio) è già nel giro della nazionale irlandese.

L’intreccio con Bremer e il Manchester United

La Juventus, e non è un segreto, in estate cederà uno fra Chiesa (qualora non dovesse rinnovare il contratto in scadenza nel 2025) e Bremer per finanziare la rivoluzione tecnica. Nei piani della dirigenza il roccioso centrale brasiliano sarebbe più facile da sostituire rispetto al funambolico esterno italiano, ma sin qui nessuno si è anche solo avvicinato alla valutazione di circa 50-60 milioni che ne fa la dirigenza juventina.

Nemmeno il Manchester United, che la scorsa estate lo aveva lungamente corteggiato, sembra disposto a tanto. Tuttavia, qualora la Juventus avesse in estate avesse davvero la necessità di sostituire Bremer, dovrà verosimilmente volgere il proprio sguardo altrove. Infatti, il Lione non ha nessuna intenzione di cedere O’Brien e la politica aziendale del nuovo corso targato John Textor è molto chiara.

Nessuno è incedibile, in quanto il player trading è alla base del modello di business americano, ma il Lione vende i suoi pezzi pregiati soltanto in due casi. Il primo: quando si ritiene che l’asset abbia raggiunto l’apice del proprio valore. Il secondo: quando c’è una richiesta esplicita di cessione.

E in alcuni casi questo neppure avviene, basti pensare alle rimostranze di Tagliafico quando gli fu impedito di tornare all’Ajax. Ad appena un anno dal suo arrivo sulle rive del Rodano, un’eventuale cessione di O’Brien non porterebbe nelle casse lionesi una plusvalenza sufficiente da giustificare il suo sacrificio.

Ne consegue che il centrale irlandese rimarrà alla corte di Pierre Sage almeno un altro anno, nella speranza che possa ripetere quanto di buono fatto in questa stagione e accrescere ulteriormente la propria valutazione di mercato. Con buona pace della Juventus e di tutte le altre pretendenti sparse in giro per l’Europa.

Ligue 1

Ligue 1, play off in zona retrocessione

Pubblicato

il

Ligue 1

La Ligue 1 attende il suo ultimo verdetto della stagione con una partita ad alto tasso emozionale

In Francia il campionato si è concluso con la vittoria del Paris Saint Germain, così come la squadra di Parigi è riuscita a conquistare la Coupe De France ai danni dell’Olympique Lione. Il 30 maggio e il 2 giugno verranno disputate le due finali per i play off, cos’ da sancire la squadra che militerà in Ligue 2 e chi potrà giocare nel massimo campionato di calcio dei transalpini. Il Saint-Etienne sfiderà il Metz in due partite che promettono spettacolo. Nell’ultimo incontro i biancoverdi hanno perso 3 a 1 dopo la doppietta di Mikauatadze e la rete di Kouao che hanno reso vano il gol di Nkounkou; in quell’occasione mister Boloni è riuscito a beffare tatticamente il collega francese Battles.

Continua a leggere

Ligue 1

Marsiglia, Conceicao lascia il Porto: pronto l’assalto

Pubblicato

il

Conceição

Sergio Conceicao è l’obiettivo numero uno per la panchina del Marsiglia. Il portoghese potrebbe lasciare il Porto e i dirigenti francesi sono al lavoro.

Marsiglia, Conceicao per la panchina: contatti fitti col Porto

In queste ore è rimbalzata la notizia secondo cui l’OM sarebbe fortemente interessato all’allenatore portoghese in vista della prossima stagione. Secondo alcune fonti la dirigenza sarebbe pronta a fare di tutto per convincere Coinceicao a sedersi sulla panchina francese.

Il tecnico ha lasciato il Porto nella giornata di oggi e potrebbe essere l’occasione giusta per i francesi di tentare il tutto per tutto per anticipare la concorrenza.

Sfumato Fonseca, ormai in direzione Milano, Pablo Longoria Mehdi Benatia stanno lavorando duramente dal punto di vista persuasivo verso il tecnico portoghese. Il progetto del Marsiglia intende approfittare dell’indebolimento del PSG a causa della partenza di Mbappé per rinforzarsi e puntare direttamente al titolo.

Conceicao

Conceiçao

La delusione per l’ottavo posto conquistato nella scorsa Ligue 1 e l’uscita dall’Europa League in semifinale per mano dell’Atalanta hanno scosso ambiente e società perciò una rivoluzione è in procinto di cominciare.

Dopo aver dato il benservito a Gasset è partito l’assalto all’allenatore del Porto che è risultato idoneo rispetto ai criteri posti dal club francese, quali personalità e capacità di cambiare mentalità alla rosa. Nuovi sviluppi sono attesi nelle prossime ore.

Continua a leggere

Ligue 1

Il Nizza accelera per Haise: il punto

Pubblicato

il

Il Nizza ha liberato Farioli, accasatosi all’Ajax, e ora deve decidere il nuovo allenatore: è corsa a due fra Genesio e Haise.

Nizza fra Genesio ed Haise: la situazione

Il Nizza si prepara alla rivoluzione estiva. Dopo aver salutato Florent Ghisolfi, direzione Roma, e Francesco Farioli, direzione Amsterdam, è tempo di dedicarsi ai colpi in entrata. Il primo è chiaramente l’allenatore e i nomi più caldi sono quelli di Bruno Genesio, e dell’attuale tecnico del Lens: ovvero Franck Haise.

Nonostante i contatti con l’ex-allenatore di Rennes e Lione siano più datati, nelle ultime ore sembra balzato in pole il nome dell’attuale tecnico dei Sang Et Or. A riportarlo è l’Equipe, che racconta come ci sia stata una accelerata improvvisa dato che Haise sembra ritenere concluso il suo percorso nel Calais.

Haise è da sette anni a Lens. E’ stato prima tecnico delle giovanili, poi è stato promosso ad allenatore della prima squadra: portandola dalla Ligue 2 alla promozione in Ligue 1. Quindi un clamoroso settimo posto (con l’Europa sfumata all’ultima giornata) da neopromossa, dopodiché un altrettanto clamoroso secondo posto (a un punto dal PSG campione di Francia) l’anno successivo e poi nuovamente settimo quest’anno.

Haise, il cui contratto con il Lens scadrà nel 2027, è uno dei tecnici più celebrati e riconosciuti di Francia, non solo per la qualità del gioco espresso ma anche per la sua capacità di lavorare con i giovani. Riuscire a strappare un allenatore tanto stimato a una diretta concorrente per le zone europee, qual è il Lens, sarebbe un segnale di forza, nonché l’ennesima dimostrazione della bontà del progetto rossonero.

Nizza

Photo Source: Racing Club de Lens Site Officiel.

Continua a leggere

Ultime Notizie

Calciomercato3 ore fa

Calciomercato Sassuolo, Matheus Henrique può partire: si scalda la pista brasiliana

Visualizzazioni: 81 Calciomercato Sassuolo, molto sono i nomi in uscita dopo la retrocessione in serie B. Tra questi c’è anche...

Calciomercato3 ore fa

Calciomercato Spezia, ai titoli di coda l’avventura di Reca: si apre la pista estera

Visualizzazioni: 71 Spezia, i liguri fanno i conti con un monte ingaggi pesante e con la necessità di abbassarlo. Arkadiusz...

Juventus Juventus
Notizie3 ore fa

Di María è stato di nuovo minacciato dai narcotrafficanti

Visualizzazioni: 58 Ángel Di María, ex Juventus ora al Benfica, aveva già ricevuto minacce a Rosario: la sua città natale...

Calciomercato4 ore fa

Calciomercato Modena, Bisoli spinge per un suo pallino

Visualizzazioni: 103 Calciomercato Modena, i canarini vogliono accontentare i desideri del tecnico Bisoli e pensano a un attaccante da lui...

Serie B4 ore fa

Modena, Sghedoni: “Con Bisoli ci divertiremo”

Visualizzazioni: 92 Il presidente onorario del Modena, Romano Sghedoni, dopo la salvezza ottenuta ha confermato il tecnico Bisoli, subentrato a...

Hellas Verona Hellas Verona
Notizie4 ore fa

Hellas Verona, chi sono i possibili sostituti di Baroni

Visualizzazioni: 144 Nonostante il rinnovo automatico scattato con la salvezza, Marco Baroni potrebbe lasciare l’Hellas Verona. Gli scaligeri pensano ai...

Genoa, Gudmundsson Genoa, Gudmundsson
Notizie4 ore fa

Genoa, nuovo risvolto nella vicenda Gudmundsson

Visualizzazioni: 175 Nonostante il ricorso della vittima nella vicenda Gudmundsson, il Genoa appare tranquillo. Scopri con noi le strategie di...

Conference League5 ore fa

Fiorentina, Biraghi: “Ne abbiamo passate tante. Comprendo la delusione dei tifosi. Quando se ne andò Astori…”

Visualizzazioni: 162 Il capitano della Fiorentina Cristiano Biraghi ha parlato ai microfoni di Sky Sport in merito alla sconfitta maturata ieri...

Olympiacos-Fiorentina Olympiacos-Fiorentina
Conference League5 ore fa

La Conference League cambia il regolamento

Visualizzazioni: 163 Dalla prossima edizione della Conference League si cambierà il nome e il formato. Ecco le novità del nuovo...

Kings World Cup Kings World Cup
Competizioni5 ore fa

Kings World Cup, com’è andata la seconda partita di Totti e Blur

Visualizzazioni: 135 La Kings World Cup continua a proseguire e nella giornata di ieri al squadra di Totti e Blur...

Le Squadre

le più cliccate