I nostri Social

Serie A

Roma – Sassuolo: probabili formazioni e dove vederla

Pubblicato

il

Roma vs Sassuolo

Roma – Sassuolo è la sfida valida per il 29esimo turno di Serie A: la partita è in programma domani alle ore 18 allo Stadio Olimpico.

Situazioni diametralmente opposte tra le due formazioni: i giallorossi dopo il passaggio ai quarti di Europa League, attesi dal derby contro il Milan, cercano punti destinazione Champions in campionato; i neroverdi incredibilmente invischiati in zona retrocessione, si trovano nella necessità di fare disperatamente punti preziosi dopo la vittoria interna con il Frosinone.

Indice

Qui Roma

Il largo vantaggio ottenuto contro il Brighton ha permesso a De Rossi di poter fare un largo turnover in Inghilterra. Contro i neroverdi, i giallorossi vanno alla caccia del quarto posto.
Dal primo minuto torna il tridente composto da Dybala, Lukaku ed El Shaarawy. A centrocampo si rivede Paredes, dopo il turno di riposo in Europa. Aouar tallona Pellegrini. Dietro Angelino più di Spinazzola, con Celik terzino destro. Accanto a Mancini, Ndicka favorito su Llorente ed Huijsen.

Qui Sassuolo

Ballardini ha riportato il sorriso al Sassuolo dopo la vittoria sofferta contro il Frosinone. Torna disponibile Toljan, con Pedersen dirottato a sinistra, complice la squalifica di Doig. Per lo stesso motivo manca Thorstvedt, con Bajrami in pole per sostituirlo. Sulla destra si potrebbe rivedere l’ex Defrel. In mezzo al campo Racic è favorito su Boloca e Lipani nell’affiancare Matheus Henrique.

Probabili formazioni

Roma (4-3-3): Svilar; Celik, Mancini, Ndicka, Angelino; Cristante, Paredes, Lo.Pellegrini; Dybala, Lukaku, El Shaarawy.

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Erlic, G.Ferrari, Pedersen; Racic, Matheus Henrique; Defrel, Bajrami, Laurientè; Pinamonti.

Dove vederla

Roma – Sassuolo in programma domani sera all’Olimpico alle ore 18 sarà visibile in esclusiva su DAZN, via streaming con l’app per soli abbonati.

Serie A

Lecce, Gotti: “L’abbiamo preparata bene, Banda non sarà a disposizione”

Pubblicato

il

Milan-Lecce, l'allenatore dei salentini Luca Gotti

Il tecnico del Lecce, Luca Gotti, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della delicata gara contro l’Empoli, in programma domani alle 15.

Luca Gotti, allenatore del Lecce, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della delicata sfida interna con l’Empoli di Nicola, in programma domani, 13 aprile 2024, alle 15:00.

Sarà un match decisivo per entrambi le compagini vista la possibilità di allungare dalla zona retrocessione.

Lecce, Gotti

Lecce, le parole di Gotti

Che partita sarà?

“Ritengo che la partita sia sulla carta molto diversa dalle precedenti. Ha connotati simili a quella fatta col Verona un mese fa, una grande importanza dei punti ed uno scontro diretto. Secondo me l’abbiamo preparata bene, l’ideale è affrontarla al meglio. Non so se sarà una partita subito di duelli, magari lo diventerà in corsa. Siamo due squadre equilibrate, attente, toste, che vogliono concedere poco all’avversario”.

Pierotti seconda punta?

“Ha queste caratteristiche probabilmente. Forse riesce ad essere efficace con meno compiti, anche a San Siro è entrato con uno spirito importante”.

Il morale della squadra?

“Da una parte si avvertono consapevolezze in positivo, dall’altra debolezze (come il gol preso su corner, la fatica a fare gol). La partita va affrontata sapendo che è una gara chiave. Credo che lo spogliatoio lo comprenda molto bene”.

Banda?

“Non sarà a disposizione, è venuto fuori da San Siro con un problema che gli provoca dolore. L’ho convocato perché voglio un gruppo coeso”.

Burnete?

“L’ho convocato con l’idea che se ci sono i presupposti, di usarlo. Ha caratteristiche precise, segna. Sente la porta. Se la partita chiama questa caratteristica…”

Che squadra è l’Empoli?

“Ha tanti giocatori di Serie A, cambia spesso sistema di gioco. Ho allenato tanti ragazzi oggi di Nicola, hanno caratteristiche molto diverse. Nicola ha fatto vedere di usare tutta la rosa e saper cambiare proposta calcistica”.

Oudin?

“A Salerno fu una partita diversa da quella immaginata. Ha gestione palla di qualità ed è importante negli ultimi metri, sente la porta. Visto che abbiamo difficoltà a far gol, devo valutare bene questi fattori. Su di lui ci conto”.

Dorgu e Almqvist sulle fasce?

“Più o meno si. A San Siro non ero scontento di Dorgu, sappiamo tutti la forza del suo avversario. Anche De Rossi ha avuto pensieri analoghi ieri sera con le scelte…”

Gonzalez seconda punta?

“È da valutare il pensiero di come indirizzare la gara in corsa. Si prepara la partita non solo dal primo minuto. Lo stesso vale per Oudin”.

Continua a leggere

Serie A

Torino, torna il Derby della Mole: le statistiche

Pubblicato

il

Torino-Juventus

Domani alle 18 si gioca del Derby della Mole Antonelliana: per prepararci a Torino-Juventus scopriamo insieme le statistiche della squadra granata.

L’appuntamento con la stracittadina sarà sabato alle 18: si tratta del Derby numero 158 nella massima serie di campionato.

Partiamo dalla classifica: la Juventus di Allegri è terza in classifica con 62 punti, il Torino nono con 44 punti. Scopriamo insieme le statistiche dei granata.

Indice

Torino-Juventus, le statistiche sui granata

Delle ultime 7 partite in Serie A, gli uomini di Juric hanno perso 5 match. In questa stagione, però, il Torino ha totalizzato 10 clean sheet, come solo Inter e Bologna.

Gol fatti dal Torino

Ultimamente i granata non hanno avuto fortuna nelle partite in casa: considerando le ultime 5 gare giocate in casa, in 3 non ha segnato nemmeno un gol.

Gol subiti dal Torino

Parlando di gol subiti, la squadra è l’unica a non aver subito nemmeno un gol su punizione. Delle reti incassate, solo il 24% sono arrivate nel primo tempo: nessun’altra squadra può vantare una percentuale così bassa.

Posizioni

L’ultima volta che ha sfidato la Juventus situata in una delle prime 3 posizioni risale al 3 aprile 2021: la partita finì con un pareggio 2-2.

Torino, Zapata

Duvan Zapata

Giocatori

Il giocatore granata più temibile contro la Juventus? Si tratta di Duvan Zapata, autore di 6 gol in 16 partite contro i bianconeri.

Da quando Zapata gioca in Serie A, quindi dalla stagione 2013-2014, nessuno ha segnato di più lui contro la Juventus. Il colombiano è pari merito con l’attaccante del Napoli Giovanni Simeone.

Continua a leggere

Serie A

Cagliari, Ranieri: “L’Inter una squadra quasi perfetta. Pavoletti e Petagna…”

Pubblicato

il

Cagliari, Ranieri

Il tecnico del Cagliari, Claudio Ranieri, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della delicatissima sfida contro l’Inter capolista.

Claudio Ranieri, allenatore del Cagliari, è intervenuto nella consueta conferenza stampa a due giorni dalla gara di San Siro contro la corazzata Inter. Appuntamento domenica 14 aprile alle 20:45.

Cagliari, Ranieri

Cagliari, le parole di Ranieri

Oggi è l’anniversario dello scudetto del Cagliari.

“E’ stata una festa bellissima e non posso che ringraziare tutti i campioni che hanno contribuito”.

Che effetto fa vedere la squadra battuta domenica andare a vincere a Liverpool?

“L’uomo vero deve stare nel mezzo, e voglio che i miei ragazzi facciano lo stesso. Andremo dai prossimi campioni d’Italia e non voglio passare dalle stelle alle stalle”.

L’Inter ha punti deboli?

“E’ una squadra quasi perfetta, 75 goal fatti e pochi subiti. Ma voglio che i miei ragazzi facciano la loro partita”.

Che squadre sono rispetto all’andata?

“L’Inter vinse meritatamente e noi facemmo il possibile. Era una squadra già molto determinata verso la vittoria finale. Oggi sono due squadre differenti, noi maggiormente in embrione, con giocatori che dovevano ancora inserirsi”.

Chi in questo ultimo frangente di campionato potrebbe essere decisivo?

“Nomi non è corretto farlo. I ragazzi si allenano sempre con determinazione e voglia di ottenere la maglia da titolare, sono fortunato in questo. Ci sarà comunque ancora tanto da lottare”.

Come si può fare del male all’Inter?

“Facendo la gara perfetta, sperando che loro non facciano altrettanto. L’Inter è superiore, e non faccio torto ai miri ragazzi dicendo questo”.

Ha visto la gara contro l’Atalanta?

“Ho fatto un gran tifo per loro. Hanno fatto una grandissima gara, e sono contento perchè una squadra italiana abbia violato l’Anfield”.

La sua esperienza all’Inter?

“Bellissima. Avevo creato una sorta di orologio, con Thiago Motta come pendolo. Poi, ottenuta la qualificazione in Champions lui volle andar via e questo orologio si guastò (risata, ndr)”.

Che ricordi ha del Cagliari dello scudetto?

“Contro di loro feci la mia ultima partita da calciatore: all’Olimpico contro la Roma, ed io marcavo Bobo Gori. Poi Cera era un libero moderno meraviglioso, oltre agli altri campioni”.

Novità dall’infermeria?

“Pavoletti e Petagna sono in personalizzato. Ma ci sono delle cose che ancora devo valutare. Lapadula? Si allena, gioca e si cura”.

Una dedica per la salvezza a Tonino Orrù?

“Senz’altro. Vogliamo fargli questo regalo”.

Trent’anni fa l’ultima partita in Europa del Cagliari. Le piacerebbe un ritorno?

“Stiamo con i piedi per terra. Il Cagliari gioca sempre con la volontà di mettercela tutta. A volte suonava strano che io elogiassi la prestazione. I ragazzi sbagliavano tanto, ora molto meno. La scossa ha fatto bene”.

Continua a leggere

Ultime Notizie

Milan-Lecce, l'allenatore dei salentini Luca Gotti Milan-Lecce, l'allenatore dei salentini Luca Gotti
Serie A5 minuti fa

Lecce, Gotti: “L’abbiamo preparata bene, Banda non sarà a disposizione”

Visualizzazioni: 168 Il tecnico del Lecce, Luca Gotti, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della delicata gara contro l’Empoli,...

Pochettino Pochettino
Europa League21 minuti fa

Van Dijk: “Siamo stati superficiali. Chi non crede alla rimonta non parta per l’Italia”

Visualizzazioni: 122 Il capitano del Liverpool, Virgil Van Dijk, ha voluto commentare la clamorosa sconfitta contro l’Atalanta (0-3) di ieri...

Conference League40 minuti fa

La partita “speciale” de “El Dibu” Martinez: idolo in patria (e in Inghilterra), ma odiato in Francia

Visualizzazioni: 172 Quella fra Aston Villa e Lille è una partita speciale per “El Dibu” Martinez, che è un idolo...

Napoli Napoli
Calciomercato50 minuti fa

Napoli, possibile asse di mercato con il PSG nell’affare Osimhen

Visualizzazioni: 200 Secondo quanto emerso nelle ultime ore l’asse tra PSG e Napoli potrebbe scaldarsi ancora questa volta per l’attaccante...

Torino-Juventus Torino-Juventus
Serie A50 minuti fa

Torino, torna il Derby della Mole: le statistiche

Visualizzazioni: 207 Domani alle 18 si gioca del Derby della Mole Antonelliana: per prepararci a Torino-Juventus scopriamo insieme le statistiche...

Cagliari, Ranieri Cagliari, Ranieri
Serie A1 ora fa

Cagliari, Ranieri: “L’Inter una squadra quasi perfetta. Pavoletti e Petagna…”

Visualizzazioni: 283 Il tecnico del Cagliari, Claudio Ranieri, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della delicatissima sfida contro l’Inter...

Milan - Roma Milan - Roma
Europa League1 ora fa

Ranking UEFA, Atalanta e Roma conquistano una posizione. Il Milan…

Visualizzazioni: 446 Terminate le gare d’andata dei quarti di Europa League e Conference League, la UEFA ha aggiornato il ranking....

Notizie2 ore fa

Ultim’ora Milan, incontro con Comolli: fumata nera

Visualizzazioni: 658 Ultim’ora Milan, come scritto nella serata di ieri, c’è stato in mattinata un incontro tra Cardinale e Comolli....

Klopp Klopp
Europa League2 ore fa

Klopp: “La partita ci è sfuggita di mano, ma al ritorno…”

Visualizzazioni: 214 Jurgen Klopp ha commentato la sconfitta contro l’Atalanta in un’intervista post-partita concessa a TNTSport e Discovery+. Le parole...

Calciomercato2 ore fa

Ultim’ora Milan, si infittiscono i contatti con l’Arsenal: non solo Bennacer in trattativa

Visualizzazioni: 948 Ultim’ora Milan, si infittiscono i contatti tra il club rossonero e quello inglese. Andiamo a vedere la situazione...

Le Squadre

le più cliccate