I nostri Social

Serie A

Cagliari, Ranieri: “Al momento siamo salvi. Guai a commettere passi falsi”

Pubblicato

il

Cagliari

Il mister del Cagliari Claudio Ranieri ha parlato in conferenza stampa in vista del match contro il Monza in programma sabato alle 15:00.

Cagliari, le parole di RanieriCagliari

 

Di seguito le parole dell’allenatore del Cagliari Claudio Ranieri, rilasciate in conferenza stampa in vista del match contro il Monza.

È ancora arrabbiato con i suoi ragazzi dopo quello che è successo sabato?

“Uno pensa ai tre punti e passa tutto in cavalleria ma dobbiamo essere sempre concentrati, mancano ancora 10 partite e la quota salvezza sarà a 36-37 punti.

Dobbiamo arrivarci, ci sono 30 punti a disposizione e non possiamo permetterci passi falsi. Siamo nel curvone finale e poi c’è il rettilineo finale. I cavalli si vedono in fondo e spero di avere i cavalli giusti”.

8 punti nelle ultime quattro partite.

“Ci permettono di restare vivi. Vi ricordate qualche partita fa quando ho detto che in queste partite avremmo visto cosa saremmo stati in grade di fare? Ecco, ora arriva il Monza, che ha grandissimi giocatori. Dobbiamo far essere i nostri tifosi orgogliosi di noi, a prescindere dal risultato”.

 

Cosa le è piaciuto e cosa no nella sfida contro la Salernitana?

“Mi è piaciuto che siamo andati a fare gol. Non mi sono piaciuti quei 10 minuti dove abbiamo perso il focus e poi mi è piaciuta la reazione.

Non possiamo permetterci le cose negative, dobbiamo restare sul pezzo ogni secondo di ogni partite. Quanto siamo concentrati e determinati possiamo dire la nostra, altrimenti no”.

 

C’è più consapevolezza adesso?

“Sicuramente, ma sapevo che sarebbe stata un’annata tribolata. Le ultime partite ci rendono consapevoli, se facciamo questo abbiamo buone possibilità, se abbassiamo la concentrazione non siamo più a livello”.

 

Cosa è cambiato dopo Cagliari-Lazio?

“La consapevolezza che dovevamo fare ognuno il suo, non di più, altrimenti andiamo fuori rotta. Non devo rimproverare i miei ragazzi per questo, lo faccio quando non stanno attenti e abbassano la concentrazione”.

Che Monza si aspetta? Si sente artefice dell’entusiasmo della gente?

“Mi aspetto un Monza che sa cambiare durante la partita. Non sono io l’artefice, gli artefici sono i giocatori. Io dico prima cosa potrebbe succedere e la gente apprezza questo.

Siamo saliti in Serie A grazie ai tifosi e ne ci resteremo sarà grazie a loro. Li ringrazio, non è facile trovare una tifoseria che ti sta dietro nei momenti difficili.

Ci hanno sempre compreso. Se ci salveremo sarà merito di tutti”.

 

Si aspetta delle novità da Palladino?

“Prima giocava con il 3-4-2-1, poi ha cambiato ma sanno fare tante cose e cambiare spesso. Mi aspetto un Monza all’altezza, contro il Genoa sono riusciti a reagire e a vincere la gara”.

Gaetano recupera?

“Vediamo, tutti stanno migliorando ma dobbiamo capire cosa non mi permetterà di rischiare”.

 

Come sta lei? Ha deciso il suo futuro?

“Ho sempre le idee chiare ma la cosa più importante è centrare la salvezza, non per me ma per tutta la Sardegna. Ho un altro anno di contratto.

Io sto bene, ma fino a quando non ho raggiunto l’obiettivo non sono in pace. Sarà così anche adesso, devo restare freddo e asettico fuori.

Devo capire quando cambiare e quando no e questo mi permette di mettere sempre gente in campo che quando entra dà sempre il 100%. I cinque cambi hanno cambiato tanto, tutti i ragazzi hanno capito che sono importanti in egual misura”.

 

Manca il gol di Oristanio?

“Mi auguro che arrivi presto, l’importante è che qualcuno faccia gol. Abbiamo tanti giocatori che segnano e questo è fondamentale”.

 

Cosa pensa di quello che è successo a D’Aversa?

“Non può essere giustificato ma riesco a capirlo. Non va bene però, perché ci sono tanti ragazzi che ci guardano.

Può capitare ma è un peccato, anche in passato abbiamo visto scene anche più dure. Non andrebbero fatte ma si vede quanto stress un allenatore sia costretto a tenere a bada”.

 

Il mercato, tanto criticato, sta dando i suoi frutti?

“Indiscutibilmente. Ci abbiamo messo troppo a far entrare nella giusta dimensione i ragazzi che abbiamo preso.

Quando si fanno delle scelte vanno valutate per bene. Non è detto che quando cambi tanto tu riesca a centrare tutte le scelte”.

Serie A

Frosinone, Di Francesco: “Non ci possiamo accontentare, dobbiamo avere il desiderio di vincerle”

Pubblicato

il

Frosinone, Eusebio Di Francesco

Il tecnico del Frosinone, Eusebio Di Francesco, ha parlato al termine del pirotecnico pareggio al Maradona contro il Napoli di Calzona.

Eusebio Di Francesco, allenatore del Frosinone, è intervenuto ai microfoni di Sky al termine del 2-2 maturato di questo primo pomeriggio al Maradona contro il Napoli di Calzona.

Punto importantissimo per i ciociari che ora aspettano il risultato dell’Hellas Verona, impegnata lunedì sera a Bergamo.

Napoli - Frosinone

Frosinone, le parole di Di Francesco

Durante la partita bisogna essere lucidi, è una di quelle gare in cui anche una punizione può determinare una vittoria. Non ci possiamo accontentare, queste sono partite che a volte noi le abbiamo perse al 95esimo e dobbiamo anche avere il desiderio di volerle vincere”.

Avete trovato il centravanti…

“Lui ha giocato di più dall’inizio rispetto agli altri, poi in una fase l’ho alternato con Cuni e Kaio Jorge. Ma Cheddira dal punto di vista prestativo e di stare nella gara sai di averlo sempre. Poi se inizia anche a fare gol, buon per lui e buon per noi”.

Avete ritrovato la voglia di giocare e di pressare alto

“Avevamo preparato questa pressione sul portiere, specialmente su Soulè. Avevamo detto di attaccarlo velocemente e ha rischiato di segnare lui, poi è stato bravo Cheddira. La prestazione la squadra l’ha fatta anche in passato, in questo momento ci manca un po’ la vittoria ma tre risultati utili consecutivi danno morale a questa squadra”.

Cosa dirà alla squadra in settimana?

“Non possiamo rilassarci. Siamo lì, veniamo da buone prestazioni ma la strada è ancora lunga. Se siamo ancora lì è anche per i nostri errori, la nostra inesperienza. Siamo venuti qui a giocarcela, ci fossimo messi tutti dietro avremmo sicuramente perso. C’era la sensazione di poter subire gol, ma anche quella di potergli far male e così è andata”.

Continua a leggere

Serie A

Napoli, Calzona: “Gestione sbagliatissima. Avevo avvertito i giocatori…”

Pubblicato

il

Napoli, Calzona

Il tecnico del Napoli, Francesco Calzona, ha parlato al termine dell’amaro pareggio tra le mura amiche contro il Frosinone di Di Francesco.

Francesco Calzona, allenatore del Napoli, è intervenuto ai microfoni di Sky al termine del lunch match contro il Frosinone di Di Francesco. Passo falso del club partenopeo, che vede allontanarsi sempre di più le speranze di conquista per l’accesso in Champions League per la prossima stagione.

Gli azzurri hanno dovuto dividere la posta in palio con un super Cheddira, autore della doppietta decisiva per il 2-2 finale.

Napoli - Frosinone

Napoli, le parole di Calzona

“Abbiamo avuto una gestione sbagliatissima, da quando eravamo in vantaggio chiedevo di giocare la palla, di non sbagliare e giocare facile. Con questo caldo dovevamo gestirla in un certo modo e non lo abbiamo fatto. Alla squadra l’avevo detto a fine primo tempo che giocando in quel modo non avremmo vinto. Dispiace, non abbiamo mai la sensazione del pericolo, non pensiamo mai in negativo e invece è la prima cosa. Facciamo fatica ad andare sotto-palla, è questo il nostro problema”.

In fase di non possesso non si riesce a trovare una soluzione

“Se non pensiamo in negativo e restiamo sopra la palla è chiaro che la linea difensiva va in sofferenza, dobbiamo avere più cattiveria nella riconquista del pallone. Abbiamo fatto giocare il Frosinone che gioca un bel calcio, ha situazioni preparate. Dobbiamo assolutamente fare di più in fase di non possesso”.

Cosa succede a questi giocatori?

“Io li avevo avvertiti della particolarità della gara, questo è il primo caldo e noi non siamo una squadra giovanissima. Dovevamo gestirla molto meglio rispetto a quanto fatto, dopo l’1-0 abbiamo concesso un rigore con un giocatore che passa in mezzo a due… La cosa che mi fa arrabbiare è che non pensiamo in negativo, non riusciamo a fare un blocco squadra in fase di non possesso”.

Continua a leggere

Serie A

Milan, Pioli: “La Roma? Non dobbiamo…”

Pubblicato

il

Milan

Prima della gara contro il Sassuolo il tecnico del Milan ha parlato della sfida contro gli emiliani e della gara di ritorno contro la Roma di giovedì prossimo.

Alle ore 15:00 al Mapei Stadium si affronteranno Sassuolo e Milan, gara valida per la 32esima giornata di Serie A. I rossoneri vogliono dimenticare la sconfitta contro la Roma di giovedì in coppa, mentre gli emiliani cercano un colpaccio che darebbe ossigeno in vista del rush finale per la salvezza.

Prima del match ha parlato ai microfoni di DAZN il tecnico rossonero Stefano Pioli.

Milan

Sulla Roma: “Non dobbiamo pensare a giovedì prossimo. Dobbiamo fare bene oggi: il secondo posto in classifica è importante e non è ancora conquistato. Siamo molto concentrati.”

Sulle diffide in vista del Derby: “Sono diffidato? Nemmeno lo sapevo. Devo stare attento? Vediamo (ride, ndr).

Continua a leggere

Ultime Notizie

Notizie8 minuti fa

Bologna, ansia Ferguson: salta la Roma?

Visualizzazioni: 36 Nella gara di ieri il centrocampista del Bologna ha dovuto abbandonare il campo per un problema al ginocchio....

Atalanta, Teun Koopmeiners Atalanta, Teun Koopmeiners
Calciomercato18 minuti fa

Atalanta, per Koopmeiners pronta un’offerta dalla Premier

Visualizzazioni: 13 Teun Koopmeiners sarà uno degli uomini mercato della prossima estate. Il centrocampista olandese non è solo corteggiato dalla...

Frosinone, Eusebio Di Francesco Frosinone, Eusebio Di Francesco
Serie A27 minuti fa

Frosinone, Di Francesco: “Non ci possiamo accontentare, dobbiamo avere il desiderio di vincerle”

Visualizzazioni: 205 Il tecnico del Frosinone, Eusebio Di Francesco, ha parlato al termine del pirotecnico pareggio al Maradona contro il...

Napoli, Calzona Napoli, Calzona
Serie A38 minuti fa

Napoli, Calzona: “Gestione sbagliatissima. Avevo avvertito i giocatori…”

Visualizzazioni: 191 Il tecnico del Napoli, Francesco Calzona, ha parlato al termine dell’amaro pareggio tra le mura amiche contro il...

Milan Milan
Serie A58 minuti fa

Milan, Pioli: “La Roma? Non dobbiamo…”

Visualizzazioni: 322 Prima della gara contro il Sassuolo il tecnico del Milan ha parlato della sfida contro gli emiliani e...

Napoli - Frosinone Napoli - Frosinone
Serie A1 ora fa

Napoli – Frosinone 2-2: pranzo indigesto per Calzona, un super Cheddira ferma gli azzurri!

Visualizzazioni: 218 Napoli – Frosinone: lunch match indigesto per gli azzurri di Calzona che si vedono costretti a dividere la...

milito milito
Serie A1 ora fa

Inter, Milito: “Per l’Inter ho dato tutto e ho vissuto momenti indimenticabili. Grande affetto per Lautaro”

Visualizzazioni: 26 Parole al miele quelle di Diego Milito, l’attaccante argentino ha parlato della stagione dell’Inter e della sua esperienza...

Fiorentina, belotti Fiorentina, belotti
Serie A2 ore fa

Fiorentina, Belotti generoso ma con un triste record

Visualizzazioni: 248 Fiorentina, Belotti arrivato a fine gennaio dalla Roma non è riuscito ad invertire la tendenza della poca prolificità...

Genoa, Gilardino Genoa, Gilardino
Serie A2 ore fa

Genoa, Gilardino: “Penso a una gara alla volta, abbiamo fame e rabbia. Mi aspetto la Fiorentina di sempre. Su Retegui…”

Visualizzazioni: 29 Alberto Gilardino ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Fiorentina-Genoa. L’allenatore ha fatto il punto sugli infortunati...

Hellas Verona Hellas Verona
Serie A2 ore fa

Hellas Verona, da Bergamo a Bergamo: salvezza come scudetto

Visualizzazioni: 34 L’Hellas Verona torna a Bergamo nel ricordo di quella giornata storica del maggio 1985. Questa volta la salvezza...

Le Squadre

le più cliccate