Dopo il disastroso avvio di stagione, la Reggina calcio 1914 ha deciso di cambiare rotta. Mimmo Toscano è stato infatti sollevato dall’incarico di Mister della prima squadra dopo che aveva condotto la stessa alla promozione in B.

Sono stati infatti 6 anni di sofferenze per il popolo granata che in riva allo stretto sono stati abituati a vedere ben altro calcio, avendo disputato la serie A.  E il progetto, partito da Taibi era proprio questo, riportare la squadra ai massimi livelli. Purtroppo però,  dopo la fantastica promozione della scorsa stagione, i ragazzi di mister Toscano non sono riusciti, almeno fino a questo momento, a fare la differenza, complice probabilmente una errata campagna acquisti, cessioni evitabili, ricambi non all’ altezza e scommesse dubbie su qualche giovane.

Di certo le responsabilità di questo iniziale fallimento non sono da attribuire solo al mister, e di questo Taibi e Gallo ne sono ben consapevoli, e hanno deciso di affidarsi a Marco Baroni, che di gavetta ne ha fatta, avendo allenato finanche la primavera della blasonata Juventus con ottimi risultati vincendo l’edizione del torneo di Viareggio nel 2012 e la Coppa Italia primavera nel 2013, ha allenato la primavera del Siena, il Benevento, il Frosinone. Inoltre conosce bene l’ ambiente e sa che la squadra ha bisogno di qualche valido innesto per risalire la china.  Dunque un Barone per questa Reggina che ha voglia di calcio importante.

A Mimmo Toscano, l’ unico in grado di vincere il campionato di serie C sia da giocatore che da allenatore vanno o sentiti ringraziamenti da parte della società e di tutta la tifoseria dello stretto.