Home » Notizie » Brahim Diaz, il nuovo corso: una stagione per riprendersi il Milan
Notizie

Brahim Diaz, il nuovo corso: una stagione per riprendersi il Milan

Brahim Diaz, un giocatore che sembra rinato e che soprattutto vuole giocare tutte le carte a disposizione per rimanere a vestire maglia rossonera.

Il nuovo corso di Brahim Diaz è iniziato. Il folletto spagnolo sembra avere iniziato la stagione sulla falsariga di quella scorsa, ma con alcune consapevolezze in più. Tirato a lucido nel fisico, aumentata massa muscolare, il classe 1999 contro l’Udinese ha messo in mostra caratteristiche da troppo tempo inespresse. Un gol ed un assist, cosa normale per un trequartista, ma che a lui mancavano dal 2021.

La seconda parte del 2022 dovrà segnare per Brahim Diaz la svolta. E la concorrenza con Charles De Ketelaere non potrà che fargli bene. Lo spagnolo ha ancora ampi margini di miglioramento ed un contratto di prestito che andrà a scadere al 30 giugno 2023.

Brahim Diaz, le cifre del prestito

Riteniamo che, allo stato attuale, Brahim Diaz non verrà riscattato. Ma ha praticamente una stagione per fare cambiare idea al tecnico ed alla dirigenza. Spetterà tutto a lui convincere del contrario.

Ricordiamo la formula con la quale il giocatore è passato al Milan dal Real Madrid. Un prestito biennale oneroso a 3 milioni di euro con un ingaggio di 1,5, diritto di riscatto fissato a 22 milioni e controriscatto a favore degli spagnoli a 27.

LEGGI ANCHE:  Bologna-Juventus: probabili formazioni e dove vederla

Nonostante l’arrivo di De Ketelaere, il titolare sulla trequarti potrebbe proprio essere lui, con il belga che non andrebbe ad accomodarsi in panchina, bensì potrebbe essere utilizzato sulla corsia di destra in alternanza a Messias Saelemaekers.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Milan, mercato chiuso? Maldini prova il colpo

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Notizie