I nostri Social

Ligue 1

Francia, caos VAR: licenziato Stéphane Lannoy

Pubblicato

il

Il direttore responsabile degli arbitri francesi paga un utilizzo cervellotico del VAR con il proprio lavoro: al suo posto Gautier.

Chaque week-end, c’est la même chanson. Si apre così il pezzo di RMC Sport in cui si fa riferimento all’allontanamento di Stéphane Lannoy: oramai ex-direttore responsabile degli arbitri presso la FFF.

VAR, in Francia ne hanno abbastanza

Al suo posto, ad interim sino al termine della stagione, arriva Antony Gautier. Anche se sarebbe meglio dire torna, considerando che il 46enne fischietto francese era già stato direttore tecnico del collegio arbitrale in passato. A lui l’arduo compito di spegnere il fuoco delle polemiche che divampa per tutta la Francia calcistica, a causa di un utilizzo (o di non utilizzo, che dir si voglia) del VAR divenuto incomprensibile.

La mancata concessione di un calcio di rigore netto a Nordin, nel posticipo di domenica sera fra il Montpellier e il PSG di cui vi ho parlato come sempre nella mia consueta rubrica dedicata alla Ligue 1, è soltanto l’ultimo di una lunga (anzi lunghissima) lista di orrori arbitrali che hanno condizionato la stagione calcistica francese.

Qualche tempo fa Eric Borghini, membro della FFF e presidente della CFA (Commission Fédérale d’Arbitrage, ovvero la Commissione Federali degli Arbitri francesi n.d.r.), aveva lanciato un monito alla classe arbitrale.

Ricordando loro come “il VAR fosse uno strumento di video-assistenza e non di video-arbitraggio“. A Gautier l’ingrato compito di far capire qualcosa a giocatori, allenatori e tifosi, che si sentono persi scrutando fra le pieghe di un protocollo fin troppo cervellotico.

Una situazione che accomuna i tifosi francesi agli appassionati di calcio di tutto il mondo. Il VAR ha instaurato un nuovo modo di arbitrare le partite e di leggere le situazioni, fornendo letture che, spesso e volentieri, non hanno nulla a che fare con il “senso calcistico“. Se a questo ci aggiungiamo un livello di discrezionalità tale che l’interpretazione dello stesso episodio varia da partita a partita, la frittata è servita.

A Gautier i nostri più sinceri auguri: ne avrà bisogno.

VAR

Ligue 1

Ligue 1, i giocatori più decisivi della stagione

Pubblicato

il

Real Madrid

La Ligue 1 sta volgendo al termine e si possono stilare i primi bilanci

Il Paris Saint Germain è lanciato verso la vittoria del campionato, con il Brest che ha perso una ghiotta occasione per accorciare le distanze perdendo contro l’Olympique Lione per 4 a 3. La redazione di Calciostyle è andata ad analizzare i dati forniti dal portale Transfertmarkt per stilare una top 3 dei giocatori più decisivi. Chi ha fatto più gol vittoria? Al terzo posto ben due calciatori: Pierre-Emerick Aubameyang del Marsiglia e Georges Mikauatdze del del Metz – entrambi con 4 reti decisive. Il franco georgiano, però, ha segnato solo 9 gol stagionali contro i 12 dell’ex Arsenal.

Medaglia di bronzo per Jonathan David del Lille guidato da mister Fonseca che ha regalato ben 18 punti con 6 gol ai suoi. Ben 4 sono arrivati di destro, uno col sinistro e uno di testa. Al primo posto, neanche a sottolinearlo, Kylian Mbappè che dei suoi 24 gol stagioni ben 7 hanno portato alla vittoria i parigini. Numeri impressionanti per un campionissimo che a fine stagione, salvo imprevisti, approderà al Real Madrid.

Continua a leggere

Ligue 1

Brest, persa l’occasione della stagione

Pubblicato

il

Ligue 1

Il Brest ha perso una ghiotta occasione

Il turno di riposo concesso alle squadre impegnate in Europa ha permesso al Paris Saint Germain di non scendere in campo in questo turno, volendo sarebbe potuto essere un vantaggio mentale per il Brest. I biancorossi sono andati a Lione e, nonostante passati in svantaggio dopo 18 minuti con la rete di Tolisso, sono stati bravi a ribaltare il risultato con Mouniè e Del Castillo (doppietta per lui). A venti minuti dal termine, però, l’OL sale in cattedra e con il trio Lacazette, Tagliafico e Maitland-Niles ribaltano nuovamente il parziale.

Brest che spreca l’occasione di accorciare le distanze contro la prima della classe e di mettere pressione ai parigini che adesso, invece, hanno tutto dalla loro parte. La tranquillità di non avere nessuna concorrente (nè formale nè informale) e la consapevolezza di poter scendere in campo sul velluto. Sprecata una delle ultime occasioni per poter riaprire la Ligue 1.

Continua a leggere

Ligue 1

Donnarumma massacrato dai media francesi: perché in Italia non ne parla nessuno?

Pubblicato

il

Le prestazioni di Gianluigi Donnarumma sotto l’ombra della Torre Eiffel non hanno mai convinto e ieri ne ha combinata un’altra delle sue.

In Italia raramente si parla di quanto male stia facendo Donnarumma a Parigi. E quando ne si parla, spesso e volentieri si minimizza. Si derubricano i suoi errori come sporadici incidenti di percorso, inseriti all’interno di stagioni complessivamente positive. Nulla di più falso, dato che il portiere di Castellammare di Stabia in Francia è da tempo finito sotto un ciclone mediatico ed è costantemente bersagliato da critiche.

Donnarumma, la stroncatura de “L’Equipe

Due anni fa l’errore con i piedi, che spalancò le porte alla rimonta del Real Madrid e costò al PSG l’eliminazione agli ottavi di finale della Champions League. Quest’anno non uno, ma ben due errori dell’estremo difensore della Nazionale Italiana rischiano di costare carissimo ai parigini.

Sul primo gol del Barcellona, la sua uscita goffa diventa di fatto il migliore degli assist possibili per Raphinha  e il brasiliano deve solo spingere dentro il pallone a porta vuota. Sul terzo gol, quello che completa la contro-rimonta blaugrana e che mette gli uomini di Xavi in pole-position in vista del ritorno a Montjuic, decide (forse ancora scottato dal precedente errore) direttamente di non uscire e viene beffato nell’area piccola.

La stroncatura dei principali quotidiani francesi è stata totale. 3,5 il voto dato da Le Parisien al portiere italiano, addirittura 3 invece il voto de L’Equipe. Una testata che, storicamente, non è mai stata tenera con l’ex-portiere del Milan e che, a tal proposito, oggi ha dedicato un intero articolo ai suoi errori.

Donnarumma

Il PSG fra il sogno Maignan e il possibile rinnovo

Nel pezzo, a cura di Loïc Tanzi, si percepisce vividamente (come se trasudasse attraverso i caratteri battuti a macchina) l’insoddisfazione mista a rassegnazione per la sconfinata serie di errori sciorinati da Donnarumma. Il portiere napoletano viene definito “incorreggibile” e l’autore dell’articolo non manca mai di sottolineare la sistematicità dei suoi errori, oltre ovviamente a quanto siano gravi e frequenti.

C’è una differenza fra le statistiche e l’impressione che ti dà guardare le partite. Donnarumma ha compiuto tre parate, ma ha sbagliato in quasi tutti i momenti decisivi. Il suo collega ter Stegen, invece, ne ha compiute quattro, ma, al di là dei numeri, ha dato molta più sicurezza alla sua squadra. Del resto Luis Fernandez su l’Equipe aveva indicato il portiere tedesco come l’anello forte del Barcellona, ma si era dimenticato di aggiungere come Donnarumma fosse invece l’anello debole del PSG.❞

Il contratto che lega Donnarumma al club campione di Francia scadrà fra due anni e, secondo le ultime indiscrezioni, la dirigenza starebbe addirittura pensando di offrirgli un rinnovo. Tuttavia, i continui tentennamenti del classe ’99 potrebbero spingere la proprietà a cambiare idea.

Soprattutto se ci fosse la concreta possibilità di arrivare a un top portiere (magari Maignan) questa estate, il PSG potrebbe decidere di lasciar andar via Donnarumma nell’ultima occasione utile in cui sarà possibile monetizzare al massimo il suo arrivo a parametro zero nell’estate del 2021. 

Continua a leggere

Ultime Notizie

Victor Osimhen Victor Osimhen
Esteri11 minuti fa

Estero, un giovane gioiello inglese per il centrocampo del Bayern Monaco

Visualizzazioni: 54 Il Bayern Monaco vuole Archie Gray. Centrocampista inglese classe 06′, in questa stagione con la maglia del Leeds...

Serie A, Fiorentina Serie A, Fiorentina
Conference League22 minuti fa

Fiorentina – V. Plzen 2-0 d.t.s: Nico e Biraghi spazzano via la paura, è semifinale! Le pagelle viola

Visualizzazioni: 162 La Fiorentina abbatte il muro del Viktoria Plzen dopo i tempi supplementari: è ancora semifinale di Conference League!...

Serie A31 minuti fa

Sassuolo-Lecce: curiosità e statistiche

Visualizzazioni: 149 Sassuolo–Lecce, match valido per la 33ª giornata di Serie A 2023/24, si giocherà al Mapei Stadium di Reggio...

Serie A51 minuti fa

Monza-Atalanta: curiosità e statistiche

Visualizzazioni: 145 Monza–Atalanta, match valido per la 33ª giornata di Serie A 2023/24, si giocherà all’U-Power Stadium di Monza domenica...

Serie A1 ora fa

Salernitana-Fiorentina: curiosità e statistiche

Visualizzazioni: 182 Salernitana–Fiorentina, match valido per la 33ª giornata di Serie A 2023/24, si giocherà allo Stadio Arechi di Salerno...

Serie A2 ore fa

Torino-Frosinone: curiosità e statistiche

Visualizzazioni: 199 Torino–Frosinone, match valido per la 33ª giornata di Serie A 2023/24, si giocherà allo Stadio Olimpico Grande Torino...

Serie B2 ore fa

Serie B: il monte ingaggi non rispecchia la classifica

Visualizzazioni: 196 Serie B, la Lega calcio della serie cadetta ha comunicato il monte ingaggi delle varie squadre: non sempre...

Eintracht Frankfurt Eintracht Frankfurt
Conference League2 ore fa

Le formazioni ufficiali delle “altre” di Europa e Conference League

Visualizzazioni: 230 I quarti di finale di Europa League e Conference League si chiudono stasera. Di seguito, le formazioni ufficiali...

Atalanta - Liverpool Atalanta - Liverpool
Europa League2 ore fa

Atalanta-Liverpool, le formazioni ufficiali

Visualizzazioni: 243 Atalanta-Liverpool è la partita che potrebbe permettere alla Dea di scrivere la storia, ma i Reds sono una...

Europa League2 ore fa

Roma-Milan, le formazioni ufficiali

Visualizzazioni: 485 Roma-Milan decreterà quale fra queste due squadre italiane accederà alla semifinale di Europa League per poi sognare Dublino....

Le Squadre

le più cliccate