Home » Calciomercato » Milan, il budget non è un alibi: l’occasione per una Joya
Calciomercato

Milan, il budget non è un alibi: l’occasione per una Joya

Milan, seppur a piccoli passi si avvicinano inesorabili i rinnovi in dirigenza.

L’accordo trovato sulla base di un biennale (con opzione per il terzo anno) ha accelerato le tempistiche che stavano assumendo queste due trattative legate tra di loro.

Come volevasi dimostrare, il malumore nell’animo dei tifosi rossoneri si sta placando a poco a poco: una volta che verrà sancita l’ufficialità, poi, i Campioni d’Italia in carica potranno iniziare a rinforzarsi.

I malcontenti, tuttavia, non riguardano soltanto la delicata situazione a livello societario, ma anche le varie speculazioni che si stavano insinuando sul presunto (e limitato) budget di mercato.

Il popolo rossonero (come è anche giusto che sia per andare all’assalto dell’ottava Coppa Campioni) esige 2/3 acquisti di spessore: innesti da Milan che possano indirizzare le partite complicate.

Milan

Se quest’anno la fascia sinistra ha risolto non pochi problemi in quel di Milanello (soprattutto, ricordiamo il gol vittoria di Leao contro la Fiorentina che ha fatto esplodere San Siro), sulla fascia destra il Milan ha mostrato diverse lacune.

Tra i nomi in voga c’era anche Paulo Dybala: fino a pochi giorni fa, l’argentino era dato per certo con la maglia nerazzurra.

Poi, la rapidissima chiusura dell’affare Lukaku-Inter ha di fatto ridimensionato le carte in tavola: Dybala ha tentennato (sta chiedendo tempo a Marotta), e la pista nerazzurra si è leggermente raffreddata.

Sul social monta un ritorno di fiamma per il Milan: tuttavia, i progetti rossoneri saranno oculati, garantendo a Pioli acquisti mirati.

 

Milan, tra sogni e realtà: il punto sul budget

I “malumori” (appena citati) da parte dei tifosi meneghini risulterebbero più che mai ingiustificati.

Ancor prima del passaggio di proprietà agli americani di RedBird Capital Partners, i vertici rossoneri hanno smorzato le fantasie dei supporters: non verranno spese grandi cifre per singoli giocatori, piuttosto si coglieranno le occasioni di mercato per puntellare le lacune in rosa.

Milan

Con un budget non esorbitante, il sogno (e coincide con l’occasione di mercato) si chiama Paulo Dybala, non solo per strapparlo ai cugini nerazzurri: la ‘Joya’ approderebbe a parametro 0 in quel di Milanello, tuttavia le commissioni chieste dall’agente (Antun) non soddisfano Maldini (che si spingerebbe al massimo sui 5 mln)

Questione Renato Sanches: abbiamo ribadito che il Diavolo non farà nessuna asta europea (col PSG) per il portoghese, nelle cui mani spetta la decisione finale; l’offerta oscilla sui 15/18 mln (complice anche un accordo verbale, qui si tratta di “prendere o lasciare“).

In difesa, la dirigenza si ritiene soddisfatta: qualora non ci dovessero essere uscite, è difficile pensare che Maldini si presenti con 30 mln per Sven Botman.

Milan

Stesso discorso per Zaniolo e Charles de Ketelaere (per i quali la cifra richiesta è addirittura di 50 e 40 mln): molto più probabile l’arrivo in rossonero di Noa Lang, per cui si troverebbe un accordo sui 22 mln di euro circa.

A detta di Maldini, la rosa è forte e competitiva: naturalmente, il budget potrebbe aumentare cedendo gli esuberi in rosa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Milan, Pellegatti chiama Dybala: ‘Lo accoglierei a braccia aperte’

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Calciomercato