Sottil

L’attaccante Viola Riccardo Sottil ha rilasciato una intervista ai microfoni di Ladyradio, parlando di se stesso e del momento positivo della Fiorentina.

Intervistato dai microfoni di Ladyradio, l’attaccante della Fiorentina Riccardo Sottil ha affrontato molti argomenti, sia per quanto riguarda il positivo inizio di campionato della Viola, nonchè alcune riflessioni personali, con una parentesi sul tecnico Vincenzo Italiano, a cui si riconoscono molti meriti su queste prime uscite positive.

Sul positivo inizio di campionato della Fiorentina.

“C’è l’unione del gruppo, voglia di spendersi l’un per l’altro, c’è il lavoro in campo. Possiamo fare delle cose importanti con la Fiorentina, come abbiamo dimostrato a Torino e Roma”

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Genoa-Fiorentina: probabili formazioni e dove vederla

Sottil

Sul momento personale dal punto di vista tecnico.

“Sicuramente mi sto concentrando sulla finalizzazione, durante e dopo gli allenamenti per migliorare. Devo essere più concreto e incisivo sotto porta. Questo significa passare per assist, gol e giocate decisivi”.

Sul tecnico Vincenzo Italiano.

“E’ un martello, fin da Moena quando ce lo disse. Non si accontenta mai, è maniacale e cura ogni dettaglio. Non vuole che si distolga mai l’attenzione. Stiamo assimilando le sue idee e con il tempo possiamo migliorare sempre di più”.

Sulla nazionale.

“Ci penso, come non pensarci. Ho fatto tutte le categorie e ci terrei a rappresentare l’Italia anche ai massimi livelli. Nessuno ti regala nulla, ma ci punto”.