Home » Serie A » Alcaraz: “Sono stato accolto molto bene. Gioco anche da falso 9. La squadra é come una famiglia. E su Lautaro Martinez…”
Serie A

Alcaraz: “Sono stato accolto molto bene. Gioco anche da falso 9. La squadra é come una famiglia. E su Lautaro Martinez…”

Alcaraz si presenta alla stampa in qualità di nuovo giocatore della Juventus. Subito dopo, l’incontro allo ‘Juventus Store’ con alcuni tifosi JOFC

Alcaraz

Alcaraz

Carlos Alcaraz è stato l’ultimo acquisto del calciomercato bianconero di Gennaio, arrivato a in prestito dal Southampton.

Dopo l’esordio (solamente per pochi minuti) in InterJuventus, Alcaraz é pronto a iniziare la sua avventura in bianconero.

Ecco le parole dell’argentino nella conferenza stampa di presentazione all’Allianz Stadium:

Sei qui da poco: quali sono le tue sensazioni?

“Buongiorno a tutti, sono qui da poco e sono molto contento e sto bene. Sono già con il gruppo, mi hanno ricevuto molto bene, sono stato accolto molto bene”.

Il ruolo che ricopri é quello di centrocampista…

“Sì gioco bene a centrocampo o da falso 9, qui sto giocando nella parte interna e nella fascia destra. Sono a disposizione del mister dove vorrà”.

Il tuo idolo?

“Sono molto contento che mi abbiano associato a grandi campioni, so che devo fare bene e vogli oche il mio nome venga segnato a fuoco nella storia della Juve. Cristiano Ronaldo ha lasciato un segno forte per me. Voglio dimostrare alla mia famiglia che tutto quello che ho ottenuto è grazie a loro”.

La Juventus

LEGGI ANCHE:  Tensione Napoli: Gattuso allontana Mario Rui

“Sì sceglievo sempre la Juve alla play station, sono passati grandi campioni di qua. Con gli amici se non mi facevano scegliere la Juve mi arrabbiavo e non giocavo”.

L’accostamento a Vidal

“Sono davvero contento per i paragoni, sono grandi giocatori. Arturo chi ha raggiunto ottimi risultati e sono contento per il paragone. Io devo dare le cose bene e arrivare ai migliori risultati con la squadra. Sono grato per i paragoni ma ora penso a me stesso”.

Cosa ti ha colpito della Juventus?

“La Juve mi è sempre piaciuta, sono passati grandi giocatori e anche argentini e mi ha attratto questo. Le aspettative sono molto alte e voglio compiere grandi cose. Giocare qui richiede grandi aspettative”.

Le esperienze da professionista

“Al Racing è stato un debutto importante, è un grande club e sono contento di essere stato li. Anche in Premier League ho imparato tanto e ho fatto una crescita a livello fisico. Ora sono preparato e sono in un grande squadra. Quando entri in partite del genera la vita cambia”.

Il debutto a ‘San Siro’

LEGGI ANCHE:  Mondiali Qatar 2022, dove volano le Aquile non osano i Galletti: passano i Socceroos

“E’ stato un debutto non buono dal punto di vista del risultato, ma che mi ha permesso di entrare subito in una partita di livello. Mi piace giocare queste sfide, è stato bello. Volevamo un risultato diverso, siamo pronti per Lunedì”.

I giovani in squadra

“In effetti la squadra ha tanti giovani ma ci sono anche gli storici che appoggiano i giovani. Lavorare con tanti ragazzi giovani è bello ma abbiamo bisogno dei più esperti. Si, vedo che stanno lavorando molto con i giovani”.

Il carattere

“Non mi piace perdere mai, sono competitivi e voglio vincere. Il mister mi ha chiesto di giocare e stare tranquillo. Lui ha fiducia in me e spero di restituire la fiducia”.

Sulla cifra di acquisto che dovrebbe pagare la Juventus

“Non mi mette paura la cifra, si vedrà con il tempo questo… Io voglio fare bene e giocherò bene. Il riscatto sarà giusto o no? Parlerà il campo. Sono tranquillo da quel punto di vista”.

Il compagno che ti ha sorpreso di più?

LEGGI ANCHE:  Oggi in TV, Nations League, spareggio Mondiale e finale playoff serie C

“Sono arrivato in un gruppo con molto giocatori top. Mi ha sorpreso Locatelli, mi sembra un ottimo giocatori con grande tecnica e lavorare con lui mi piace molto e imparerò moltissimo con lui”.

Il clima in squadra

“Sapevo che venendo qua alla Juve non avrei avuto compagni argentino, ma sapevo che c’erano Danilo, Bremer e Sandro… Danilo mi ha confortato e di stare tranquillo e che la squadra è come una famiglia: ed è vero”.

Hai parlato con Lautaro Martinez?

“Non ho parlato con lui, solo dopo la partita con l’Inter un attimo”.

 

 

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Serie A