Home » Notizie » Thorsby, in prima linea nella difesa del pianeta
Notizie

Thorsby, in prima linea nella difesa del pianeta

Il centrocampista della Sampdoria Thorsby è attivissimo nelle cause legate all’ambiente. Alla base della sua passione ci sono le sue origini norvegesi.

Thorsby, dalla Norvegia al Sampdoria

Nato a Oslo, Morten Thorsby è noto per essere il “Greta Thunberg” del calcio.
Centrocampista del Sampdoria da luglio 2019, è un appassionato attivista. Anche sul campo da gioco.

Al suo arrivo al Sampdoria optò per la maglia numero 2, ma sottolineò che se avesse potuto avrebbe indossato l’1,5, alludendo al limite dell’aumento massimo di temperatura in gradi Celsius, legato al riscaldamento globale da inquinamento. Questo limite era stato fissato dall’Accordo di Parigi, siglato nel 2015 fra i Paesi della Convenzione quadro delle Nazioni Unite.

Nel 2021 ha vinto il FIFPRO Merit Award per aver creato una fondazione per la salvaguardia dell’ambiente, We Play Green.

https://www.instagram.com/p/CbiJrcHoYVq/

La campagna Macron4thePlanet

Con il suo club, il Sampdoria, Thorsby sostiene anche la campagna #Macron4thePlanet (su Facebook).

Un progetto ambientalista lanciato da Macron, un marketplace online di abbigliamento sportivo: “è una testimonianza del nostro impegno per l’ambiente.

Non solo un progetto di lavoro, ma un modo di lavorare. Un atteggiamento coerente per cui sport e natura vanno di pari passo verso un futuro più sostenibile. Rispetta il Pianeta. È dove giochiamo”.

L’amore per la natura

In un’intervista rilasciata a Diletta Leotta a Day Off su Dazn, il giocatore aveva chiarito il perché del suo profondo legame con l’ambiente.

“Il fatto di essere cresciuto in Norvegia ha favorito il mio amore per la natura. Sono cresciuto tra foreste, mare e montagne. Quando sono arrivato in Italia, poi, ho capito che l’ambiente è fondamentale: senza la natura noi non possiamo vivere”.

“Dico sempre che il mio impegno per la natura è come una sorta di affitto che pago per abitare qua. Siamo fortunati, viviamo vite belle ma sappiamo anche che dopo di noi verranno altre generazioni. È tutto circolare, proprio come in natura: per questo dobbiamo sempre pensare a chi verrà dopo di noi.

Non è niente di complicato, semplicemente vogliamo qualcosa di migliore per i nostri bambini e per gli animali. Dobbiamo lasciare questo pianeta nella migliore condizione possibile”.

L’intervista è visibile online sul sito di Dazn a partire da oggi.

Il ruolo del calcio secondo Thorsby

In un’altra intervista rilasciata a Goal, il calciatore ha spiegato qual è la posizione del calcio nel panorama di generale crisi ambientale e climatica: “Il calcio è stato a lungo visto come un qualcosa che è al di fuori di tutto ciò che accade intorno a noi nella società.

Penso che però adesso anche il mondo del calcio stia iniziando a rendersi contro che saremo tutti chiamati a fare i conti con problemi enormi. Anche il calcio sarà influenzato da un mondo che non funziona. Nel caso di un disastro climatico, o in un futuro nel quale non si penserà di risolvere la crisi climatica, il calcio credo che avrà enormi problemi”.

Il suo ruolo? Certamente la sua capacità di coinvolgere i giovani potrebbe essere messa al servizio della causa ambientalista sensibilizzando l’opinione pubblica. Perché i tifosi potranno fare la differenza.

“Si partirà da zero. Uefa e Fifa cambieranno solo quando vedranno che questo è un problema crescente per la comunità calcistica.
Guardiamo poi ai tifosi. Hanno una grande influenza e lo si è visto dal modo in cui si sono opposti alla Superlega. Possono fare la differenza, perché senza di loro il calcio è niente.

Dobbiamo convincere proprio i tifosi che bisogna iniziare a preoccuparsi e possiamo farlo se calciatori e club iniziano a diffondere questo messaggio. Sono infatti loro ad avere i mezzi e le piattaforme per influenzare la base degli appassionati.

Il calcio è un gioco nel quale sono i tifosi a decidere cosa si vuole essere. Sono loro a decidere che tipo di calcio vogliono. Se i tifosi vorranno un un calcio che rispetti l’ambiente, allora lo avremo”.

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Notizie