Home » Le interviste » Esclusiva Calcio Style Lorenzo Lollo – ”Contento di questo Milan, piena fiducia in Maldini-Massara, su Origi..”
Le interviste

Esclusiva Calcio Style Lorenzo Lollo – ”Contento di questo Milan, piena fiducia in Maldini-Massara, su Origi..”

Esclusiva Calcio Style – Lorenzo Lollo, streamer ufficiale Ac Milan, conduttore su Milan Tv, Youtube Ac Milan e Milan Twitch ha rilasciato un’intervista ai nostri microfoni.

Un primo bilancio sul momento rossonero durante la sosta per le nazionali, con una riflessione sul proprio percorso professionale: qui di seguito le sue risposte.

Da grande tifoso rossonero, raccontaci il momento in cui hai capito di poter lavorare nella comunicazione della tua squadra del cuore, le emozioni.
”La mia storia parte da lontano, molto prima del Milan e molto prima del canale Youtube. Ho lavorato per tantissimi anni nel mondo dello spettacolo, ho girato i palchi di mezza italia e scritto centinaia di canzoni per altri artisti, oggi si sono solo uniti tutti i puntini. Il momento in cui mi è stata proposta questa collaborazione non lo scorderò mai, mi ricorderò per sempre dov’ero quando ho risposto al telefono e le esatte emozioni. Un sogno che ancora oggi persiste.”

Che effetto fa poter seguire i ragazzi e tutte le strategie di Mr Pioli così da vicino, anche in conferenza stampa su Youtube?
”Il Mister è una persona fantastica, il fatto di poterlo seguire da “vicinissimo” ogni settimana ti fa cogliere delle sfumature nelle sue risposte che magari ad altri possono sfuggire. Dai primi secondi di conferenza si capiscono tante cose. 
Per i ragazzi il mio momento preferito è da sempre la presentazione dei nuovi acquisti. Il “nome” di cui si è tanto parlato finalmente diventa reale e puoi scoprirne l’attitudine, almeno quelle fuori dal campo.”

Milan

Spesso e volentieri le dirette sul canale Youtube del Milan le conduci assieme a Mauro Suma, grande commentatore rossonero: ecco, come lui, ti è mai capitato di dare qualche nomignolo ai giocatori (qualcuno che ti stupiva in particolare).
Mauro è un grande professionista con una cultura immensa, sia generale che per il Milan.
E’ da sempre un piacere stare con lui in trasmissione, il suo “claim” preferito che ho fatto mio è “dai ragazzi, dai ragazzi dai ragazzi”, mi ha sempre fatto sorridere e lo dico spesso anche durante le telecronache. ”

Prima sconfitta in campionato contro il Napoli, ma un atteggiamento positivo per 90 minuti: con quanta consapevolezza della propria forza escono i rossoneri e, contestualmente, ti è piaciuto De Ketelaere in questa prima parte?
”Bene entrambe le squadre: non ho fatto nessun dramma per questa sconfitta, va accettata perchè dopo 8 mesi e 22 partite non si può sempre vincere.
Il Milan è una squadra in crescita da 3 anni sotto tutti gli aspetti, dentro e fuori dal campo e lo scudetto dello scorso anno ne è solo la certificazione. 
Charles va aspettato, è l’embrione di un grande campione. Va fatto giocare e soprattutto va fatto sbagliare senza troppa pressione, nelle prime 7 partite ha fatto esattamente quello che mi aspettavo, un periodo di adattamento.”

LEGGI ANCHE:  Intervista a mister Sandro Pochesci, la voce sincera del calcio

Milan

Quanto lontano può arrivare il Milan in Champions, e quanto deve lottare per lo Scudetto (vista la qualità in rosa).
”Il Milan deve passare il girone e riconfermarsi in campionato, sono i 2 obiettivi.
Dipenderà molto dalla condizione e dagli infortuni in questa strana stagione col Mondiale in mezzo, ci sono tante varianti.
Ma sono contento, e son sicuro che dopo questa sosta, e prima del Mondiale, il Diavolo farà un ottimo segmento di stagione”.

Qual è il giocatore da cui ti aspetti sempre il massimo, e chi non ti ha ancora convinto particolarmente?
Sono tanti i giocatori in rosa da cui mi aspetto tanto, perchè ho visto cosa sono capaci di fare.
Kalulu, Tomori, Theo, Calabria, Tonali e tanti altri hanno dimostrato di poter essere delle pedine fondamentali in un grande gruppo. Ecco, mi aspetto il massimo dal gruppo Milan. 
Qualcuno che non mi ha ancora convinto c’è, ma prima di dare un giudizio definitivo aspettiamo almeno la fine della stagione”.

A mercato concluso, pensi che ci sia qualche reparto che meritava maggiore attenzione? O ritieni che Maldini-Massara abbiano fronteggiato bene la campagna acquisti delle altre big d’Italia?
Massima fiducia in Paolo e Massara, dopo tutto quanto successo negli ultimi 3 anni si sono guadagnati un credito molto lungo da parte di tutti.
La società ha iniziato un nuovo percorso: ha deciso di puntare sui giovani (poco conosciuti), prenderli, crescerli e farli diventare grandi campioni a Milanello. 
L’ultima campagna acquisti ne è la dimostrazione.
Io quest’anno ho puntato su Origi: come per Giroud lo scorso anno una volta sistemati i problemi fisici diventerà fondamentale per le economie di gioco nel Piolismo. Sono pronto a scommetterci”.

 

LEGGI ANCHE:  I campioni in...rossonero: Dejan Savicevic

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Le interviste