I nostri Social

MLS

Born in the MLS – Viaggio nel campionato d’oltreoceano #16

Pubblicato

il

Born in the MLS

16° appuntamento con Born in the MLS – viaggio nel campionato d’oltreoceano, la rubrica settimanale di Calciostyle sulla MLS. Ecco il punto sul 16° turno. 

In un paese dove il calcio non la fa da padrone, c’è una competizione che unisce tutti gli stati da Est a Ovest. La Major League Soccer non è, come molti credono, la pensione del calcio europeo; bensì è una festa, un momento di aggregazione, il modo di vivere lo sport in maniera genuina gustandosi allo stesso tempo un grande spettacolo.

Il gioco importato dall’Europa sta spopolando e oggi più che mai sta toccando il suo picco di popolarità. Tante star e talenti emergenti sono pronti a scendere in campo. This is MLS.

Indice

CADONO INTER MIAMI E CINCINNATI, STOP ANCHE PER IL REAL SALT LAKE. ACCORCIANO LE DISTANZE LOS ANGELES GALAXY E NEW YORK RED BULLS. ALTRA SCONFITTA PER KANSAS CITY, SI FERMA MINNESOTA NELLO SCONTRO DIRETTO CON LAFC

CF Montreal – D.C. United 4-2 (6′ Lassiter, 29′, 42′ Benteke, 34′, 73′ Ibrahim, 38′ Choinière)

Montreal

Il sedicesimo turno di MLS si apre in Canada dove i padroni di casa non sanno più vincere e ricevono la squadra di Washington che da 3 partite non trova la via dei 3 punti.

Montreal dimostra da subito di avere più fame e sblocca subito il match approfittando di un retropassaggio folle di Peltola che spalanca il campo a Vilsaint, liberando poi Lassiter alla conclusione in solitaria da centro area per l’1-0.

L’equilibrio dura fino alla mezzora quando Benteke sfrutta la spizzata di un compagno in seguito a sviluppi di un calcio di punizione dalla trequarti e supera con un pallonetto Sirois. Polemiche per la posizione del belga che risulta regolare a causa di un giocatore di Montreal rimasto a terra in area. Per l’arbitro tutto regolare.

Pochi minuti più tardi i padroni di casa tornano in vantaggio grazie al colpo di testa di Ibrahim su cross di Ruan. Al 38′ Choinière cala il tris direttamente su calcio di punizione dalla lunetta dell’area di rigore. Conclusione rasoterra del 29 che sorprende Bono.

Il D.C. non molla e appena prima dell’intervallo accorcia le distanze con la bella girata di Benteke da centro area che sfrutta al meglio il cross dalla destra di Stroud.

Sul finale di tempo gli ospiti restano in 10 per l’espulsione di Peltola. Nella ripresa allora Montreal controlla il gioco e cerca il gol che chiuderebbe i conti. Ci pensa ancora Ibrahim a calare il poker al 73′ correggendo in rete con la spaccata il tiro cross dalla destra di Lassiter.

Torna dunque alla vittoria la squadra canadese e si porta a quota 16 punti. Brutta sconfitta per lo United che perde la posizione dentro ai playoff.

Cincinnati – Nashville SC 0-2 (25′ Maher, 29′ Shaffelburg)

Nashville

La miglior squadra dell’MLS al momento, e reduce da una rocambolesca vittoria per 3-4 in casa di Toronto, riceve un Nashville in ripresa dopo un inizio di stagione difficile e che ha fame di punti.

Il match si rivela da subito divertente grazie anche agli ospiti che partono forte e con Mukhtar vanno vicino al vantaggio. Dall’altra parte Acosta e compagni creano ma la palla non entra. Al 25′ sono gli ospiti a passare grazie al colpo di testa in tuffo di Maher su corner di Mukhtar.

Lo schock per il gol spaventa Cincinnati che pochi minuti di dopo sbanda e regala il contropiede a Nashville con Mukhtar che se ne va centralmente, doppio passo per arrivare a limite dell’area, scarico a sinistra per Shaffelburg che di prima intenzione calcia sul primo palo battendo Celentano.

La reazione di Cincinnati si spalma tra primo e secondo tempo con i vari AcostaKelsy Orellano che sfoderano tutte le armi del loro repertorio senza trovare la via del gol. Nashville resiste e sfiora anche il tris ma la sfortuna e l’imprecisione risultano decisive.

Termina così la striscia di imbattibilità di Cincinnati che si interrompe a (tutte vittorie). Balzo in avanti per gli ospiti che si portano a 19 punti centrando momentaneamente la zona playoff.

Inter Miami – Atlanta United 1-3 (44′, 59′ Lobjanidze, 62′ Messi, 73′ Thiaré)

Atlanta united

In Florida può continuare il viaggio dei padroni di casa verso la vittoria della Eastern MLS che guidano il girone con 34 punti e ben 10 vittorie all’attivo. Atlanta non riesce più a esprimere il gioco frizzante e organizzato delle prime giornate.

La partita si rivela equilibrata fin da subito sia in termini tattici che di occasioni create. Nessuna delle due prevale sull’altra ma all’improvviso il risultato cambia. Lobjanidze parte dalla metà campo, raggiunge i 20 metri e da posizione centrale fa partire un destro che si infila all’incrocio per il vantaggio Atlanta.

Nella ripresa ancora il 9 protagonista riceve palla sulla trequarti destra e sfrutta l’abisso concessogli dalla difesa del Miami per accentrarsi, calciare, ma questa volta col sinistro, trovando l’angolino in basso a sinistra per lo 0-2.

Nel momento difficoltà si dice emergano i campioni e se in squadra c’è uno che fa di nome Lionel Messi puoi star sicuro che il lampo arriverà, prima o dopo. Al 62′ il giro palla dell’Inter Miami porta il pallone nella zona centrale della metà campo avversaria, Busquets serve l’argentino in orizzontale che stoppa, orientando il controllo verso la porta, e calcia col sinistro a fil di palo opposto per l’1-2.

Atlanta però è troppo in giornata e pochi minuti più tardi riesce anche a calare il tris. Azione centrale di Wiley che si appoggia dietro su Almada, l’argentino temporeggia e serve ancora il 26 sovrappostosi sulla sinistra che crossa di prima e trova la deviazione decisiva di Thiaré.

Nessuna reazione dei padroni di casa che vanno così in contro alla terza sconfitta stagionale in MLS ma rimangono al primo posto della Eastern MLS grazie alla sconfitta di CincinnatiAtlanta ritrova la vittoria dopo un periodo molto negativo e rialza così la testa.

New York Red Bulls – Charlotte 3-1 (74′, 76′ Forsberg, 83′ Reyes, 90’+6 Bender)

New York red bulls

Red Bulls tornano in campo dopo il turno di stop e lo fanno contro una squadra in ottima forma che non perde da più di un mese. L’obiettivo rimane il terzo posto occupato dai cugini del City.

Il primo tempo è tutto di Charlotte che in apertura colpisce un palo e per tutta la durata di esso attacca alla ricerca del vantaggio. Le squadre vanno all’intervallo sullo 0-0.

Nella ripresa ancora gli ospiti all’attacco ma a causa della troppa imprecisione il gol non arriva. Ci pensa allora lo specialista dei calci piazzati Forsberg a sbloccare un match complicato. Il 10 pennella alla perfezione un calcio di punizione in posizione centrale dai 20 metri che supera la barriera e si insacca in rete.

Sul calcio d’inizio seguente New York recupera subito palla e si lancia in avanti. Un errore di valutazione del difensore di Charlotte Malanda spalanca la corsia laterale a Morgan che arriva sul fondo e serve Forsberg per il più facile dei tap in. Doppietta per lo svedese e 2-0 lampo dei Red Bulls.

Il tris arriva pochi minuti più tardi con Reyes che sfrutta un pallone vagante in area sugli sviluppi di corner e infila Kahlina per la terza volta.

Nel recupero c’è spazio per il gol degli ospiti con Bender che riceve al limite da Agyemang e calcia con deviazione spiazzando Coronel. Importantissima vittoria dei Red Bulls che agganciano New York City al terzo posto della Eastern MLS. Sconfitta indolore per Charlotte grazie al pareggio tra Philadelphia Toronto.

Philadelphia Union – Toronto FC 0-0

Philadelphia Union

A Philadelphia due squadre che stanno cercando di uscire da un periodo negativo. Da una parte gli Union che occupano l’ottava posizione della Eastern MLS assieme al D.C. e dall’altra i canadesi reduci da 3 sconfitte nelle ultime 4

Gli Union partono decisamente meglio e nel giro di 20 minuti creano una serie di palle gol con Uhre Sullivan ma il risultato è il medesimo. Dall’altra parte Bernardeschi è il più attivo dei suoi e si accende dalla destra per usare il suo sinistro pericoloso. L’occasione più colossale è proprio per il n°10 che a porta vuota da pochi metri manda alto sopra la traversa.

La ripresa segue lo stesso copione della prima frazione con equlibrio e occasioni da entrambe le parti. Poca precisione e lucidità caratterizzano tutta la partita con le due squadre che non si fanno male.

Punto che non smuove la classifica per nessuna delle due ma che contribuisce a mantenere il piazzamento playoff.

Austin FC – Portland Timbers 0-2 (45’+3 Evander, 66′ Rodríguez)

Portland Timbers

In Texas i padroni di casa provano il colpaccio per agganciare la top 3 della Western MLS ma si trovano di fronte i Timbers di Portland che stanno recuperando terreno in zona playoff nonostante un rendimento altalenante.

La prima emozione arriva al 15′ con il calcio di rigore in favore di Austin cestinato da Driussi che si fa ipnotizzare da Crèpeau. Un altro miracolo dell’estremo difensore evita lo svantaggio e in chiusura di tempo ci pensa Evander a sbloccare il match.

Il n°10 si incarica della battuta di un calcio di punizione dai 25 metri in posizione centrale, disegna una traiettoria perfetta col destro che aggira la barriera e si infila alla sinistra di Stuver.

Nella ripresa Portland la chiude nonostante i tanti tentativi di Austin grazie a un calcio di rigore procurato da Antony e trasformato da Rodríguez. Vittoria a sorpresa dei Timbers che sfruttano il pareggio di Seattle e agganciano la zona playoff portandosi così a -4 proprio dai texani.

Chicago Fire – Orlando City 1-1 (4′ Torres, 70′ Cuypers)

Chicago Fire

Fire devono assolutamente invertire la rotta per non essere sbattuti fuori dalla lotta playoff già a metà stagione. Le sole 2 vittorie raccolte finora sono lo specchio della squadra. Orlando vuole approfittare della cosa e vincere per entrare finalmente nel gruppo che conta.

Orlando la sblocca subito grazie a un gol di Torres che segna al termine di una serie di errori da parte dei difensori di Chicago, che non riescono a uscire dall’area piccola e regalano al giocatore ospite l’opportunità di colpire da terra.

Archiviato il pasticcio difensivo i Fire prendono coraggio e attaccano per tutta la durata del primo tempo con Cuypers protagonista senza però trovare il pari.

La partita prende una piega nervosa con l’aumentare dei cartellini gialli sventolati dall’arbitro. A metà ripresa Chicago riesce finalmente a pareggiare grazie a Cuypers che conclude la bella azione in verticale iniziata da Souquet e rifinita da Selassie con un cross basso dalla sinistra.

Orlando prova a reagire ma trova sempre la porta chiusa da Brady. Dall’altra parte nessun sussulto in particolare e il match si chiude sull’1-1. Continua la striscia di partite senza vittorie di Chicago che sale a 12 punti rimanendo al penultimo posto della Western MLS.

Houston Dynamo – Colorado Rapids 3-1 (40′ Bassi, 49′ Mihailovic, 70′ Blessing, 80′ Kowalczyk)

Houston Dynamo mls

Altra gara in Texas ma questa volta Houston dove i padroni di casa sono alla ricerca di una vittoria che manca da 3 turni e che potrebbe voler dire settimo posto. I Rapids arrivano da 2 partite rocambolesche piene di gol e mirano al successo.

Il protagonista del primo tempo è sicuramente il portiere di Houston Tarbell che compie due interventi decisivi su Navarro Mihailovic. In chiusura di tempo passa la Dynamo con la deviazione sotto porta di Bassi sul cross dalla destra di Dorsey.

Rapids reagiscono e in apertura di ripresa trovano il pareggio grazie al calcio di rigore conquistato da Cabral e ribattuto in rete da Mihailovic dopo l’errore di Navarro.

Colorado prende coraggio e inizia a costruire palle gol ma la prestazione monumentale di Tarbell blocca tutto. I padroni di casa tornano avanti al 70′ sugli sviluppi di corner con la conclusione volante dal limite di Blessing che approfitta della respinta coi pugni di Steffen per siglare il 2-1.

Il tris arriva 10 minuti più tardi grazie alla botta dal limite di Kowalczyk che sfrutta la discesa sulla fascia di Aliyu e sul primo palo batte ancora Steffen.

Vittoria che ridà morale per Houston e permette di avvicinare proprio Colorado che ora dista solo 1 punto.

Sporting Kansas City – Vancouver Whitecaps 1-2 (39′, 82′ Gauld, 90’+2 Tzionis)

Vancouver Whitecaps

Il morale è a terra in Kansas dopo la caduta all’ultimo posto della Western MLS a pari merito con San José. Lo Sporting deve reagire ma non sarà facile contro gli Whitecaps che cercano riscatto dato che la vittoria manca da più di 1 mese.

I padroni di casa controllano il gioco fin da subito e cercano in tutti i modi il gol ma Takaoka e gli errori di Agada Vargas negano la gioia del gol a Kansas.

Sono quindi gli ospiti ad approfittare del momento e passare in vantaggio con Gauld che si avventa su una palla vagante in area su sviluppi di corner, con estrema freddezza dribbla due difensori e appoggia in porta lo 0-1.

Il raddoppio arriva in chiusura di match quando Leibold compie un retropassaggio killer che spalanca il campo a Gauld tutto solo e libero di battere Pulskamp in uscita disperata.

Nel recupero c’è anche spazio per il gol dello Sporting con la deviazione di Tzionis che corregge in rete il cross di Agada al termine di un’azione personale del n°11.

3 punti che permettono agli Whitecaps di salire a quota 22 punti avvicinando Austin e il quinto posto nella Western MLS. Ultimo posto invece per i padroni di casa.

Los Angeles Galaxy – FC Dallas 3-1 (4′, 66′ Joveljic, 22′ Delgado, 90’+4 Riqui Puig)

LA Galaxy

Scendono in campo i Galaxy che puntano a regolare Dallas per continuare la rincorsa al Real Salt Lake. I 4 punti di distanza dalla vetta sembrano incolmabili ma tutto è aperto. Gli ospiti vogliono evitare l’aggancio da parte delle squadre che si trovano alle loro spalle.

Galaxy passano subito in vantaggio con la verticalizzazione che mette in movimento Pec il quale appoggia a centro area per Joveljic che di prima gira e fa 1-0.

Il pari di Dallas arriva al 22′ con Delgado che impatta di prima intenzione col piattone il cross basso di Arriola dalla sinistra e con l’aiuto della travers fa 1-1.

Alla mezzora Pec si fa ipnotizzare dal dischetto da Paes che para miracolosamente anche la ribattuta. Nella ripresa arriva comunque il raddoppio di Los Angeles con Joveljic che trasforma un secondo calcio di rigore per fallo su Fagundez.

Il tris arriva nel recupero con una super progressione di Riqui Puig che parte dalla sua metà campo e arriva fino all’area avversaria per poi infilare Paes per il 3-1.

Roboante vittoria dei Galaxy che accorciano ulteriormente le distanze sul Real Salt Lake a causa del pareggio di quest’ultimi.

Seattle Sounders – Real Salt Lake 1-1 (68′ Rusnák, 90’+9 Gómez)

Seattle Sounders

Seattle arriva l’altra squadra più in forma di questa MLS, il Real di Salt Lake City punta a riprendere la marcia da schiaccia sassi interrotta da Dallas nell’ultimo turno. I Sounders dal canto loro hanno ripreso il ritmo e si trovano in zona playoff, l’obiettivo è consolidare la posizione.

Sotto una pioggia battente il match non decolla anche a causa del campo pesante. I portiere salgono in cattedra grazie a interventi difficili su conclusioni di Luna da una parte e Ruidìaz dall’altra.

L’equlibrio si spezza nella ripresa col calcio di punizione dai 30 metri di Rusnàk che vede MacMath leggermente fuori dai pali e calcia sul primo palo sfruttando il campo bagnato. 1-0 Seattle.

Real Salt Lake che prova a reagire ma le parate di Frei mantengono i Sounders in vantaggio. Tuttavia, la specialità di Salt Lake City sono i gol nel recupero e, come nello scorso turno, ci pensa Gòmez a evitare la sconfitta ai suoi. Il n°11 sfrutta la torre di Crooks Arango per calciare forte addosso a Frei per poi ribattere in rete la respinta del portiere.

Salt Lake acciuffa il pari all’ultimo secondo dei 9 minuti di recupero e mantiene la testa della classifica.

Los Angeles FC – Minnesota 2-0 (38′ Bouanga, 82′ Bogusz)

LAFC

Il sedicesimo turno di MLS si chiude a Los Angeles con il big match di giornata. Le due squadre sono appaiata in classifica e sperano nel passo falso del Real per avvicinare la vetta. Si tratta del match più interessante di tutta la giornata di MLS.

Il match lo sblocca il solito Bouanga che si conquista e trasforma un calcio di rigore spiazzando il portiere al 38′. Nessun segnale da parte di Minnesota che continua a subire gli attacchi degli avversari.

Nella ripresa LA la chiude con Bogusz che segna un gol spettacolare dai 25 metri calciando di forza col destro e mandando il pallone direttamente all’incrocio dei pali. Nulla da fare per St. Claire.

Tre punti d’oro per LAFC che approfitta del passo falso del Real Salt Lake e si porta sole 3 lunghezze dalla vetta.

Classifica e prossimo turno MLS

EASTERN CONFERENCE

Squadra P V P P G+ G- Punti
1 Inter Miami 17 10 4 3 39 24 34
2 Cincinnati 16 10 3 3 23 16 33
3 New York City 15 8 2 5 19 16 26
4 New York RB 15 7 5 3 28 22 26
5 Columbus Crew 14 6 6 2 21 13 24
6 Toronto 16 7 2 7 24 24 23
7 Charlotte FC 16 6 4 6 15 16 22
8 Philadelphia Union 15 4 7 4 25 21 19
9 Nashville 15 4 7 4 19 20 19
10 DC United 16 4 6 6 23 29 18
11 Orlando City 15 4 5 6 16 23 17
12 Atlanta United 15 4 4 7 20 18 16
13 Montreal Impact 15 4 4 7 21 33 16
14 Chicago Fire 16 2 6 8 15 28 12
15 New England Revolution 13 2 1 10 9 26 7

WESTERN CONFERENCE

Squadra P V P P G+ G- Punti
1 Real Salt Lake 16 8 6 2 31 18 30
2 Los Angeles Galaxy 16 7 7 2 30 23 28
3 Los Angeles FC 15 8 3 4 27 19 27
4 Minnesota United 14 7 4 3 24 19 25
5 Austin FC 16 6 5 5 20 20 23
6 Vancouver Whitecaps 15 6 4 5 22 18 22
7 Colorado Rapids 16 6 4 6 28 29 22
8 Houston Dynamo 15 6 3 6 16 16 21
9 Portland Timbers 16 5 4 7 30 30 19
10 Seattle Sounders 16 4 6 6 19 19 18
11 St. Louis City 14 3 7 4 20 22 16
12 Dallas 14 3 4 7 17 23 13
13 San Jose Earthquakes 15 3 2 10 23 34 11
14 Sporting Kansas City 15 2 5 8 23 28 11

PROSSIMO TURNO MLS

Sabato, 1 Giugno 2024
New York City 01:30 San Jose Earthquakes
Domenica, 2 Giugno 2024
Columbus Crew Rinv. Seattle Sounders
DC United 01:30 Toronto
Inter Miami 01:30 St. Louis City
New York RB 01:30 Orlando City
Philadelphia Union 01:30 Montreal Impact
Chicago Fire 02:30 Los Angeles Galaxy
Minnesota United 02:30 Sporting Kansas City
Nashville 02:30 New England Revolution
Real Salt Lake 03:30 Austin FC
Los Angeles FC 04:30 Dallas
Portland Timbers 04:30 Houston Dynamo
Vancouver Whitecaps 04:30 Colorado Rapids
Atlanta United 22:45 Charlotte FC

MLS

MLS, Giroud: “I tifosi del Milan mi hanno…”

Pubblicato

il

Il centravanti francese è tornato a parlare del suo commovente saluto al Milan, della sua nuova avventura in MLS e dei prossimi Europei in Germania.

Dopo tre stagioni Olivier Giroud ha salutato la Serie A e, soprattutto, il Milan. Una squadra che il centravanti francese non dimenticherà mai, come lui non verrà mai dimenticato dai tifosi rossoneri.

Ora è tempo di nuove sfide: dalla prossima stagione Giroud giocherà in MLS, ai Los Angeles Galaxy Football Club. Prima però c’è da chiudere in bellezza un altra esperienza, quella con la maglia francese. Gli Europei in Germania saranno l’ultima apparizione in nazionale per lui, e vuole regalarsi un ultimo ballo memorabile. Queste le parole di Giroud al riguardo:

Indice

Il saluto al Milan

“Non mi aspettavo un saluto così commovente. L‘amore e la passione dei tifosi rossoneri per la propria squadra è quello che ha sempre fatto la differenza.”

MLS

Sull’addio alla nazionale francese

“Ho già detto che gli Europei di giugno saranno la mia ultima apparizione con la Nazionale. Sarebbe veramente bello concludere un avventura forse bella quanto quella al Milan.”

Sulla possibilità della vittoria agli Europei

“Questo è un trofeo che mi manca, e mi piacerebbe vincerlo. Oltre a questo mi mancano tre gol per arrivare a quota 60 reti con la Francia: posso farcela. I miei figli mi hanno mandato un messaggio con scritto: “Buona fortuna. Riporta la Coppa a casa.

Continua a leggere

MLS

Reus lascia l’Europa: fatta per il suo approdo negli USA

Pubblicato

il

Borussia Dortmund

Marco Reus continua la sua carriera dopo l’addio al Borussia Dortmund. Il tedesco ha accettato la proposta di un club americano, nuova avventura alle porte.

Reus diventa Galactico, accettata la proposta di Los Angeles

Terminata la storia d’amore col Borussia DortmundMarco Reus riparte non si ferma e continuerà a giocare da subito. Il fantasista ha accettato la proposta dei Los Angeles Galaxy in MLS e presto farà il suo esordio.

reus borussia dortmund

La massima competizione di calcio americana è nel pieno del suo svolgimento (17esima giornata) ed è pronta ad accogliere l’ennesimo campione. Dopo MessiJordi AlbaSuàrez, MurielAlmadaLloris e tanti altri, un’altra stella del calcio mondiale atterra negli USA.

Il tedesco firmerà un contratto di 1 anno e mezzo, fino a dicembre 2025, con opzione per il 2026. Ciò significa che la voglia di continuare a calcare i campi da gioco è ancora tantissima da parte del 35enne.

Continua a leggere

MLS

Born in the MLS – Viaggio nel campionato d’oltreoceano #17

Pubblicato

il

Born in the MLS

17° appuntamento con Born in the MLS – viaggio nel campionato d’oltreoceano, la rubrica settimanale di Calciostyle sulla MLS. Ecco il punto sul 17° weekend.

In un paese dove il calcio non la fa da padrone, c’è una competizione che unisce tutti gli stati da Est a Ovest. La Major League Soccer non è, come molti credono, la pensione del calcio europeo; bensì è una festa, un momento di aggregazione, il modo di vivere lo sport in maniera genuina gustandosi allo stesso tempo un grande spettacolo.

Il gioco importato dall’Europa sta spopolando e oggi più che mai sta toccando il suo picco di popolarità. Tante star e talenti emergenti sono pronti a scendere in campo. This is MLS.

Indice

ARANGO DA 60 METRI! REAL SALT LAKE A VALANGA. NON BASTANO MESSI, ALBA E SUAREZ ALL’INTER MIAMI. LAFC NEL SEGNO DI BOUANGA VEDE LA VETTA, CHICAGO CASTIGA I GALAXY. NEW YORK CITY FORZA 5.

New York City – San Josè Earthquakes 5-1 (50′ Wolf, 53′ Pellegrino, 80′ Santiago Rodríguez, 85′, 90’+2, 90’+5 Martínez)

New York City mls

La diciassettesima giornata di MLS si apre nella Grande Mela dove il City ospita gli Earthquakes di San José. I padroni di casa sono alla ricerca della quinta vittoria consecutiva per continuare la rincorsa al primo posto della Eastern Conference.

Succede tutto nella ripresa con il New York City che parte subito forte, portandosi in vantaggio al 5° minuto con un gol di Wolf. Il terzino si inserisce in area e scaraventa in rete l’assist dal fondo di Santiago Rodriguez.

Il vantaggio dura però soli 3 minuti. Gli Earthquakes si distendono in contropiede con Lopes che da posizione centrale scucchiaia con l’esterno e mette Pellegrino davanti al portiere per l’1-1.

I padroni di casa continuano a spingere per tornare in vantaggio e ci riescono all’80′ grazie a Santiago Rodríguez che approfitta di un batti e ribatti in area, si sistema il pallone e dal limite incrocia battendo ancora Yarbrough.

Pochi minuti più tardi è Martìnez a ricevere palla dalla destra da Moralez e calciare sul primo trovando il gol con l’aiuto del palo interno.

Nel recupero arrivano altre due reti del costa ricano, la prima sempre grazie a un retropassaggio errato che spiana la strada al 16 e lo mette in condizione di infilare il portiere avversario. La seconda per merito di Perea che si invola sulla sinistra e crossa rasoterra per la punta, permettendogli di siglare la prima tripletta della sua carriera, nonché una delle più veloci della storia della MLS.

New York City conquista la quinta vittoria consecutiva e si proietta così a -4 da Cincinnati (che ha 2 partite da giocare). Ultimo posto per San Josè.

D.C. United – Toronto FC 2-2 (2′ Etienne Jr., 33′ Bernardeschi, 79′ Ku-Dipietro, 90’+5 Klich)

D.C. United

Washington il Toronto cerca punti per alimentare il sogno playoff e conservare il quarto posto nella Eastern Conference. Lo United è deciso a prendersi il posto nel gruppo che conta.

Gli ospiti partono fortissimo tanto da portarsi in vantaggio con Etienne che riceve al limite dell’area da Bernardeschi e di prima apre il piattone battendo Bono.

L’ex Fiorentina Juventus è incontenibile sulla destra e al termine di una delle tante sgroppate dalla destra riesce a sfruttare lo spazio piazzando all’angolino con l’interno sinistro il gol del raddoppio. Le squadre vanno all’intervallo sullo 0-2.

Sembra tutto facile per i canadesi ma al 79′ il DC la riapre grazie al tap in di Ku-Dipetro, che approfitta della respinta corta di Johnson sul tiro da fuori di Stroud per fare 1-2.

Nel recupero succede di tutto, prima l’espulsione di Bernardeschi per doppia ammonizione e poi quella di Gomis (causa del calcio di rigore finale) regalano l’occasione della vita a Klich che non la spreca e pareggia i conti.

Altra beffa nel finale per Toronto che questa volta porta a casa almeno 1 punto ma perde contatto con le prime posizioni.

Inter Miami – St. Louis City 3-3 (15′ Durkin, 25′ Messi, 41′ Suárez, 45’+3 Suàrez, 68′ A.G. Suárez, 85′ Alba)

Inter Miami

mls

Il passo falso contro Atlanta è stato deleterio per i padroni di casa che contro St. Louis City vogliono riscattarsi. Dal canto loro, gli ospiti viaggiano a un ritmo troppo irregolare per conquistare un posto ai playoff.

St. Louis passa subito in vantaggio con uno splendido goal di Durkin che riceve palla al limite spalle alla porta e in girata mette il pallone all’incrocio.

La reazione dell’Inter Miami non esita ad arrivare e ci pensa il solito Messi con il suo sinistro a girare in rete da centro area l’assist di Jordi Alba, con cui chiude il triangolo pareggiando i conti.

In chiusura di tempo l’errore di Redondo in fase di impostazione fa scaturire il contropiede degli ospiti che Vassilev conclude calciando forte sul primo palo l’assist di Kijima per l’1-2.

Miami non ci sta e regala al pubblico un pizzico di nostalgia. Messi sfonda centralmente, serve la corrente Jordi Alba sulla sinistra che crossa di prima col pallone che attraversa tutta l’area di rigore e arriva a Suàrez per il tap in decisivo.

Nella ripresa St. Louis torna avanti da corner, complice la sfortunata deviazione proprio dell’uruguagio che sorprende Callender. I campioni della squadra di casa però non mollano, a 5 dalla fine Jordi Alba si lancia in profondità con Gressel che lo vede e lo serve mettendolo solo davanti a Burki; lo spagnolo non sbaglia e sigla il 3-3.

Partita pazza a Miami che però non sorride ai padroni di casa, 1 punto in 2 partite e Cincinnati con due partite da recuperare dista solo 1 punto.

New York Red Bulls – Orlando City 1-0 (38′ Tolkin)

Orlando City

mls

Red Bulls puntano a confermare il momento di forma ritrovato e ricevono un Orlando City alla ricerca di punti per rientrare nella top 7.

Padroni di casa che prendono subito le redini della gara e occupano per diversi minuti la metà campo avversaria. Tuttavia gli attacchi non sortiscono alcun effetto.

Dunque è attraverso un calcio piazzato che New York la sblocca. Tolkin si incarica della battuta da posizione defilata sulla destra e col sinistro fa girare il pallone sopra la barriera, sorprendendo Gallese.

Nella ripresa gli Orlando prova la reazione prima con Torres poi con Muriel ma senza sortire alcun effetto. Nonostante lo svantaggio gli ospiti continuano ad attaccare con i Red Bulls che reggono bene il colpo.

New York conquista così la vittoria e i 3 punti mantenendosi a braccetto con i cugini del City. Sconfitta amara per Orlando City che rimane momentaneamente fuori dalla zona playoff.

Philadelphia Union – CF Montreal 2-2 (1′ Ibrahim, 56′ Gazdag, 58′ Uhre, 66′ Piette)

Philadelphia Union

In Pennsylvania si affrontano due squadre afflitte dalla pareggite che però non perdono da diversi turni. Il pronostico più scontato pare essere l’ma attenzione alle sorprese.

Partenza flash degli ospiti che dopo nemmeno 1 minuto sono in vantaggio col destro a giro da fuori di Ibrahim che calcia di prima su assist di Iankov.

La svolta arriva in chiusura di tempo quando l’arbitro estrae il cartellino rosso nei confronti di Lassiter in seguito al consulto col VAR. A inizio ripresa la reazioni degli Union è veemente. Al 56‘ arriva il pareggio grazie al calcio di rigore di Gazdag guadagnato dallo stesso n°10 che dagli 11 metri non sbaglia.

Al 58‘ un retropassaggio sbagliato regala palla a Sullivan che 2 vs 2 serve Uhre, il dribbla il difensore e appoggia in rete con freddezza il gol che vale la remuntada.

La gioia di Philadelphia dura poco perché pochi minuti più tardi, un calcio di punizione dalla trequarti battuto in area trova la deviazione di Sosa che però si infrange sul palo e diventa buona per Piette che dalla linea di porta sigla il pareggio.

Un’espulsione per parte mette fine a una gara intensa che conferma la tendenza di entrambe le squadre a non prevalere sull’altra, conquistando 1 punto a testa.

Chicago Fire – Los Angeles Galaxy 2-1 (7′ Riqui Puig, 32′ Cuypers, 61′ Gutiérrez)

Chicago Fire

Chicago il morale è sotto le scarpe a causa dell’ultimo posto in Western MLS e l’astinenza dalle vittorie ormai diventata abitudine. I Galaxy proveranno ad approfittarne per strappare i 3 punti.

Gli ospiti passano subito in vantaggio col calcio di rigore di Riqui Puig causato da un fallo di mano di un difensore di Chicago. Alla mezzora però un errore in fase di impostazione regala palla a Gutiérrez che sfonda fino all’area di rigore e sbattendo contro i difensori avversari favorisce Cuypers che in scivolata fa batte McCarthy.

Nella ripresa i Galaxy si lanciano alla ricerca del nuovo vantaggio ma sono poco incisivi.

Gli errori davanti si ripercuotono anche sulla difesa che compie un altro svarione con Gutiérrez che intercetta nuovamente, arriva ai 20 metri e calcia forte colpendo entrambi i pali prima che il pallone entri in rete.

Rimonta clamorosamente completata da Chicago che vede la luce in fondo al tunnel. Brady salva il risultato in un paio di occasioni e il match finisce con il ritorno alla vittoria dei padroni di casa dopo ben 9 partite.

Brutta sconfitta per Los Angeles che si vede raggiunto e scavalcato da Minnesota

Minnesota – Sporting Kansas City 3-1 (33′ Tani Oluwaseyi, 67′ Lod, 83′ Arriaga, 86′ Russell)

Sporting Kansas City

Torna in campo davanti al proprio pubblico il Minnesota United che contro Kansas City intende tornare alla vittoria dopo un pareggio e una sconfitta. Obiettivo rimanere in scia a LAFC.

La partita si stappa poco dopo la mezzora col colpo di testa di Oluwaseyi su cross dalla destra di Hlongwane. I padroni di casa rimangono in controllo fino all’intervallo e nella ripresa continuano l’assedio.

Al 67′ Oluwaseyi si fa tutta la fascia sinistra e arrivato in area, scarica per l’arrivo di Lod che col sinistro di prima intenzione buca ancora Melia.

Minnesota cala il tris con Arriaga che sfrutta il rinvio di testa errato di un difensore e dal lato corto dell’area col destro calcia al volo, infilando il pallone all’angolino opposto.

Nel finale c’è anche spazio per il gol della bandiera di Kansas City con Russell che parte da solo, sfonda centralmente e lascia partire un sinistro dai 20 metri che trafigge St. Claire.

Il match finisce dunque con un netto 3-1 proiettando i padroni di casa al terzo posto, agganciati momentaneamente i Galaxy a quota 28 punti. Sporting sempre più ultimo in nella Western MLS.

Nashville SC – New England Revolution 1-2 (18′ Carles Gil, 51′ Bajraktarevic, 80′ Mukhtar)

New England Revolution

Anche i Revolution contano solo 2 vittorie in questa MLS ma sono decisi a interrompere la striscia negativa. Di fronte c’è però Nashville che sembra aver ritrovato la forma.

New England mette subito in chiaro le sue intenzioni e passa in vantaggio con un gran goal di Charles Gil. Il n°10 riceve palla largo a destra e si accentra fino alla lunetta dell’area per poi disegnare col mancino una traiettoria a uscire, imprendibile per Wills.

Il primo tempo si conclude con gli ospiti sorprendentemente in vantaggio e Nashville che non ha portato alcun pericolo dalle parti di Ivacic.

Nella ripresa è ancora dominio dei Revolution. Al 6′ Gil lancia in profondità Vrioni che di prima cerca Bajraktarevic dalla parte opposta, il 47 difende palla dall’attacco di 3 difensori e si porta in are per poi calciare di forza col destro sul primo palo. Niente da fare per Wills 0-2.

Pochi minuti più tardi Nashville avrebbe l’occasione di accorciare le distanze ma Mukhtar spreca un calcio di rigore facendosi ipnotizzare da Ivacic.

I padroni di casa spingono e trovano il gol all’80 con Mukhtar che questa volta dal dischetto non sbaglia e spiazza Ivacic. Nel recupero Nashville sfiora il pari ma il palo strozza l’esultanza di tifosi e giocatori.

Torna dunque alla vittoria New England dopo 3 sconfitte consecutive ma resta all’ultimo posto della Eastern MLS con 10 punti. I gialloneri invece conservano il piazzamento playoff ma vengono agganciati dal D.C. United.

Real Salt Lake – Austin FC 5-1 (16′, 45’+5′, 71′ Arango, 24′, 31′ Julio, 90’+2 Ring)

Real Salt Lake

Salt Lake City il Real deve necessariamente tornare alla vittoria per conservare il primo posto nella Western MLS ma per farlo deve battere Austin, reduce dalla sconfitta interna con Portland.

L’avvio del match è da film. Al quarto d’ora Arango avanza sulla linea di metà campo, vede Stuver fuori dai pali e calcia da oltre 60 metri col pallone che scende al momento giusto insaccandosi in rete. Esplode completamente l’America First Field.

Pochi minuti più tardi Ojeda sfonda sulla sinistra, arrivato sul fondo appoggia per Julio che apre il piattone e piazza il pallone all’angolino opposto.

Il Real è una macchina da goal e alla mezzora cala il tris ancora con Julio che scarta il cioccolatino servitogli da Gòmez appoggiando in rete da due passi il passaggio dal fondo. 3-0 Real Salt Lake.

Nel finale del primo tempo si ripete Chicho Arango che impatta di testa il cross di Brody dalla trequarti e buca ancora Stuver.

A metà ripresa Austin va in goal in contropiede a seguito di un corner ma l’arbitro con l’ausilio del VAR annulla la rete e assegna il penalty al Real Salt Lake per un fallo di mano. Dal dischetto va Arango che fa tripletta e raggiunge quota 16 gol in questa MLS.

Durante il recupero c’è il gol della bandiera di Austin con Ring che trasforma il calcio di rigore. Dominio totale dei padroni di casa che tornano alla vittoria dopo 2 pareggi consecutivi e riprendono la marcia verso la vittoria della Western MLS.

Los Angeles FC – FC Dallas 1-0 (74′ Bouanga)

LAFC

In California la prossima squadra di Olvier Giroud vuole continuare l’inseguimento al Real Salt Lake e riceve un Dallas che non vince da 5 turni e viene da 2 sconfitte consecutive. La missione di Bouanga e compagni è chiara.

Dallas che subisce per tutta la prima frazione le iniziative di LAFC con i vari BoguszBouanga Tillman. Nonostante ciò le squadre vanno negli spogliatoi a reti bianche.

Il gol che decide il match lo segna proprio il n°99 che viene lanciato in verticale da Bogusz servito tra le linee e bravo a verticalizzare subito. Bouanga non sbaglia nell’1 vs 1 con Paes.

Nel finale Lloris è costretto a compiere un miracolo sulla conclusione da metà campo di Musa, alzando il pallone sopra la traversa.

Vittoria fondamentale di LA che rimane in scia al Real Salt Lake conquistando quota 30 punti, tenendo a distanza Minnesota. Sconfitta pesante per Dallas che vede allontanarsi il sogno playoff.

Portland Timbers – Houston Dynamo 2-2 (9′ Kowalczyk, 37′ Mora, 50′ Carrasquilla, 76′ Nathan Fogaça)

Portland Timbers

Timbers dell’Oregon sembrano aver ritrovato la forma e vogliono battere Houston per consolidare il posto ai playoff il match non sarà affatto facile.

Gli ospiti sbloccano subito il match grazie alla caparbietà di Kowalczyk che sfrutta un pallone vagante su sviluppi di corner per siglare in scivolata il vantaggio per Houston.

Portland reagisce e trova il pari poco dopo la mezzora in contropiede avviato da Evander che manda in profondità Rodriguez, il 14 rientra e serve Mora che a porta vuota pareggia la partita.

Nella ripresa torna avanti la Dynamo con Carrasquilla che prima intercetta il possesso degli avversari, poi scambia con Herrera e chiude con un diagonale forte che batte Crèpeau.

Le emozioni però non finiscono qui perchè i Timbers tornano ad attaccare, e allo scoccare dell’ultimo quarto d’ora trovano il pari, grazie al calcio di punizione dalla trequarti di Evander che pesca Fogaça per il colpo di testa decisivo.

Equilibrio totale nel finale per una partita che regala 1 punto a testa poco utile ai padroni di casa e significativo per Houston.

Vancouver Whitecaps – Colorado Rapids 2-1 (46′ Berhalter, 50′ Mihailovic, 90’+1 Kreilach)

Vancouver Whitecaps

In Canada gli Whitecaps devono confermare la vittoria ottenuta in Kansas e ricevono Colorado, che ha raccolto solo 1 punto nelle ultime 3 partite.

Le due squadre si affrontano a visto aperto con Vancouver che subisce le offensive dei Rapids e non riesce ad arginare Cabral. L’attaccante mette in seria difficoltà Takaoka che risponde presente.

Nella ripresa partenza flash dei padroni di casa che sbloccano il risultato grazie alla deviazione sotto porta di Berhalter su cross dalla sinistra di Gauld. Gli ospiti reagiscono subito e dopo 4 minuti pareggiano i conti con il solito Mihailovic che conclude col piattone da centro area su assist di Fernàndez.

Colorado crea di più ma non riesce a trovare il pareggio, colpito anche un palo nel finale di partita. Dall’altra parte, appena scoccato il recupero, da una rimessa laterale lunga Gauld si coordina dal limite calciando al volo e trova involontariamente Kreilach che in girata mette dentro il goal del 2-1.

Gli Whitecaps compiono un balzo in avanti, scavalcando Austin e conquistando così il quinto posto in Western MLS. I Rapids perdono terreno per effetto degli altri risultati.

Atlanta United – Charlotte 2-3 (35′ Almada, 40′ A.G. Williams, 56′, 68′ Abada, 76′ Xande Silva)

Charlotte

La diciassettesima giornata di MLS si chiude ad Atlanta coi padroni di casa, forti della vittoria ottenuta a Miami, che affrontano Charlotte per rimontare posizioni in ottica playoff.

Il match volge subito a favore dei rossoneri che costruiscono tante occasioni senza trovare la via del goal. Ci pensa il campione del mondo Tiago Almada a sbloccare il risultato con un sinistro volante di prima intenzione da centro area che batte Kahlina.

Gli ospiti pareggiano subito grazie alla sfortunata deviazione di Williams che sorprende il proprio portiere in seguito a un corner. Nella ripresa Charlotte passa in vantaggio con Abada che riceve ai 20 metri al termine di un contropiede e spedisce il pallone all’angolino lontano.

I biancoblu riescono anche a calare il tris al 68′ ancora con Abada che gira in porta da centro area la palla dietro di Bronico che aveva guadagnato il fondo.

Allo scoccare dell’ultimo quarto d’ora Atlanta vola in contropiede con Fortune che si sovrappone sulla destra, crossa in area per Xande Silva che controlla e piazza a giro col destro il goal del 2-3.

Gli assalti dei padroni di casa non bastano a evitare la sconfitta. Charlotte torna alla vittoria dopo 3 turni e recupera terreno, per Atlanta stop improvviso dopo la grande prestazione di Miami.

Classifica e prossimo turno MLS

EASTERN CONFERENCE

Squadra P V P P G+ G- Punti
1 Inter Miami 18 10 5 3 42 27 35
2 Cincinnati 16 10 3 3 23 16 33
3 New York City 16 9 2 5 24 17 29
4 New York RB 16 8 5 3 29 22 29
5 Charlotte FC 17 7 4 6 18 18 25
6 Toronto 17 7 3 7 26 26 24
7 Columbus Crew 14 6 6 2 21 13 24
8 Philadelphia Union 16 4 8 4 27 23 20
9 Nashville 16 4 7 5 20 22 19
10 DC United 17 4 7 6 25 31 19
11 Orlando City 16 4 5 7 16 24 17
12 Montreal Impact 16 4 5 7 23 35 17
13 Atlanta United 16 4 4 8 22 21 16
14 Chicago Fire 17 3 6 8 17 29 15
15 New England Revolution 14 3 1 10 11 27 10

WESTERN CONFERENCE

Squadra P V P P G+ G- Punti
1 Real Salt Lake 17 9 6 2 36 19 33
2 Los Angeles FC 16 9 3 4 28 19 30
3 Minnesota United 15 8 4 3 27 20 28
4 Los Angeles Galaxy 17 7 7 3 31 25 28
5 Vancouver Whitecaps 16 7 4 5 24 19 25
6 Austin FC 17 6 5 6 21 25 23
7 Houston Dynamo 16 6 4 6 18 18 22
8 Colorado Rapids 17 6 4 7 29 31 22
9 Portland Timbers 17 5 5 7 32 32 20
10 Seattle Sounders 16 4 6 6 19 19 18
11 St. Louis City 15 3 8 4 23 25 17
12 Dallas 15 3 4 8 17 24 13
13 San Jose Earthquakes 16 3 2 11 24 39 11
14 Sporting Kansas City 16 2 5 9 24 31 11

PROSSIMO TURNO E RECUPERI IN MLS

RECUPERI

Domenica, 9 Giugno 2024

New England Revolution 01:30 New York RB
Minnesota United 02:30 Dallas
Sporting Kansas City 02:30 Seattle Sounders
St. Louis City 02:30 Portland Timbers
PROSSIMO TURNO

Sabato, 15 giugno 2024

New York City 01:30 Columbus Crew
Domenica, 16 Giugno 2024
Atlanta United 01:30 Houston Dynamo
Charlotte FC 01:30 DC United
Montreal Impact 01:30 Real Salt Lake
New England Revolution 01:30 Vancouver Whitecaps
New York RB 01:30 Nashville
Orlando City 01:30 Los Angeles FC
Philadelphia Union 01:30 Inter Miami
Toronto 01:30 Chicago Fire
Dallas 02:30 St. Louis City
Colorado Rapids 03:30 Austin FC
Los Angeles Galaxy 04:30 Sporting Kansas City
San Jose Earthquakes 04:30 Cincinnati
Seattle Sounders 04:30 Minnesota United
Continua a leggere

Ultime Notizie

Calciomercato20 minuti fa

Barcelona, nel mirino due calciatori per rinforzare il reparto offensivo

Visualizzazioni: 86 Secondo quanto emerso nelle ultime ore, il Barcelona avrebbe messo nel mirino due calciatori per rinforzare il reparto...

Buffon Buffon
Nazionale49 minuti fa

Italia, Buffon: “La nostra forza è il gioco e su Spalletti…”

Visualizzazioni: 134 Il capo della delegazione italiana Gianluigi Buffon ha parlato da Casa Azzurri, dopo il match vinto dalla nazionale...

Europei1 ora fa

Slovenia-Danimarca: le formazioni ufficiali

Visualizzazioni: 121 Ecco le scelte degli commissari tecnici Kek e Hjulmand per la sfida tra Slovenia e Danimarca, prima gara...

Arrigo Sacchi Arrigo Sacchi
Nazionale1 ora fa

Italia, Sacchi: “Siamo un squadra con carattere. Sulla Spagna…”

Visualizzazioni: 112 La leggenda del calcio italiano Arrigo Sacchi ha parlato ai microfoni de La Gazzetta Dello Sport, analizzando il...

Conte Conte
Calciomercato2 ore fa

Napoli, si allontana il pupillo di Conte? La situazione

Visualizzazioni: 166 Il futuro di Romelu Lukaku molto probabilmente non sarà al Napoli. Il nazionale belga ha chiesto informazioni a...

Roma Roma
Europei2 ore fa

Roma, Totti: “De Rossi? Spero sia il nostro Ferguson. Chiesa e Barella…”

Visualizzazioni: 160 L’ex bandiera della Roma ha parlato dell’allenatore giallorosso ed ha commentato l’esordio della Nazionale azzurra contro l’Albania agli...

Marotta Marotta
Serie A2 ore fa

Inter, Marotta annuncia: “Fatta per il rinnovo di Lautaro e su Inzaghi…”

Visualizzazioni: 190 Il nuovo presidente dell’Inter, Giuseppe Marotta, ha parlato da Casa Azzurri soffermandosi sulla prestazione di Barella e sugli...

Serie A, Bellanova Serie A, Bellanova
Calciomercato2 ore fa

Calciomercato Roma: per Bellanova si valutano due contropartite

Visualizzazioni: 244 Per arrivare all’esterno granata la Roma starebbe valutando d’inserire uno dei suoi elementi così da abbassare il prezzo...

Serie B2 ore fa

Cosenza, la slavina Tutino rischia di investire l’estate dei Lupi

Visualizzazioni: 171 Cosenza, il riscatto di Gennaro Tutino stupito tutto, ed e’ una bomba che rischia di esplodere nell’estate del...

Sassuolo, Dionisi Sassuolo, Dionisi
Calciomercato3 ore fa

Calciomercato Palermo, sprint sulla sinistra: obiettivo in casa Cremonese

Visualizzazioni: 191 Calciomercato Palermo, i rosanero vogliono portare a casa un terzino sinistro tenace per dare un’alternativa a Dionisi. Occhi...

Le Squadre

le più cliccate