Home » Serie A » Venezia, senti Crnigoj: “Nulla è ancora perduto”
Serie A

Venezia, senti Crnigoj: “Nulla è ancora perduto”

Venezia: dopo la sconfitta casalinga contro l’Atalanta, Domen Crnigoj, autore della rete della bandiera degli uomini di Zanetti, ha lasciato alcune dichiarazioni apparse sul sito ufficiale della squadra.

Negli ultimi minuti di gioco abbiamo fatto di tutto per cambiare il corso della partita, ma i nostro sforzi sono arrivati troppo tardi“. Forse nessun’altra frase potrebbe racchiudere meglio la prestazione di ieri pomeriggio dei veneti, che hanno messo a segno la rete del definitivo 3 a 1 a dieci minuti dalla fine.

Ci siamo forse spaventati eccessivamente, abbiamo subito delle reti facili da evitare, considerando il modo in cui avevamo preparato la partita e il modo in cui abbiamo gestito le marcature” ha poi enunciato il centrocampista. Di sicuro, i mezzi tecnici superiori della Dea hanno fatto la differenza, ma, come sottolineato dal numero 33, anche gli errori della sua squadra hanno influito sul risultato finale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO>>>Venezia, recuperi e assenti: chi ci sarà con l’Atalanta?

Venezia, Crnigoj sui tifosi: “Dobbiamo solo ringraziarli”

Venezia

Domen Crnigoj, appena dopo la gara contro l’Atalanta, ha anche voluto spendere alcune parole nei confronti dei tifosi.

Data la nostra situazione e le difficoltà incontrate in questo campionato, dobbiamo ringraziare i nostri tifosi che continuano a sostenerci nonostante i risultati“.

Anche loro, come noi, sono consapevoli delle partite che ci aspettano: comprendo la delusione, ma per me e per tutta la squadra nulla è perduto finché il campionato non è finito“.

Il giocatore sloveno ha giustamente sottolineato l’importanza dei tifosi, anche e soprattutto durante le partite. Come visto anche nelle scorse ore a Salerno, dove il pubblico ha sostenuto e sospinto la squadra alla vittoria contro una Fiorentina che sembrava essere tecnicamente superiore.

Sarà il campo a dimostrare se meritiamo o meno di rimanere nella massima serie” conclude il mediano, consapevole, come tutta la rosa di mister Zanetti, di esser chiamato a dare il massimo per evitare la retrocessione.

La lotta per rimanere in Serie A è più accesa che mai, ma le partite al termine della stagione sono poche ed i verdetti sono dietro l’angolo…

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Serie A