Home » Serie A » Un Milan in piena emergenza strappa un punto prezioso: a Genova finisce 2-2
Serie A

Un Milan in piena emergenza strappa un punto prezioso: a Genova finisce 2-2

Un Milan incerottata lotta con le unghie e con i denti e strappa un altro 2-2 in rimonta. Alla doppietta di Destro (l’ultima volta nel 2017) rispondono i difensori: prima Calabria e poi Kalulu. Risorse inaspettate per un Milan che ora però deve recuperare qualche pezzo.

Il primo tempo

Pioli deve rinunciare a Kjaer, Bennacer, Ibra, Gabbia e poco prima della gara anche a Theo Hernandez, fermato da un affaticamento muscolare. A sinistra gioca dunque Dalot, mentre la coppia centrale è quella formata da Kalulu e Romagnoli. Davanti, Rebic confermato centravanti, con Castillejo-Calhanoglu-Leao alle sue spalle. I padroni di casa rispondono con la coppia Destro-Shomurodov  e si affidano all’esperienza di Masiello in difesa. La prima frazione è molto bloccata, il gioco ristagna a centrocampo e non ci sono grosse occasioni da goal. Destro sfiora il vantaggio con una bella girata a fil di palo, Rebic, in versione Alberto Tomba, si fa ipnotizzare da Perin al momento del tiro. Si va al riposo col risultato inchiodato su un noioso 0-0.

Il secondo tempo

La seconda frazione parte subito a mille. Dopo due minuti dall’inizio il Genoa passa con Destro, bravo a segnare in tap-in dopo un miracolo di Donnarumma su girata di Shomurodov in piena area. La risposta del Milan è immediata. Servito da Calhanoglu, Calabria lascia partire un velenoso tiro dai 25 metri che si insacca nell’angolino sinistro nonostante Perin proteso in tuffo. Pioli mette dentro Hauge e Saelemaekers al posto di Castillejo e Rebic (acciaccato). Quando però l’inerzia sembra ormai rossonera, il Genoa passa ancora con Destro che schiaccia di testa a centro area su bel cross di Ghiglione (60′). La rete sembra affossare il Milan, fiaccato da assenze ed energie che scarseggiano. Hauge va vicino al pari con un piatto dei suoi che lambisce il palo. Pioli getta nella mischia anche Diaz per Tonali ma è da palla inattiva che il Milan acciuffa un pari insperato. Romagnoli fa sponda, Kalulu ci mette il piede e insacca da zero metri (83′). L’assalto finale è vano e anzi al 90° Donnarumma è miracoloso su una sforbiciata di Scamacca. Finisce qui. Pioli tira un sospiro di sollievo, allunga l’imbattibilità e resta primo. Ora però serve Ibra. Col Sassuolo domenica Zlatan è pronto al grande ritorno.

LEGGI ANCHE:  Roma-Juventus: probabili formazioni e dove vederla

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Serie A