Home » Serie A » Il Torino di Juric segna meno di quello di Giampaolo: l’analisi delle difficoltà
Serie A

Il Torino di Juric segna meno di quello di Giampaolo: l’analisi delle difficoltà

Il Torino di Juric vola in classifica rispetto a quello di un anno fa di Giampaolo.

Tutte le statistiche vedono favorire il croato, tranne quella dei gol segnati. Quest’anno sono 23 contro i 28 del Toro ultimo in classifica

La differenza la fa sopratutto il Gallo Belotti.

Con l’abruzzese il capitano aveva avuto uno dei migliori inizi di stagione di tutta la sua carriera, 10 gol nelle prime 12.

In questa parte di stagione Belotti si è visto poco, e Juric ha dovuto schierare Sanabria, che non è una macchina da gol.

Oltre a questo si aggiungono anche i problemi fisici dei trequartisti. Juric stesso ha spiegato quanto siano importanti per il suo gioco e sopratutto per i gol.

Fino ad ora, il capocannoniere è il talentino italiano in prestito al Torino: Pobega.

 

torino

Il Torino di Juric sul mercato

Juric stesso ha ammesso che il reparto offesivo è coperto, con Belotti che tornerà a Febbraio e Sanabria.

LEGGI ANCHE:  Calciomercato Genoa, addio a Perin: si scalda la pista Sirigu

Un innesto in avanti nel mercato di gennaio potrebbe essere solo superfluo se prima non partisse uno tra Zaza o Verdi.

Al tecnico croato piacerebbe avere qualcosa in più tra centrocampo e trequarti.

Con l’innesto di giocatori che possano migliorare la fluidità del gioco aumentando la capacità della squadra di creare occasioni da gol.

 

LEGGI ANCHE: Torino: obiettivo è cedere gli esuberi

Torino, caccia a Piatek e non solo: la lista per l’attacco

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Serie A