Home » Serie A » Spezia, Gyasi: «Giocavo scalzo in Ghana e ora sogno il Mondiale»
Serie A

Spezia, Gyasi: «Giocavo scalzo in Ghana e ora sogno il Mondiale»

Emmanuel Gyasi, attaccante dello Spezia, si è raccontato ai microfoni de Il Corriere dello Sport dal suo passato fino al sogno Mondiale.

Le sue dichiarazioni:

STORIA – «Dai 5 agli 11 anni ho vissuto in Ghana ed è lì che mi sono innamorato del calcio. Ho sognato di imitare il mio primo idolo: Ronaldinho. Ogni sua giocata era gioia e cercavo di imitarlo. La domenica giocavo delle partite con i miei amici in campo senza erba e tutti scalzi. Divertimento puro e nessuno ci stava a perdere. Ripenso spesso a quei momenti. Quelle partite mi hanno trasmesso la fame nell’arrivare fino in Serie A e affrontare Cr7. Crescendo mi sono appassionato anche a lui ed è stato pazzesco affrontarlo. Mi vengono ancora i brividi. A Torino mi è venuto a cercare per darmi la sua maglia, stavo per svenire». 

RONALDINHO – «A cena con lui probabilmente non gli chiederei nulla, ma gli direi soltanto grazie perché con il suo calcio ha fatto felici tanti bambini come me»

SOGNO – «Festeggiare una nuova salvezza con lo Spezia e andare al Mondiale con il Ghana. Farò di tutto per meritarmi la convocazione. Mi dispiace per l’Italia e farò di tutto per portare un po’ d’azzurro in Qatar. Nel nostro girone affronteremo anche il Portogallo di Cristiano, incredibile»

Gyasi,

AVVERSARIO PIU’ FORTE – «Oltre a CR7 dico Leao, ha una falcata pazzesca».

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Serie A