I nostri Social

Serie A

SPAL-Udinese: le pagelle biancoazzurre

Pubblicato

il

La partita di Santo Stefano al Mazza di Ferrara termina con un pareggio a reti inviolate tra SPAL e Udinese: due squadre ormai incapaci di vincere da troppo tempo e con un problema notevole, soprattutto per gli spallini in zona gol. La SPAL al solito fa la partita, tanto possesso palla che alla fine risulta sterile, è la terza partita che gli attaccanti di Semplici non riescono a sbloccare. Per entrambe le squadre c’è un punticino che muove la classifica e le allontana dal terz’ultimo posto per ora detenuto da un Bologna assolutamente deludente. In casa ferrarese da segnalare l’infortunio di Lazzari che lo ha obbligato ad uscire nella ripresa, difficile vederlo nell’ultima partita dell’anno in casa del Milan.

La partita

L’inizio è una continua fase di studio tra le due compagini, al 15′ è Petagna ad avere la miglior occasione dell’intera partita: con un calcio da fermo colpisce la parte superiore della traversa difesa dall’estremo difensore friulano. Poi è Fares a rendersi pericoloso. La SPAL attacca e l’Udinese prova a rendersi pericolosa in contropiede, nel frattempo è Lazzari, al solito, che sulla destra sforna cross non sempre adeguatamente finalizzati. Allo scoccare della fine del primo tempo, De Paul impegna da fuori area Gomis. La ripresa vede i friulani più propositivi, ma non pericolosi. Lazzari inotrno al 60′ s’infortuna e la SPAL reagisce alla sfortuna provandoci con Schiattarella e Missiroli. Il finale è con un paio di occasioni in fieri per parte, da un lato Felipe su azione da calcio d’angolo, dall’altro D’Alessandro anticipato in area da Fares.

Le pagelle

Gomis 6 – Impegnato solo da De Paul alla fine del primo tempo, poi ordinaria ammnistrazione.

Bonifazi 7 – Il migliore della difesa biancoazzurra, sul centro sinistra è un muro su cui Pussetto e Lasagna rimbalzano.

Cionek 6 – Sempre sicuro sulle marcature avversarie,sia da centrale sia da laterale destro.

Felipe 6,5 – Prestazione molto buona dell’ex di turno, gli attaccanti friulani gli fanno il solletico. Nel finale ha un’occasione per decidere il match, ma non è fortunato.

Fares 6 – Partita attenta in entrambe le fasi, forse in quella offensiva potrebbe essere più preciso.

Lazzari 7 – La solita prestazione molto positiva a cui l’esterno ha abitutato tutti. Nel primo tempo sforna cross ed è un diavolo sulla fascia. Nel secondo tempo esce per infortunio. (Dal 67′ Costa 6 – Entra a freddo e non fa rimpiangere Lazzari, un compito non facile.)

Schiattarella 6,5 – Sempre al centro del gioco, dirige, corre, morde. Non trova però finalizzatori offensivi delle proprie imbucate.

Valoti 6 – Parte forte, per poi spegnersi progressivamente. Avrebbe anche l’occasione per essere pericoloso nel primo tempo, ma davanti a Musso s’impappina. (Dal 75′ Dickmann S.V)

Missiroli 6 – Semplici gli affida il compito di controllare De Paul, evitargli i rifornimenti, per cui le folate offensive sono ridotte..

Petagna 5,5 – Dopo un quarto d’ora, su punizione colpisce la traversa. La sua partita termina quasi qui, poi come al sollito, movimento ma poco costruttivo.

Floccari 6 – La sorpresa della giornata in attacco per Semplici. Si dà da fare, cerca di dialogare con i compagni d’attacco, ma alla fine la pericolosità è una chimera. (Dall’85 Paloschi S.V)

Serie A

Monza, Nesta: “Così sono diventato allenatore del Monza. Su Forson…”

Pubblicato

il

monza

Le dichiarazione, ai microfoni de La Gazzetta Dello Sport, dal nuovo allenatore del Monza Alessandro Nesta e relative a diverse tematiche del club brianzolo.

Nelle giornata odierna l’allenatore del Monza, Alessandro Nesta, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni de La Gazzetta Dello Sport, facendo il punto su diverse tematiche.

Monza, le parole di Nesta

Monza, Nesta

Di seguito le dichiarazioni dell’allenatore del Monza Alessandro Nesta, rilasciate ai microfoni de La Gazzetta Dello Sport e relative a diversi temi legati al club lombardo:

Tra le altre cose, ha parlato della trattativa che l’ha portato a Monza per il dopo Palladino:

“Girava la voce, ma non ci credevo… Quando mi ha chiamato Galliani ho pensato ‘Mi sa che è vero allora…’. Mi ha detto ‘Tu sei l’allenatore del Monza‘. Sono una persona equilibrata. Lo ero da calciatore e lo sono adesso. Quando giocavo volevo arrivare pronto allo step successivo.

E così anche da allenatore. La B mi è stata utile. In questi anni mi sono preparato e quel giorno è arrivato. Se non sei pronto, torni indietro”.

Poi in un altro passaggio il nuovo allenatore della società brianzola ha aggiunto:

“Tornare a lavorare con Galliani è un piacere, come lo è sempre stato. Qui al Monza la sua mano si percepisce ovunque. E non manca nulla, le strutture sono eccezionali, in pieno stile Berlusconi.

Il mio Monza deve avere l’elasticità mentale di cambiare in base al momento e bisogna mettere i giocatori nelle condizioni ideali”.

Infine una battuta su Forson, classe 2004 arrivato dal Manchester United:

“Un ragazzo di talento, molto timido, ma con potenziale. Piano piano si scioglierà, mancino che gioca a destra, un’ala-trequartista”.

Continua a leggere

Calciomercato

Fiorentina, si lavora al rinnovo per un difensore

Pubblicato

il

Fiorentina, il direttore sportivo Daniele Pradè

La Fiorentina sta per dire addio ad uno degli elementi di maggior valore della propria rosa, ma si lavoro al rinnovo di Ranieri.

Milenkovic sta per volare verso la Premier, ad attenderlo che un club glorioso come il Nottingham Forest, anche se caduto nell’oblio degli ultimi anni.

Il centrale serbo classe 1997 lascerà Firenze dopo 7 anni e tante presenze, che lo hanno reso quarto straniero in assoluto per presenze in maglia viola dopo i mitici Hamrin, Batistuta e Rui Costa.

Napoli

Luca Ranieri e Daniele Pradè, ds Fiorentina

La Fiorentina con questo addio dopo aver rinnovato subito dopo la fine del campionato il contratto di Martinez Quarta, accelera per il rinnovo di Luca Ranieri, il difensore cresciuto nelle giovanili viola.

Ranieri ha il contratto in scadenza nel giugno 2026 e la società viola è pronta a prolungarlo per 4-5 anni, raddoppiando l’attuale ingaggio portandolo ben oltre il milione di euro.

Continua a leggere

Serie A

Fernando Llorente è sicuro: “Dico Juventus per lo Scudetto”

Pubblicato

il

Llorente

Fernando Llorente si fida della Juventus per lo Scudetto. Intervenuto sull’edizione odierna del Corriere dello Sport, l’ex Juventus spiega come la squadra di Thiago Motta possa ambire al tricolore.

E’ un Fernando Llorente sicuro quello che è intervenuto nell’edizione odierna del Corriere dello Sport. L’ex attaccante di Juventus e Athletic Bilbao ha spiegato come per lui i bianconeri possano ambire al titolo. Llorente ha parlato di molte cose, partendo dal titolo europeo conquistato dalla sua Spagna.

Llorente ha spiegato: “È il riscatto di De La Fuente, criticatissimo, che ha superato il tiki taka. Ma anche di Olmo, di Fabian Ruiz e Rodri, il migliore al mondo. E di Morata: Alvaro è stato meraviglioso. Uno così lo vogliono tutti, sarà un colpo unico per il Milan. Ha sofferto una pesante depressione in Spagna, quando ti toccano i cari è tutto più difficile. Lo massacravano e ha dimostrato di essere il migliore”.

Fernando Llorente è sicuro: “Dico Juventus per lo Scudetto”

L’ex Tottenham parla poi della Juventus dicendo: “La Juventus vincerà lo scudetto, deve ricominciare a stare lassù. O il Napoli che ha solo il campionato, ma metto tra le mie favorite anche Inter e Napoli. Queste quattro possono fare il vuoto. La Juve ha un nuovo progetto, Motta è bravo e mi aspetto altri colpi. Uno fuori dal campo: Giorgio Chiellini, per riportare la mentalità vincente”.

Llorente chiude parlando del secondo periodo di Massimiliano Allegri come allenatore della Juventus, chiusosi con il licenziamento per giusta causa. A riguardo ha detto: “Lui è un vincente nato, non è un caso che quando è andato via la Juve era crollata. Poi è tornato in un momento non facile e ne ha risentito, ma il suo resta un ottimo lavoro”.

Continua a leggere

Ultime Notizie

juventus juventus
Calciomercato9 minuti fa

Aston Villa, cessione illustre in Arabia: via per 60 milioni

Visualizzazioni: 13 L’Aston Villa ha chiuso un’operazione in uscita verso l’Arabia Saudita. La cessione riguarda uno dei punti fermi della...

Calciomercato18 minuti fa

Ufficiale Atalanta: ecco Sulemana!

Visualizzazioni: 19 L’Atalanta ha ufficializzato tramite comunicato ufficiale l’acquisto di Ibrahim Sulemana, centrocampista ghanese del 2003, proveniente dal Cagliari. Sulemana...

Calciomercato28 minuti fa

Calciomercato Juventus, a che punto è il colpo Koopmeiners

Visualizzazioni: 37 Oramai ci siamo. L’arrivo di Teun Koopmeiners alla Juventus non è più solo una suggestione, ma serve prima...

romero romero
Calciomercato49 minuti fa

Milan, Romero in uscita: ecco dove andrà

Visualizzazioni: 70 L’intenzione del Milan è quella di sfoltire la rosa dopo i diversi rientri dai prestiti e Luka Romero...

Calciomercato59 minuti fa

Roma, nuovo infortunio per Abraham: tempi di recupero e risvolti sul mercato

Visualizzazioni: 156 L’ultimo anno solare di Tammy Abraham non è stato, per usare un eufemismo, particolarmente fortunato: il suo calvario...

Agnelli - Depositphotos Agnelli - Depositphotos
Notizie1 ora fa

Rinvio a giudizio per Agnelli e gli altri ex manager Juventus

Visualizzazioni: 39 La procura di Roma ha richiesto il rinvio a giudizio per gli ex vertici della Juventus, nell’ambito dell’inchiesta...

Calciomercato1 ora fa

Ufficiale Torino: Coco è un nuovo giocatore granata

Visualizzazioni: 44 Il Torino ha trovato subito l’erede di Buongiorno passato al Napoli: dal Las Palmas arriva Coco. Questo il...

Hellas Verona Hellas Verona
Calciomercato1 ora fa

Hellas Verona, per il centrocampo si punta un calciatore della Salernitana

Visualizzazioni: 59 Secondo quanto emerso nelle ultime ore, l’Hellas Verona avrebbe messo nel mirino un calciatore della Salernitana per rinforzare...

Juventus, Thiago Motta Juventus, Thiago Motta
Calciomercato2 ore fa

Calciomercato Juventus, inserimento del West Ham per Todibo: i dettagli

Visualizzazioni: 108 Come già evidenziato nelle precedenti settimane il calciomercato della Juventus in entrata è stato, almeno finora, incontestabile. Gli...

lazio lazio
Notizie2 ore fa

Lazio, gli ultimi dati sulle tessere vendute

Visualizzazioni: 70 La Lazio, nell’ultima stagione, è reduce da un’annata non troppo brillante, che ha visto la squadra capitolina arrivare...

Le Squadre

le più cliccate