Home » Serie A » Sampdoria-Fiorentina 4-1, uragano doriano sulla Viola
Serie A

Sampdoria-Fiorentina 4-1, uragano doriano sulla Viola

La Sampdoria schiaccia la Fiorentina con un 4-1 che annichilisce la compagine di Italiano. Ora per la Viola le speranze Europa sono appese a un filo.

La Fiorentina cade a Marassi contro la Sampdoria e vede complicarsi le chance Europa.

Gli uomini di Italiano appaiono spenti e privi di idee, che concedono il campo e la vittoria a una Doria convincente e cinica.

Di Nico Gonzalez la rete della bandiera per la Fiorentina, che rimane a quota 59 in classifica e con alle porta l’ultima sfida contro la Juventus.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Roma, i Friedkin acquistano altre azioni: ora via al mercato

Fiorentina

 

Le pagelle

Terracciano 5: non ha colpe specifiche sui gol, ma comunque non sembra avere la forza di tentare la parata su Sabiri. Subisce lo spara palloni doriano.

Venuti 4,5: un tappeto rosso stesso per gli avversari, che dalla sua parte fanno quello che vogliono (dal 28’st Terzic sv).

Milenkovic 5,5: prova a tenere su la difesa Viola, ma anche lui fa molta fatica. Incerto e con appena due interventi giusti in novanta minuti.

Igor 4,5: un disastro  autentico, con una oggettiva mancanza di posizione. Aiuta poco Milenkovic e sbanda parecchio.

Biraghi 5,5: Candreva è un cliente scomodo, e il pensiero di contenerlo gli impedisce di dare il contributo alla spinta.

Bonaventura 4,5: si mangia un gol facile a porta vuota di sinistro. Non il solito guerriero del centrocampo.

Torreira 5: gioca come sa fare, ma non viene supportato dai compagni di reparto. Anche il dialogo con gli attaccanti è assente (dal 28’st Saponara sv).

Duncan 5: la diga si abbassa e il mediano ex Cagliari non guadagna palloni e, anzi, ne perde parecchi (dal 1’st Maleh 4,5: corpo estraneo nella partita).

Ikone 5: una sola conclusione al referto e una inconsistenza che da gennaio è una costante (dal 21’st Callejon 5,5: ci mette buona volontà ma non riesce mai a sfondare).

Cabral 4: invisibile e mai servito. Corre poco per andarsi a conquistare la sfera (dal 21’st Piatek 4: vedi sopra, praticamente nullo).

Gonzalez 6: realizza il gol della bandiera ed è uno dei pochi a cercare la porta.

 

Italiano 4,5: un atteggiamento così rinunciatario, con il discorso Europa ancora aperto, è inammissibile. Non è nello spirito di una squadra di Italiano questa pochezza di gioco e, soprattutto, questa assenza di fame agonistica.

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Serie A