Home » Serie A » Milan-Juventus: le pagelle dei bianconeri
Serie A

Milan-Juventus: le pagelle dei bianconeri

La Juve non si ferma più. Pur non brillando i bianconeri espugnano San Siro, grazie alle reti di Mandzukic e CR7, dopo una partita ricca di emozioni, ma povera tecnicamente. Delude il grande ex Higuain che prima si lascia ipnotizzare da Szczesny, poi si fa espellere per proteste, dimostrando il grande nervosismo che lo ha accompagnato per tutta la serata. I bianconeri con questa vittoria mantengono i 6 punti di vantaggio sul Napoli ed allungano a +9 sull’Inter, sconfitta a Bergamo. Invece i rossoneri vengono scavalcati dalla Lazio al quarto posto.

Altro record

Nessuna squadra ha mai ottenuto 34 punti in 12 partite. Dopo questa vittoria i bianconeri aggiungono alla loro collezione l’ennesimo record, sintomatico di una stagione che si preannuncia straordinaria. Archiviata la Champions, la Juve torna a dominare sul suo terreno preferito, dimostrando una superiorità schiacciante sulle rivali, sotto tutti gli aspetti.

Le pagelle dei bianconeri

Szczesny: voto 7,5. Disputa una partita perfetta, dando sicurezza alla retroguardia bianconera con ottime uscite. Si aggiudica la palma del migliore in campo, parando il rigore all’ex compagno Higuain. Reagisce alla grande alle critiche post Manchester.

LEGGI ANCHE:  Iuliano su De Ligt: "Non ha difetti, è il miglior difensore in prospettiva"

Cancelo: voto 6,5. Percorre la fascia a ripetizione, dimostrando però una scarsa sensibilità nel piede destro al momento del cross. Si rende protagonista anche in fase difensiva con un’ottima diagonale su Higuain nel primo tempo. Ha il merito di entrare nell’azione del secondo gol, impegnando Donnarumma con un gran destro.

Benatia: voto 6,5. Dopo un primo tempo nervoso, culminato con il fallo di mano che decreta il rigore, disputa una grandissima ripresa. Annulla Higuain con ottimi anticipi e chiude tutti gli spazi.

Chiellini: voto 6. Partita di ordinaria amministrazione per il capitano. Pur con qualche sbavatura, annulla l’attacco rossonero con la solita tenacia e concentrazione.

Alex Sandro: voto 7. Partita di altissimo profilo del brasiliano. Ottimo sia in fase difensiva che in avanti, diventando all’occorrenza un attaccante aggiunto. Mette dentro molti palloni interessanti, tra cui il delizioso assist-cioccolatino che Mandzukic deve solo scartare.

Bentancur: voto 6,5. Altra ottima partita dell’uruguaiano classe 1997. Pur non sfoggiando la prestazione di mercoledì, gioca con personalità ed attenzione, unendo quantità e qualità.

LEGGI ANCHE:  Lazio-Romagnoli, ci siamo: i dettagli

Pjanic: voto 6. Partita ordinata per il bosniaco. Controlla bene il centrocampo bianconero, decidendo quando alzare o abbassare i ritmi.

Dal 75′ Khedira: voto 6. Entra per dare freschezza al centrocampo bianconero.

Matuidi: voto 6,5. Gioca un grande match, dimenticando alla svelta l’errore costato il pareggio contro il Manchester. È bravissimo ad inserirsi fra le linee rossonere creando problemi alla retroguardia avversaria. È un maestro nel recuperare i palloni sporchi.

Dybala: voto 6. Dopo le ottime prestazioni precedenti, stasera non disputa una grande partita. Si rende pericoloso solo su una punizione nella ripresa che colpisce il palo esterno. Per il resto solita dedizione alla causa.

Dal 79′ Douglas Costa: s.v. Ha poco tempo a disposizione, ma riesce a far vedere qualche accelerazione delle sue.

Mandzukic: voto 7. Pronti-via il guerriero si esalta per il suo ritorno in campo e sovrasta Rodriguez, sbloccando il match con un colpo di testa imperioso. Per il resto, si sacrifica con la solita grinta, lottando su tutti i palloni come un leone.

LEGGI ANCHE:  Napoli, De Laurentis pronto a vendere tutti i big!

C. Ronaldo: voto 7. Nonostante una prova al di sotto delle aspettative, lui c’è sempre. Prima impegna Donnarumma con due sinistri non irresistibili, poi decide di prendersi la scena con un gol da rapace. Non sarà facile saziare la sua fame di gol.

All. Allegri: voto 6,5. La Juve non gioca la sua miglior partita, ma nonostante tutto riesce a segnare due gol a San Siro, non concedendo nulla al Milan. Se la Juve ha ottenuto 11 vittorie ed un pareggio in campionato, il merito è anche suo.

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Serie A