Home » Serie A » L’angolo tecnico della trentatreesima giornata di serie A
Serie A

L’angolo tecnico della trentatreesima giornata di serie A

L’angolo tecnico, continua il duello fra le milanesi, harakiri Napoli, fortuna Juventus

Si fa sempre più avvincente la lotta scudetto, a quattro turni dal termine. In un fazzoletto di punti ci sono Milan, Inter e Napoli. La classifica recita: Milan 71, Inter 69, Napoli 67. Può succedere di tutto e il contrario di tutto, con l’augurio che la classe arbitrale non faccia danni nelle ultime quattro partite rimaste. Le giacchette gialle (un tempo nere…) hanno inciso pesantemente nella corsa al vertice, dimostrando una volta di più totale inadeguatezza, siano essi assegnati al campo o al Var. La differenza fra gli arbitri italiani e il resto d’Europa è lampante. Anche nel rapporto con i giocatori, più sereno negli altri campionati. Mancano figure alla Agnolin, Casarin, Gonella, Rosetti, Braschi. Giusto per citare alcuni fra i migliori arbitri nella storia del calcio italiano.

Venerdì scorso ha aperto le danze la squadra campione in carica: Brozovic, Martinez e Sanchez hanno demolito una volitiva Spezia. Agli spezzini non è bastata la rete del capitano Maggiore per la rimonta (si era sullo 0-2), noto tifoso interista. Non si capisce per quale motivo il centrocampista genovese non venga preso in considerazione per la nazionale azzurra, viste le doti di quantità e qualità messe in mostra. Inzaghi insegue il Milan e spera in una vittoria nel recupero contro il Bologna, da disputarsi il 27/04/2022 allo stadio “Dall’Ara”. Quindi, la compagine nerazzurra è “virtualmente” prima in classifica, dopo avere cercato di esserlo a tavolino….

L’angolo tecnico, il Milan risponde ai cugini

Il Milan ha prontamente risposto allo squillo dei cugini: 2-0 all’inconsistente Genoa, ormai con un piede e mezzo nella cadetteria. Spiace per la fantastica tifoseria del Grifone, ma l’esonero di Ballardini è alla base della vicina retrocessione. L’esperto tecnico è stato allontanato con la squadra sopra la soglia degli ultimi tre posti. Affidarsi a tecnici stranieri come Shevchenko e Blessin, ha fatto precipitare del tutto una situazione pesantemente compromessa. Pioli sorride con le reti di Leao e Messias Jr, ma non è tutto oro quello che luccica: la squadra è in flessione atletica e “distratta” dalle voci inerenti il cambio di proprietà. Inoltre alcuni giocatori sembrano avere abbandonato il tecnico; Rebic su tutti.

Una grande Roma ha imposto il pareggio casalingo al Napoli, grazie a una rete “faraonica” di El Shaarawy al 91′.  Non è bastato un rigore di Insigne per portare a casa bottino pieno. Gli azzurri nel secondo tempo hanno ceduto fisicamente (e mentalmente) a una Roma che attaccava a ondate, spinta dall’ingresso di Mkhytarian: l’armeno è uno dei giocatori più forti del campionato e la Roma farebbe bene a tenerselo stretto. Con questo pareggio, Spalletti abdica di fatto al tricolore: irreale pensare a stop consecutivi delle milanesi.

Ci sono volute due espulsioni (Soumaoro e Medel) per consentire alla Juventus di agguantare il Bologna con una testata di Vlahovic (al 95’….). I felsinei erano passati in vantaggio grazie a una rete di quel grande fuoriclasse che è Arnautovic. Con tutto il rispetto per la gloriosa storia del Bologna, che ci fa un giocatore così in rossoblù ? Allegri tira un sospiro di sollievo, ma la squadra andrà migliorata sia a livello di gioco, sia di interpreti (fondamentale il mercato estivo a venire).

Lazio e Fiorentina all’inseguimento dell’Europa, crollo verticale Atalanta

Un dato racchiude Fiorentina-Venezia: 22 tiri viola, tre lagunari. Agli uomini di Italiano è mancata concretezza, oltre il sigillo vincente di Torreira. Encefalogramma piatto per i veneti: hanno mollato gli ormeggi e navigano verso la serie B. Commisso insegue il sogno di qualificarsi all’Europa League, nell’anno dell’addio a Vlahovic sarebbe un grande risultato. Il solito Immobile salva Sarri dalla sconfitta interna contro il Torino, con una rete al 92′. L’attaccante meritava palcoscenici maggiori e qualche trofeo in più, intanto lotta per vincere la classifica cannonieri, duellando proprio con Vlahovic. Crollo fisico e mentale dell’Atalanta, che dopo aver ceduto al Lipsia (sogno semifinali Europa League sfumato), ha lasciato il passo al Verona: Ceccherini e un’autorete di Koopmeiners regalano la vittoria a Tudor. L’unica nota positiva: la prima rete in serie A del 18 enne Scalvini. Il corazziere (è alto 1.94cm) di Chieri, giocatore multiruolo fra difesa e mediana, ha un futuro luminoso e gli occhi delle big addosso. Gasperini rischia seriamente di rimanere fuori dal treno europeo.

Colpo in chiave salvezza del Cagliari, incredibile risveglio Salernitana, Giampaolo e la Sampdoria sotto contestazione. Vola l’Udinese, Empoli in crisi

Il sardo Deiola firma la rete casalinga che può valere la salvezza per la squadra della sua città. Questo ragazzo è un altro che, come Maggiore dello Spezia, viene colpevolmente trascurato in ottica nazionale. Mazzarri sta portando la nave in porto, seppure faticosamente e potrebbe rilanciare la sua carriera. Il Sassuolo senza Berardi perde almeno l’80% del potenziale. Il Cagliari lascia a -6 il terzetto composto da Venezia, Salernitana e Genoa. Domenica prossima sfida all’Ok Corral: Genoa-Cagliari….Come da Dna del proprio allenatore. La Salernitana non molla e fa fuori in successione Sampdoria (sabato a Genova) e Udinese (ieri sera nella gara di recupero): Nicola e i giocatori non hanno nulla da perdere, potrebbero fare l’impresa. Nefasto il ritorno di Giampaolo 0.2: tante sconfitte, poco gioco e molta delusione. La sconfitta interna con i granata ha fatto traboccare il vaso: allenatore e giocatori contestati. Il tramonto di Quagliarella ha abbassato il livello della squadra. Poker Udinese ai danni del derelitto Empoli: i toscani hanno disputato un girone di ritorno orribile, Andreazzoli potrebbe essere messo alla porta. Il collega Cioffi ha portato i bianconeri all’ennesima salvezza, grazie soprattutto alle reti di Deulofeu. Lo spagnolo ambisce ad altri palcoscenici ed è giusto così.

 

 

 

 

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Serie A