Stretta Green Pass, potrebbe essere necessario avere completato il ciclo vaccinale per accedere allo stadio.

Chi sperava uno stadio aperto al 100% della capienza resterà deluso, anzi, ci potrebbe essere un ulteriore stretta. La curva epidemica resta sotto osservazione e preoccupante: il lento ma progressivo aumento dei casi di positività e il continuo ingresso negli ospedali di pazienti per Covid, seppur contenuto grazie agli effetti dei vaccini, preoccupa il governo.

Venerdì sarà un’ulteriore data importante per la verifica dei dati da parte dell’Istituto Superiore di Sanità con il continuo monitoraggio della situazione.

A seguito di questi dati il governo, come scrive La Stampa oggi in edicola, potrebbe emanare un nuovo decreto diretto al contenimento dei contagi. La prima mossa potrebbe essere la riduzione della durata dei Green Pass dai 12 mesi attuali ai 9 mesi: un modo per invitare gli over 40 ad effettuare anche la terza dose dopo 6 mesi l’inoculazione della seconda.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Juventus Tv sbarca su DAZN

Green Pass e stadio

Napoli

Un’altra decisione del governo potrebbe toccare in modo diretto il mondo del calcio: il Green Pass per le attività di svago (ingressi agli stadi, teatri, bar, ristoranti…) verrebbe rilasciato solo a chi ha completato il ciclo vaccinale o ai guariti da non più di 6 mesi. In soldoni, niente Green Pass per queste attività a chi riccorre al tampone per ottenerlo.

Il tampone invece sarebbe valido per ottenere il Green Pass e accedere al posto di lavoro.