Champions League bianconera

La Champions League bianconera è partita bene. Vittoria per 2-0 a Kiev, con doppietta di Alvaro Morata e senza subire reti. Buona la prima per Andrea Pirlo. Siamo solo all’inizio, esattamente come in campionato. Esaltarsi o abbattersi per i primi risultati ci pare prematuro e fuori luogo. L’esperto insegna che serve continuità e buona forma psico-fisica, soprattutto nei momenti cruciali della stagione. Vincere certamente aiuta a vincere. Crea convinzione nei propri mezzi e genera risorse inaspettate. Ieri, finalmente, a Kiev si è vista una Juve, che a sprazzi ha mostrato buon gioco. Quello che chiede Pirlo ai suoi. Rapidità di pensiero e di esecuzione. In attesa dei rientri di elementi fondamentali, il mister inizia a vedere i frutti del lavoro. Adesso servono conferme, a partire dalla sfida non semplice, contro il Verona.