Home » Notizie » Ventura: “Il grande e vero problema sono i giovani”
Notizie

Ventura: “Il grande e vero problema sono i giovani”

Sulla Gazzetta dello Sport l’ex ct della Sampdoria Gian Piero Ventura ha parlato dei problemi del calcio italiano. Non lesinando sulle critiche.

All’indomani della sconfitta contro la Macedonia del Nord, Ventura si era già pronunciato duramente sulla situazione del calcio nostrano in occasione di un’intervista alle Iene. Oggi è tornato sull’argomento. Ecco cosa ha detto.

Sulle riforme del calcio italiano

“Il problema non è parlare di riforme, è farle. Riflettiamo un secondo: nel 2010 l’Italia è uscita al primo turno dal Mondiale, nel 2014 al primo turno, nel 2018 non ci siamo qualificati con la Svezia e oggi non ci siamo qualificati contro la Macedonia del Nord.

Se anche di fronte a questo problema strutturale continuiamo a parlare di riforme che non vengono mai fatte, diventa difficile che la situazione possa migliorare”.

Il problema secondo Ventura

Secondo l’ex Sampdoria il vero problema a monte sono i giovani, che non rendono quanto dovrebbero. Così l’Italia è costretta ad affidarsi sempre a quei tre giocatori che sono una garanzia di qualità.

“Il grande e vero problema sono i giovani. Ma oggi in Italia quando si tocca l’argomento, si parla di Scamacca, Frattesi e Raspadori. L’Italia può essere racchiusa in tre calciatori? Il cambiamento dovrebbe venire dalla base.

Ci sarebbe un lavoro incredibile da fare. Ma se continueremo sempre a far finta che non sia successo niente, allora non ci potremo lamentare. Cinque giorni dopo l’eliminazione dal Mondiale c’è stata Juve-Inter e da allora nessuno ha più parlato di riforme. È stato uguale nel passato”.

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Notizie