Home » Notizie » Roma-Genoa, Gilardino carica i suoi: “Non andremo all’Olimpico per difenderci”
Notizie

Roma-Genoa, Gilardino carica i suoi: “Non andremo all’Olimpico per difenderci”

Roma-Genoa si affronterà domani sera nella sfida degli ottavi di finale di Coppa Italia nel match dell’Olimpico. 

Queste le parole di Alberto Gilardino, tecnico del Genoa, alla vigilia della sfida contro la Roma.

Si torna in campo dopo due settimane. Più soddisfatto di aver avuto tempo per lavorare con il gruppo o preferiva non interrompere la striscia positiva terminata con Bari?
“C’è stato modo di rifiatare un pochino e quello per i ragazzi è stato positivo. Poi c’è stato modo di lavorare bene con i ragazzi. Li ho visti lavorare bene e ci porta alla partita di domani mantenendo le situazioni e le cose che abbiamo lasciato a Bari: consapevolezza di essere una squadra e la voglia di stupire che abbiamo avuto nelle partite precedenti”.

E’ la partita per dare spazio a chi ha giocato meno?
“La mia idea in queste ultime ore è di fare qualche accorgimento all’interno della gara ma per me tutti sono fondamentali e se devo fare delle scelte diverse dalle ultime gare è perché in questo momento c’è bisogno di tutti e c’è la volontà di partecipare alla gara di domani, così come a quella di lunedì col Venezia. Ci sarà la possibilità di dare spazio a chi ha avuto poco minutaggio o a chi non ne ha avuto per niente. La volontà è quella. In questi dieci giorni c’è stato un approccio positivo nel lavoro quotidiano”.

LEGGI ANCHE:  Milan-Inter 0-3, disastro per la squadra di Pioli: le pagelle

Coda?
“Io penso alla partita di domani e la partita di domani ci dice che Coda giocherà dall’inizio. Da parte sua deve essere focalizzato sulla prestazione e non ossessionato sul gol, giocare per i compagni e questa è la cosa fondamentale”.

Il mercato?
“Insieme alla società abbiamo fatto valutazioni. Questo è un buon gruppo di lavoro. Se ci saranno degli accorgimenti da fare li valuteremo, se ci saranno delle uscite cercheremo di fare delle entrate”.

La Roma segna molto su calcio da fermo.
“La Roma è una squadra strutturata. Da parte mia è fonte di ispirazione incontrare un allenatore come Mourinho e potermi confrontare contro di lui. Sappiamo che è una squadra forte, sappiamo le loro qualità ma allo stesso tempo andremo a Roma per difenderci quando c’è da difendere e determinare all’interno della gara in modo concreto”.

Capitolo portiere. Chi giocherà?
“La mia idea è che domani gioca Martinez. Abbiamo dei portieri molto forti, le valutazioni le farò gara per gara”.

LEGGI ANCHE:  Castrovilli, Capitan Futuro viola?

Criscito?
“Ha lavorato e sta lavorando come tutti i ragazzi. Se ci sarà modo di fare minutaggio a partita in corso assolutamente sì. Si è messo a disposizione ed è un valore aggiunto”.

Maturro?
“E’ un ragazzo giovane che ha bisogno di dare continuità sotto l’aspetto fisico e del lavoro. Farò delle valutazioni a riguardo o per la partita in corso o per le prossime”.

Il calendario di Coppa Italia non facilita le squadre di categoria inferiore. Ci sono chance per il Genoa?
“Nel calcio non c’è nulla di scontato. Dobbiamo pensare a fare una prestazione importante, concreta, di grande sacrificio e dove ci sarà in alcuni tratti saper soffrire ma poi ci sono tempi e spazi da dover sfruttare”.

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Notizie