Home » Notizie » Milan, Maldini tuona: “Trovo questo poco rispettoso…”
Notizie

Milan, Maldini tuona: “Trovo questo poco rispettoso…”

Milan, arriva come un vero e proprio fulmine a ciel sereno lo sfogo di Paolo Maldini durante un’intervista alla Gazzetta dello Sport. Andiamo a leggere le sue parole.

E’ un Paolo Maldini assolutamente entusiasta e felice della vittoria del diciannovesimo scudetto conseguita dal Milan. Ciononostante però l’ex capitano rossonero ha voluto togliersi un sassolino dalla scarpa denunciando una situazione che probabilmente sta creando un malcontento generale nella dirigenza.

Riteniamo che il suo urlo di rabbia sia principalmente uno sfogo affinchè le cose possano accadere in fretta, una sorta di monito a trovare in fretta un’intesa sul cambio di proprietà al fine di potere effettuare il mercato ed andare a chiudere i colpi in previsione già da alcuni mesi.

E’ una persona molto ambiziosa Paolo, sa benissimo che basta poco per alzare l’asticella ed iniziare a valere anche in Europa. Vuole giocare adesso la partita, non è più tempo di aspettare. Questo sfogo lo interpretiamo in questa maniera, lungi da noi pensare ad attriti più grandi o scissioni dell’ultima ora.

Milan, le parole di Maldini

Ed andiamole a leggere qui di seguito le parole di Maldini interpellato in merito all’imminente mercato dei rossoneri:” Sul mercato ci siamo mossi da mesi, ma in questo momento non abbiamo la disponibilità economica per pensare a questo salto di qualità. Vedremo…e in più c’è anche la questione della scadenza del contratto mio e di Massara. Siamo in scadenza e non abbiamo rinnovato. Devo dire che per il nostro percorso e per ciò che è successo in passato anche durante il periodo di crisi con rangnick, trovo poco rispettoso il fatto che ad oggi l’amministratore delegato ed Elliott non si siano neanche seduti a parlare con noi”.

Ed ancora:” Dico solo a parlare. Pechè loro potrebbero anche dirci che la nostra strategia non piace. Come ho detto a suo tempo, a me piace essere una sorta di garanzia per il milanista. Io non sono la persona giusta per un progetto che non sia vincente. Non potrei mai farlo. La realtà è che la società non si è mai seduta al tavolo e questa cosa non va bene”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Milan, rapporti sempre più tesi con il Lille: due trattative a rischio

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Notizie