Home » Notizie » Inter: a difesa di un progetto
Notizie

Inter: a difesa di un progetto

In Italia è risaputo che chi a fine campionato subisce meno reti solitamente vince lo scudetto.
Sulla base di questo dato è interessante il trend delle prime 3 squadre in classifica che a conferma della regola,  attualmente sono anche le squadre che subiscono meno.

Se per la Juve è una conferma e anzi quest’anno sembra più vulnerabile del solito, per napoli e Inter questo è un dato nuovo e  confortante per permettere ad entrambe le squadre di cullare sogni di gloria in questo campionato.

La difesa dell’Inter tra le migliori d’Europa

Considerate le ultime stagioni, colpisce a maggior veduta il rendimento  dei nerazzurri che sono quelli che hanno registrato un coefficiente di crescita maggiore.
L’apporto di De Vrjii in un reparto che già annoverava Skrjniar e Miranda risulta uno dei più incidenti tra le squadre del campionato in termini di forza, precisione e qualità.

L’Inter è attualmente per numero di goal presi la terza difesa d’europa e la prima in Italia.

LEGGI ANCHE:  La Roma conferma: “Contatti con potenziali investitori”

Progressi in evidenza

Il reparto sprigiona sicurezza e padronanza riesce a difendere alto e con l’apporto dell’Olandese ha acquisito una  gestione più fluida della palla oltre la capacità di  impostare  da dietro con cambi di gioco e lanci precisi dalle retrovie per gli attaccanti.

Fondamentale anche il turn-over che di volta in volta sta permettendo ai tre centrali di affiatarsi al meglio con il resto della squadra..da sottolineare sotto questo aspetto il ruolo di Miranda che dall’alto della sua esperienza sta gestendo con serenità la sua non più certa titolarità e quando viene impiegato non genera fattori di minore affidabilità al reparto.

Dobbiamo inoltre constatare la crescita del centrocampo interista che contribuisce con adeguato filtro a non permettere agli avversari di arrivare con serenità alla conclusione a rete.

Il progetto difensivo per il definitivo salto di qualità

Ce da scommetterci su questa retroguardia? Spalletti sembra aver trovato con l’assestamento del reparto arretrato  la chiave di volta di questa Inter, che storicamente sappiamo essere uno dei club più complicati da gestire e  il futuro adesso diventa leggibile al meglio anche ai più scettici, che già pregustavano dopo solo qualche partita negativa, l’ennesimo progetto andato a male.

LEGGI ANCHE:  Calciomercato Roma: una big su Villar

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Notizie