Home » Notizie » Fiorentina, Simeone: che succede all’argentino?
Notizie

Fiorentina, Simeone: che succede all’argentino?

La partita contro la Roma ha confermato quanto visto nelle precedenti uscite, ovvero un Simeone non pervenuto oltre che nei goal anche sul piano della prestazione. La maggioranza dei tifosi, tra l’altro, non ha mai smesso di difenderlo dalle critiche ma, dopo il match di eri sera, è difficile trovare degli alibi.

L’argentino sembra aver subito un’importante involuzione e la squadra ne sta risentendo, tanto che sembra che essa gioca con uno in meno. Sia chiaro, Simeone è un buon giocatore, probabilmente diventerà un campione e si riprenderà, però adesso più che mai serve il suo contributo per salire in classifica.

Un goal mangiato

Vero che Edin Dzeko, centravanti come il Cholito, ha sbagliato un goal molto semplice tutto solo davanti a Lafont, ma anche lo stesso Simeone si è reso protagonista in negativo per non aver seguito una fantastica azione cominciata da Chiesa, il quale gli ha servito un cioccolatino solo da spingere dentro la porta. Il numero 9 viola non ci è arrivato e poteva fare di più, come entrare in scivolata per fare goal. Manca la cattiveria del vero bomber e si è visto: sicuramente, non una bella figura sotto gli occhi di Batistuta, presente ieri sera sugli spalti.

LEGGI ANCHE:  Calciomercato Fiorentina: un difensore torna a casa

Contro la Spal l’inizio di una lunga serie

Simeone ha cominciato questa lunga serie di cattive prestazioni e senza reti dalla gara casalinga contro la Spal, giocata più di un mese fa, il 22 settembre, dove comunque l’attaccante si era dato molto da fare. Le prestazioni vere e proprie sono iniziate a mancare dalla partita dopo contro l’Inter, dove ha sbagliato un goal a tu per tu con Handanovic, facendosi parare un tiro da quest’ultimo; sono seguite gravi insufficienze con Atalanta, Lazio, Cagliari, Torino e appunto Roma, dove il Cholito sembra aver davvero toccato il fondo.

Un pari che sta stretto

Un pareggio che certamente non aiuta la Fiorentina, la quale era affamata di vittorie dopo un digiuno di 3 punti da settembre e che continua a tormentare la squadra.

Negli ultimi tre turni, nonostante una difesa quasi impenetrabile, i viola si sono fatti rimontare sempre il goal di vantaggio non riuscendo mai a trovare il successo e adesso, già dalla partita contro il Frosinone, servirà cambiare il trend, consapevoli di essere superiori a questa posizione in classifica.

LEGGI ANCHE:  Milan, Maldini e Massara in Spagna: sul tavolo Brahim Diaz

 

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Notizie