I nostri Social

MLS

Messi, in MLS non ha perso il suo talento

Pubblicato

il

Inter Miami, Messi

Leo Messi è fermo per infortunio ma le sue prestazioni sono maiuscole

L’arrivo in MLS della Pulga Atomica ha lasciato la bocca amara a qualche compagine europea che desiderava vedere ancora il numero dieci in campo per ammirarne le qualità. L’argentino ha scelto l’Inter Miami di David Beckham. Dal 10 marzo è fermo in via precauzionale ed ha saltato le  partite contro: Montreal, DC United e New York City. Nelle tre apparizioni precedenti in campionato ha segnato 3 gol e dispensato 1 assist.

Nella CONCAF Champions Cup è sceso in campo nel doppio confronto contro il Nashville segnando 2 gol e fornendo un assist decisivo. L’apporto del numero 10 è determinante, così come l’impatto che ha avuto nel nuovo torneo. Il contratto scade il 31 dicembre del 2025 e non è escluso possano arrivare offerte al club statunitense, così come la proposta di un eventuale rinnovo.

MLS

Born in the MLS – Viaggio nel campionato d’oltreoceano #8

Pubblicato

il

Born in the MLS

Ottavo appuntamento con Born in the MLS – viaggio nel campionato d’oltreoceano, la rubrica settimanale di Calciostyle sulla MLS. Ecco il punto sull’ 8° weekend.

In un paese dove il calcio non la fa da padrone, c’è una competizione che unisce tutti gli stati da Est a Ovest. La
Major League Soccer non è, come molti credono, la pensione del calcio europeo; bensì è una festa, un momento di aggregazione, il modo di vivere lo sport in maniera genuina gustandosi allo stesso tempo un grande spettacolo.

Il gioco importato dall’Europa sta spopolando e oggi più che mai sta toccando il suo picco di popolarità. Tante star e talenti emergenti sono pronti a scendere in campo. This is MLS.

Indice

MESSI BRILLA DAVANTI A 72MILA PERSONE, I GALAXY SI PRENDONO LA VETTA. HOUSTON NON SI FERMA MENTRE NEW ENGLAND SPROFONDA. PHILADELPHIA UNION RIMANE L’UNICA SQUADRA IMBATTUTA.

Portland Timbers – Los Angeles FC 2-2 (11′ Mora, 22′ Bogusz, 34′ Evander, 51′ Bogusz)

Portland

Portland si apre la nuova giornata di MLS con i padroni di casa che non sanno più vincere e affrontano LAFC reduce dalla vittoria nel derby coi Galaxy.

Timbers passano in vantaggio quasi subito grazie a Mora che prende benissimo posizione in area, si inserisce alle spalle del difensore e sfiora quel tanto che basta in acrobazia il cross dalla trequarti di Evander.

Gli ospiti però non ci stanno e dopo altri 10 giri di lancette trovano il pari. Atuesta trova Tillman tra le linee che vede lo spazio e con estrema precisione disegna un passaggio filtrante in verticale, libera Bogusz alla conclusione che col sinistro incrocia alla perfezione.

Equilibrio che si spezza di nuovo al 34′ grazie all’ottima azione di dialogo fra Mosquera Antony che porta il primo al cross dalla trequarti, Evander stoppa di petto e scarica sotto la traversa un destro al volo che batte Lloris per il 2-1 per Portland.

Nella ripresa arriva subito una svolta inaspettata. Bogusz lanciato in profondità cerca di controllare il pallone ma viene travolto da Crepeau e l’arbitro decide per il cartellino rosso con calcio di punizione dal limite per LA.

Sul pallone va lo stesso n°11 che di destro non lascia scampo al neo entrato Pantemis. La partita continuano a farla i padroni di casa ma non ci sono altre emozioni. Timbers che salgono a quota 9, LAFC sale a 11.

CF Montreal – Cincinnati 2-1 (45+4 Josef Martínez, 58′ Kubo, 62′ Lassiter)

Montreal mls

I canadesi arrivano da 3 sconfitte consecutive e cercano il riscatto contro un Cincinnati in calo dopo l’ottimo avvio.

Primo tempo tutto per Montreal che colpisce una traversa nei primi minuti e crea occasioni su occasioni. Il gol arriva però solo nel recupero. Choiniere guida la ripartenza centrale, arriva nei pressi del limite dell’area e apre per Edwards che di prima tocca in mezzo per Josef Martìnez. Il venezuelano controlla a centro area e con un sinistro chirurgico infila alla sinistra di Kann.

La reazione degli ospiti arriva nella ripresa quando Acosta riceve palla tra le linee e con l’esterno manda in porta Kubo che uno contro uno con Sirois non sbaglia.

Il pari dura finché Martìnez non viene lanciato in profondità sulla fascia sinistra con Cincinnati sbilanciato, l’attaccante tocca per la corrente Lassiter che col sinistro da posizione defilata sorprende Kann per il 2-1 Montreal.

Vittoria importante che rilancia i canadesi in zona playoff e condanna gli ospiti alla seconda sconfitta consecutiva.

Charlotte – Toronto FC 3-2 (39′ Vargas, 49′ Owusu, 70′ Abada, 78′ Owusu, 85′ Agyemang)

Charlotte

Charlotte si gioca una partita delicata tra due squadre che stanno attraversando un momento difficile. Entrambe sono alla ricerca del riscatto.

Match molto divertente da subito con tante occasioni da una parte e dall’altra. Bernardeschi tra i più attivi fra i suoi. Sul tramonto del primo tempo arriva il gol che sblocca la partita. Lancio dalla difesa di Touiloma che spiove dalle parti di Copetti, il 9 vince il duello aereo ma il pallone resta vagante al limite dell’area su cui si avventa Vargas che con un destro preciso batte Johnson.

A inizio ripresa arriva il pari di Toronto con un’azione personale di Bernardeschi che si libera per il cross, lo effettua ma viene ribattuto, si porta il pallone sul sinistro e lo ritenta, trovando la deviazione prima di un difensore poi di Owusu che da due passi insacca.

Il pareggio dura fino al 70′ quando un errore in costruzione di Coello scaturisce l’azione personale di Abada che si infila in area di rigore dalla destra e con un diagonale riporta in vantaggio Charlotte.

Toronto non molla e attacca soprattutto con Bernardeschi che dalla destra inizia l’azione che porta Marshall-Rutty alla conclusione di piatto destro dalla sinistra dell’area, un difensore tenta di sporcarla ma rende involontariamente buona la palla per Owusu che sigla la doppietta.

Le emozioni non si fermano qui perché i padroni di casa insistono e a 5 minuti dal termine tornano nuovamente in vantaggio. Sugli sviluppi di corner Dejaegere riceve palla sulla fascia destra e arriva fino al limite del lato corto, mette in mezzo un pallone basso che Agyemang devia in porta da due passi in scivolata.

3 punti importanti per Charlotte che torna prepotentemente in zona playoff, altro stop per Toronto alla terza sconfitta consecutiva.

D.C. United – Orlando City 2-3 (5′ Benteke, 28′ Thorhallsson, 66′ Gabriel Pirani, 82′ Brekalo, 90’+1 McGuire)

orlando city

Il DC sta attraversando un momento difficile e davanti al suo pubblico ha l’occasione per riscattarsi. Orlando sta cominciando a macinare punti dopo un avvio decisamente sottotono.

La squadra di Washington passa subito in vantaggio grazie al colpo di testa di Benteke da corner in anticipo rispetto all’uscita scellerata del portiere. Gli ospiti reagiscono poco prima della mezz’ora grazie alla sgroppata di Angulo che arriva sul fondo della fascia sinistra e crossa dalla parte opposta per l’incornata di Thorhallsson che vale l’1-1.

Primo tempo che si chiude in pareggio e ripresa che vede l’equilibrio regnare fino all’ultima mezz’ora. Al 66′ McVey si incunea nella difesa e tocca per Pirani, il 10 apre per Stroud che crossa e trova la torre di Benteke per Pirani che controlla e al volo da dentro l’area piccola riporta in vantaggio lo United.

Negli ultimi 10 minuti succede di tutto con Orlando che prima trova il pareggio con il colpo di testa di Brekalo su corner battuto da Torres, poi con tutto il DC nella metà campo avversaria una palla spazzata diventa buona per McGuire che si invola da solo verso la porta e batte Bono per la terza volta.

Vittoria al cardiopalma per Orlando che si porta a 8 punti avvicinando proprio il DC che rimane a 10.

New York City – New England Revolution 2-0 (57′ Ojeda, 90’+3 Fernández)

New york city

Allo Yankee Stadium si affrontano le due squadre che hanno avuto più difficoltà in queste prime giornate di MLS. Gli ospiti arrivano da ultimi in classifica mentre i padroni di casa si trovano appena 1 punto sopra a quota 5.

Primo tempo in cui vince la noia nonostante qualche acuto di Vrioni. Nella ripresa il match si accende in particolare per effetto del cross dalla sinistra per Wolf, il 17 controlla e gira verso la porta ma viene ribattuto col pallone che rotola al limite dell’area dove c’è Ojeda che di prima intenzione scarica un destro fortissimo all’incrocio per il vantaggio New York.

I padroni di casa dominano in lungo e in largo il gioco creando un gran numero di occasioni senza però trovare il raddoppio. Bakrar e Rodriguez i più pericolosi. Negli ultimi minuti gloria anche per Freese che compie due interventi decisivi per il risultato.

Nel recupero arriva finalmente il gol che chiude la partita grazie all’errore di Kessler che spalanca la ripartenza a Fernande, l’11 arriva fino al limite e col piattone sinistro a giro batte ancora Ravas.

Seconda vittoria in MLS per New York City che raggiunge quota 8, i Revolution rimangono ultimi a 4.

New York Red Bulls – Chicago Fire 0-0

New York Red Bulls

Sempre a New York ma alla Redbull Arena si affrontano i padroni di casa e Chicago. I RedBulls puntano a conservare il secondo posto mentre i Fire navigano vicini al fondo della classifica.

Primo tempo comandato da New York con Forsberg principale giocatore coinvolto nelle occasioni più pericolose. Fattore che alimenta la partita è l’espulsione dei Reyes per una brutta gomitata, RedBulls in 10.

Fire prendono coraggio e attaccano alla ricerca del vantaggio specialmente con Selassie e Cuypers. L’occasione più clamorosa capita a Morgan, rimasto a secco contro Cincinnati ma reduce da gol nelle ultime 3 partite, che recupera un pallone in una zona morta del campo e si presenta davanti a Brady che respinge la conclusione ravvicinata.

Nel finale doppio palo dei padroni di casa al termine di un contropiede guidato da Manoel che conclude sul palo, sulla respinta si avventa Amaya che da posizione defilata ma con tutta la porta davanti colpisce l’altro palo.

1 punto a testa che permette a New York di agganciare l’Inter Miami in testa alla classifica della Eastern MLS.

FC Dallas – Seattle Sounders 0-0

FC Dallas

Dallas si affrontano due squadre in difficoltà che occupano rispettivamente penultima e terzultima posizione.

Primo tempo equilibrato con i Sounders che risultano più precisi nelle occasioni costringendo Paes a due interventi decisivi. Anche Frei si vede impegnato ma la maggior parte delle conclusioni di Dallas non centrano lo specchio.

Nella ripresa Dallas continua a creare e impegna Frei con un paio di conclusioni dalla distanza. Dall’altra parte Ruidiaz Morris cestinano due ottime occasioni per passare in vantaggio. Il match non regala altre emozioni.

1 punto per parte che non serve a nessuno.

Minnesota – Houston Dinamo 1-2 (38′ A.G. Bran, 70′ Fragapane, 78′ Kowalczyk)

Houston dinamo

In Minnesota le ultime prestazioni hanno fatto sbandare i padroni di casa ma i punti raccolti finora contribuiscono a mantenere il piazzamento playoff. Houston con una sola sconfitta nelle ultime 4 punta direttamente alla vetta.

La Dinamo passa in vantaggio poco dopo la mezz’ora con un corner battuto da Artur che trova la sfortunata deviazione di Bran che nel tentativo di arginare Micael sorprende il proprio portiere St. Claire.

Il risultato non si schioda dallo 0-1 fino a metà ripresa quando un’ottima azione sviluppata sulla destra da Minnesota lancia Lod solo sulla fascia destra, il 17 da uno sguardo al centro e cerca rasoterra Fregapane che di prima da centro area calcia il pallone a fil di palo per l’1-1.

Dura poco il pari per effetto del recupero di palla alto da parte di Artur che tocca in profondità per Kowalczyk, il polacco ingabbiato tra due difensori si sposta il pallone sul destro con l’esterno e disegna una traiettoria che scavalca St. Claire e si insacca in rete per il nuovo vantaggio Houston.

Nel finale al 99′ Clark compie due veri e propri miracoli che impediscono a Minnesota di pareggiare. Altri 3 punti per la Dinamo che si porta a 13 punti agganciando Vancouver e a -2 dai Galaxy in testa alla Western MLS.

Sporting Kansas City – Inter Miami 2-3 (6′ Thommy, 18′ Gómez, 51′ Messi, 58′ Thommy, 71′ Suárez)

Inter Miami

In occasione dell’arrivo di Messi la partita viene giocata all’Arrowhead Stadium di Kansas City davanti a 72mila spettatori, il quarto dato più alto di sempre per la MLS.

L’Inter Miami cerca i 3 punti dopo i 2 raccolti nelle ultime 3 partite per conservare la vetta. Lo Sporting naviga all’ 8° posto a 10 punti.

I padroni di casa iniziano subito forte e il pressing alto permette a Leibold di recuperare palla, lanciarsi in contropiede e aprire per Thommy che controlla e calcia sul secondo palo con Callender immobile.

Il pari però non tarda ad arrivare. Ci pensa il solito Messi a ricevere palla tra le linee e disegnare una palla filtrante geniale per Gòmez che taglia dentro da sinistra e di prima intenzione all’altezza del dischetto batte Melia.

La prima frazione si chiude con altre due occasioni per l’argentino ma nè dal limite dell’area nè su punizione riesce a portare in vantaggio i suoi.

Tuttavia è solo questione di tempo perché in apertura di ripresa Busquets intercetta un disimpegno avversario, tocca per Ruiz che di prima trova Messi ai 20 metri e l’argentino lascia partire un sinistro imparabile che insacca sotto la traversa per il 2-1 Miami.

Lo Sporting però non molla e pochissimi minuti dopo trova il pareggio grazie ancora a Thommy che calcia al volo dal limite dell’area in seguito a un corner e con l’aiuto del palo batte ancora Callender.

Le emozioni però continuano al 71′ quando Davis perde palla in fase di costruzione sull’attacco di Gòmez, l’esterno dal lato corto dell’area di rigore sinistro serve Suàrez posizionato sul secondo palo che da due passi non sbaglia e sigla il 2-3. Sesto gol in MLS per l’uruguaiano.

Vittoria che permette all’Inter Miami di riportarsi in testa alla Eastern MLS con 15 punti.

Real Salt Lake – Columbus Crew 0-0

Real Salt Lake

In un match che ha fatto registrare il SOLD OUT Real Salt Lake Columbus Crew si sfidano per la top 3 dei rispettivi gironi.

Protagonista assoluto della prima frazione è il portiere degli ospiti Bush che salva ben 3 palle gol nitide capitate ad Arango Gòmez. Monologo del Real che continua anche nella ripresa con altre occasioni per Arango Baraias che però non riescono a superare Bush, complice anche la scarsa lucidità.

Crew mai veramente pericolosi nemmeno con Cucho Hernandez che nel duello con Chico Arango non emerge così come l’avversario.

Un punto che fa bene solo a Columbus che conserva la terza posizione in Eastern MLS.

San Jose Earthquakes – Colorado Rapids 0-3 (10′, 60′ Rafael Navarro, 80′ Bassett)

Colorado Rapids

In California arrivano i Rapids forti della vittoria su LA e il pareggio con l’Inter MiamiEartquakes che occupano sempre l’ultimo posto della Western MLS con 1 sola vittoria in stagione.

Gli ospiti sbloccano subito il match grazie al calcio di rigore di Navarro conquistato e segnato dallo stesso n°9 che spiazza YarbroughSan José che prova a reagire con il solito Espinoza ma i tentativi sono vani. Altre occasioni per Colorado durante la prima frazione ma il raddoppio non arriva.

Allo scoccare del quarto d’ora della ripresa Mihailovic raccoglie una respinta corta della difesa e apre per Yueill che crossa e trova Bassett, un difensore riesce a limitare il colpo di testa ma la palla rimane vagante in area piccola sulla quale si avventa ancora Navarro che fa 0-2.

Gli Earthquakes vanno più volte vicino al gol che riaprirebbe tutto ma Steffen e i legni bloccano le offensive dei padroni di casa.

A 10′ dal termine i Rapids chiudono la partita con una grande combinazione tra Navarro e Bassett che libera quest’ultimo al limite dell’area, sguardo alla porta e sinistro all’angolino per il tris.

Colorado si porta così a 12 punti a -3 dalla vetta. Notte fonda per San José.

Vancouver Whitecaps – Los Angeles Galaxy 1-3 (56′ Joveljic, 77′ White, 80′ Paintsil, 82′ Fagúndez)

LA Galaxy

Vancouver va in scena il big match di giornata che può ribaltare le prime due posizioni della Western MLS. Davanti a uno stadio Sold Out il primo tempo si chiude senza gol ma con diverse occasioni da una parte e dall’altra.

Nella ripresa il match si stappa in favore dei Galaxy grazie al solito Jovelijc che appoggi in rete la respinta di Takaoka sul tiro a giro col sinistro di Pec lanciato in contropiede da Puig.

Succede di tutto al negli ultimi 15 minuti. Al 77′ arriva il pareggio degli Whitecaps con White che incorna alla perfezione il corner battuto da Gauld. Pochissimi minuti dopo i Galaxy si riportano in vantaggio grazie alla palla illuminante di Puig che quasi dalla metà campo premia il taglio di Paintsil che arriva a tu per tu con Takaoka e non sbaglia.

Neanche 2 giri di orologio che Los Angeles cala il tris. Ancora Puig lancia in profondità Paintsil che arriva sul fondo e di prima mette in mezzo una palla a rimorchio per Fagùndez, il 7 chiude il piattone destro e batte ancora Takaoka.

Terza vittoria nelle ultime 4 per i Galaxy che si portando al primo posto della Western MLS scavalcando proprio gli Whitecaps.

Atlanta United – Philadelphia Union 2-2 (55′ Ríos, 63′ Wiley, 73′ Uhre, 77′ Wagner)

Atlanta United

Alla Mercedes-Benz Arena torna in campo l’Atlanta United che riceve un Philadelphia in ottima forma e ancora imbattuto in questa MLS.

Durante la prima frazione la partita si accende solo nella seconda metà con qualche guizzo da parte di Sullivan per gli Union Almada per lo United.

Nella ripresa però il match si stappa in favore dei padroni di casa grazie all’incornata di Ríos sul cross del solito Tiago Almada dalla trequarti destra. Il 19 colpisce perfettamente e coglie in controtempo Blake.

Atlanta continua ad attaccare e al termine di un’azione fallita con palla recuperata da Philadelphia, Wiley raccoglie una palla vagante dai 30 metri in posizione centrale e fa partire un sinistro preciso che sorprende Blake per il 2-0.

Gli ospiti però reagiscono immediatamente per dimostrare l’incredibile tenacia che finora ha portato all’imbattibilità. Dopo un recupero palla sulla linea laterale all’altezza della linea di metà campo, Mosquera sceglie di passare il pallone indietro verso il portiere ma ne esce un lancio che scavalca tutta la difesa che Uhre sfrutta per battere Guzan in solitaria.

Partita riaperta e Philadelphia che si lancia all’attacco per pareggiare. Gli sforzi vengono premiati quasi subito grazie a una rimessa laterale lunga di Harriel vicino alla linea di fondo, un difensore libera l’area ma la palla rimane vagante al limite e Wagner di prima coglie con l’interno destro volante una traiettoria imparabile che termina sul secondo palo.

Un gol in offside nega all’Union la remuntada e la partita finisce sul 2-2. Punto che consente agli ospiti di mantenere imbattibilità e secondo posto.

St. Louis City – Austin FC 1-0 (57′ João Klauss)

St. Louis City

St. Louis arriva un Austin galvanizzato dalle due vittorie consecutive ottenute con Dallas e San José. Importante match per i padroni di casa che contano 1 sola vittoria in stagione.

Per tutto il primo tempo è St. Louis a fare la partita ma il risultato non si sblocca. Nella ripresa il City prende coraggio e comincia a creare seri pericoli per la porta di Stuver. A metà tempo arriva la svolta.

Percussione centrale di Totland che porta palla fino al limite dell’area, apre per Thorisson, palla rasoterra di prima in mezzo per Klauss che chiude col destro una biglia che si infila tra il palo e l’attaccatura della rete per l’1-0.

Col passare dei minuti diventa sempre più ampio il dominio di St. Louis che avrebbe molte altre occasioni per raddoppiare ma errori sottoporta e fuorigioco fissano il risultato finale sull’1-0.

3 punti che proiettano i padroni di casa a metà classifica a quota 11 punti. Austin resta a 9.

Classifica e prossimo turno MLS

EASTERN CONFERENCE MLS

  Squadra P V P P G+ G- Punti
1 Inter Miami 9 4 3 2 19 14 15
2 New York RB 8 4 3 1 11 7 15
3 Philadelphia Union 7 3 4 0 14 9 13
4 Columbus Crew 8 3 4 1 10 7 13
5 Cincinnati 8 3 3 2 8 7 12
6 Atlanta United 7 3 2 2 12 7 11
7 Charlotte FC 8 3 2 3 9 8 11
8 Montreal Impact 7 3 1 3 10 14 10
9 Toronto 8 3 1 4 8 12 10
10 DC United 8 2 4 2 12 12 10
11 Chicago Fire 8 2 3 3 11 14 9
12 New York City 8 2 2 4 7 9 8
13 Orlando City 7 2 2 3 8 13 8
14 Nashville 7 1 4 2 8 13 7
15 New England Revolution 7 1 1 5 5 13 4

WESTERN CONFERENCE MLS

  Squadra P V P P G+ G- Punti
1 Los Angeles Galaxy 8 4 3 1 17 12 15
2 Vancouver Whitecaps 7 4 1 2 15 9 13
3 Houston Dynamo 7 4 1 2 9 7 13
4 Real Salt Lake 8 3 3 2 11 8 12
5 Colorado Rapids 8 3 3 2 13 12 12
6 Los Angeles FC 8 3 2 3 13 12 11
7 Minnesota United 7 3 2 2 10 9 11
8 St. Louis City 8 2 5 1 12 11 11
9 Sporting Kansas City 8 2 4 2 14 13 10
10 Portland Timbers 8 2 3 3 16 16 9
11 Austin FC 8 2 3 3 11 13 9
12 Seattle Sounders 7 1 3 3 9 7 6
13 Dallas 7 1 2 4 6 10 5
14 San Jose Earthquakes 8 1 0 7 10 20 3

PROSSIMO TURNO

Domenica, 21 Aprile 2024
Atlanta United 01:30 Cincinnati
Columbus Crew 01:30 Portland Timbers
Inter Miami 01:30 Nashville
Montreal Impact 01:30 Orlando City
New York City 01:30 DC United
Toronto 01:30 New England Revolution
Chicago Fire 02:30 Real Salt Lake
Houston Dynamo 02:30 Austin FC
Sporting Kansas City 02:30 St. Louis City
Colorado Rapids 03:30 Dallas
Los Angeles FC 04:30 New York RB
Seattle Sounders 04:30 Vancouver Whitecaps
Lunedi, 22 Aprile 2024
Charlotte FC 00:00 Minnesota United
Los Angeles Galaxy 02:00 San Jose Earthquakes
Continua a leggere

MLS

Born in the MLS – Viaggio nel campionato d’oltreoceano #7

Pubblicato

il

Born in the MLS

Settimo appuntamento con Born in the MLS – viaggio nel campionato d’oltreoceano, la rubrica settimanale di Calciostyle sulla MLS. Ecco il punto sul 7° weekend.

In un paese dove il calcio non la fa da padrone, c’è una competizione che unisce tutti gli stati da Est a Ovest. La
Major League Soccer non è, come molti credono, la pensione del calcio europeo; bensì è una festa, un momento di aggregazione, il modo di vivere lo sport in maniera genuina gustandosi allo stesso tempo un grande spettacolo.

Il gioco importato dall’Europa sta spopolando e oggi più che mai sta toccando il suo picco di popolarità. Tante star e talenti emergenti sono pronti a scendere in campo. This is MLS.

Indice

I RED BULLS SI PRENDONO LA VETTA, LAFC VINCE IL DERBY E COMPLICA LA VITA AI GALAXY. PHILADELPHIA ALLA TERZA CONSECUTIVA E MESSI TORNA AL GOL, MA NON BASTA. PARTITE FOLLI AD AUSTIN E KANSAS CITY.

Cincinnati – New York Red Bulls 1-2 (3′ Kubo, 19′ Amaya, 60′ Vanzeir)

New York Redbulls mls

La capolista della Eastern MLS vuole continuare la striscia positiva ma riceve una delle squadre più insidiose, i red bulls di New York.

Dopo nemmeno 3 minuti Cincinnati la sblocca. Lancio dalla difesa che innesca Acosta. L’argentino addomestica il pallone al limite dell’area e apparecchia per la conclusione di Yedlin, ma l’esterno spara addosso a Coronel. Allora, sulla ribattuta, si avventa di nuovo Acosta, che di prima crossa sul secondo palo dove Kubo colpisce indisturbato da 2 passi per l’1-0.

Il vantaggio però dura poco, perché prima del 20′ arriva l’errore in impostazione di NwobodoAmaya ne approfitta e con una triangolazione si ritrova il pallone al limite dell’area, calcia verso l’angolino alla sinistra di Louro e trova l’1-1.

Red Bulls vanno vicino più volte al vantaggio e avrebbero anche l’occasione per passare in vantaggio, ma Morgan spreca un calcio di rigore facendosi ipnotizzare da Louro.

Nella ripresa la squadra di New York passa finalmente in vantaggio, grazie a Vanzeir che addomestica un pallone alzato a campanile da un difensore per poi scambiare con Forsberg e davanti al portiere siglare l’1-2.

La partita si conclude senza particolari emozioni e consegna i 3 punti ai Red Bulls, che si portano al primo posto della Eastern MLS.

Columbus Crew- DC United 1-1 (61′ Benteke, 87′ Aidan Morris)

Columbus Crew

MLS

Columbus stra attraversando un momento difficile. Dopo un ottimo inizio, la vittoria manca da tre partite. Per la squadra di Washington invece il rendimento è altalenante, ma la vittoria su Montreal ha ridato entusiasmo.

Dopo un primo tempo povero di emozioni, nella ripresa la partita si stappa grazie al solito Benteke. L’attaccante belga spizza verso destra un cross proveniente da sinistra, il pallone arriva a Herrera che calcia di prima dallo spigolo dell’area colpendo in pieno Stroud; la deviazione favorisce Benteke che di piattone batte Schulte.

Il vantaggio D.C. dura fino all’86, quando Morris raccoglie una respinta della difesa e dai 25 metri, da posizione centrale, lascia partire un destro imprendibile per Bono1-1 che serve ai padroni di casa per restare in scia alle avversarie a 12 punti.

Inter Miami – Colorado Rapids 2-2 (45′ Navarro, 58′ Messi, 60′ Alfonso, 88′ Bassett)

Inter Miami

MLS

L’Inter Miami, con un Messi in più, torna in campo per ritrovare la vittoria che manca dalla trasferta di WashingtonColorado vuole dare continuità al successo contro LA.

Primo tempo quasi tutto per i padroni di casa, che però non riescono a sbloccarla e proprio sul tramonto subiscono il gol del vantaggio dei RapidsCabral viene atterrato in area di rigore e Navarro dal dischetto batte Callender.

Nel secondo tempo sale in cattedra ancora Miami, che trova il pareggio allo scoccare del quarto d’ora. Negri si sgancia in avanti e con un’ottima triangolazione si porta sul lato corto dell’area, cross basso verso il limite dell’area per Messi che di prima col sinistro mira l’angolo alla destra del portiere e con l’ausilio del palo torna al gol in MLS dopo quasi un mese.

Passa appena un minuto e l’Inter la ribalta. Messi riceve palla nel cerchio di centrocampo e guida la ripartenza, premiando la sovrapposizione di Ruiz, per poi servire un pallone basso al centro che è perfetto per Alfonso. Di prima, col destro, dal cuore dell’area fulmina ancora Steffen.

Colorado però non molla e a pochissimi minuti dalla conclusione pareggia i conti. Un break a centrocampo di Mihailovic lancia in contropiede Harris, che porta palla indisturbato fino al limite dell’area e premia l’inserimento da sinistra di Bassett. Solo davanti a Callender mette la palla in porta e firma il 2-2.

Il Miami mantiene il secondo posto, ma si fa agganciare da Philadelphia Columbus a 12 punti.

New England Revolutions – Charlotte 1-0 (45’+3 Carles Gil)

New England Revolution

La stagione dei Revolution è iniziata malissimo e l’ultimo posto nella Eastern MLS ne è la dimostrazione. Charlotte naviga a metà classifica e deve ancora svoltare la stagione.

I padroni di casa fanno la partita, con Vrioni Gil che sfiorano più volte il vantaggio ma il risultato rimane fermo sullo 0-0.

In chiusura di primo tempo ci pensa Carles Gil a sbloccare il match. Lo stesso n°10 viene servito da Vrioni in contropiede. Il tocco per il fratello Nacho Gil, che si fa parare il tocco sotto da Kahlina, ma sulla ribattuta si avventa Carles e sigla il vantaggio New England.

Nella ripresa gli ospiti cercano di reagire, ma sprecano palle gol soprattutto con Agyemang che cestina un’occasione importantissima solo davanti a Ravas.

Prima vittoria in questa MLS per i Revolution.

New York City – Atlanta United 1-1 (43′ Santiago Rodríguez, 65′ Thiaré)

Atlanta United

New York arriva un Atlanta rinvigorito dalla vittoria su Chicago e alla ricerca di punti.

Gli ospiti fanno la partita per tutto il primo tempo e non lasciano spazio agli avversari. Tuttavia, sul tramonto del tempo, arriva un calcio di rigore per New York City, che nasce da un palla persa da Wilev. Il terzino regala l’assist a Rodriguez, che si infila in area e viene atterrato. Dal dischetto va lo stesso n°10 che spiazza Guzan per l’1-0.

La ripresa si apre con la reazione di Atlanta, che si getta in avanti alla ricerca del pareggio. Sforzi che vengono premiati al 63′, quando un rinvio di Guzan lancia Fortunne sulla fascia destra. Pallone di prima in mezzo per la testa di Thiaré: che sigla l’1-1.

I padroni di casa vanno più volte vicini al nuovo vantaggio, ma la partita si chiude in parità. Atlanta raggiunge quota 10 punti mentre New York smuove il fondo della classifica.

Vancouver Whitecaps – Toronto FC 4-0 (6′ White, 29′ Fafà Picault, 81′ Gauld, 89′ Veselinović)

Vancouver Whitecaps

In Canada si gioca il derby tra Vancouver Toronto. Gli Whitecaps stanno attraversando un ottimo momento, con 3 vittorie nelle ultime 4 partite, mentre Insigne e compagni alternano vittorie e sconfitte senza continuità.

Si stappa immediatamente il match, con Flores che perde un pallone sanguinoso al limite dell’area sull’attacco di White che ne approfitta e batte Johnson a tu per tu. 1-0 per Vancouver.

Due occasioni enormi capitano a Toronto, ma Takaoka compie dei veri e propri miracoli. Gli Whitecaps tornano a mettere il naso nella metà campo avversaria e trovano il raddoppio. Schopf raccoglie una palla vagante sul lato sinistro dell’area di rigore e si porta sul fondo. Cross che si infrange perfettamente sulla testa di Picault, che batte Johnson per la seconda volta.

La prima frazione si chiude col dominio dei padroni di casa. Nella ripresa ancora monologo biancoblu, che culmina a 10′ dalla fine con Gauld lanciato a campo aperto in seguito a un corner degli ospiti. Il 25 rimane freddo e, nonostante gli oltre 60 metri percorsi palla al piede, cala il tris.

Sul tramonto del match arriva anche il poker da corner, con Veselinović che colpisce al volo con l’esterno rendendo il pallone imprendibile per il portiere. Primo posto per Vancouver, che approfitta della sconfitta dei Galaxy nel derby.

Los Angeles FC – Los Angeles Galaxy 2-1 (4′ Tillman, 29′ Aude, 35′ Bouanga)

LAFC

Los Angeles è il grande giorno. Va in scena il derby fra LAFC e Los Angeles Galaxy. Gli ospiti sono lanciatissimi in testa alla Western MLS. Padroni di casa al quinto posto e dal rendimento altalenante.

La partita si sblocca immediatamente dopo 4 minuti. Calcio d’angolo per LA, battuto da Bogusz sul primo palo, dove Atuesta prolunga verso il secondo, sul quale sbuca Tilmann che da zero metri appoggia lo 0-1.

Match molto divertente, con occasioni da entrambe le parti e alla mezz’ora arriva anche il gol del pareggio dei GalaxyAude si lancia in attacco e scambia con Jovelijc, che arriva alla conclusione e colpisce il palo. Ci prova ancora sulla ribattuta, ma la difesa fa muro e alla fine si coordina perfettamente col sinistro da centro area battendo Lloris.

Dura poco l’equilibrio, perché dopo solo un minuto Bouanga si infila in area dalla sinistra e arriva sul fondo ma viene atterrato da Yamane. Dopo un lungo consulto col VAR l’arbitro decide per il penalty, che il 99 trasforma per il nuovo vantaggio LA.

Nella ripresa continua il monologo LA, ma il tris non arriva. All’80′ Bouanga avrebbe la palla della doppietta,  ma cestina clamorosamente a porta sguarnita.

Prima sconfitta per i Galaxy, che conservano ugualmente il secondo posto nella Western MLS.

Austin FC – San Jose Earthquakes 4-3 (20′ Marie, 58′ Ebobisse, 62′, 90’+ 11 Driussi, 63′ Obrian, 67′ Biro, 74′ Pellegrino)

Austin FC

Austin sta aggiustando la stagione dopo un inizio infelice. Gli Earthquakes occupano l’ultimo posto della Western MLS e sono fermi a 1 vittoria in 6 partite.

Gli ospiti sbloccano il match dopo 20 minuti, grazie a una grande giocata di Espinoza che cerca di andare sull’esterno e arriva sul fondo della fascia destra. Cross perfetto per Marie, che da due passi di testa insacca il vantaggio.

Primo tempo che si chiude con un gol annullato a Austin per un fallo in attacco. Nel secondo tempo San Jose alza i giri del motore e trova il raddoppio in contropiede, innescato da Kikanovic che manda Tsakiris in profondità. Palla filtrante dalla parte opposta per Ebobisse, che prima si fa parare la conclusione da Stuver e poi sulla ribattuta fa 0-2.

Nei minuti successivi succede di tutto. Il doppio vantaggio dura pochissimo, infatti al 62′ Driussi trasforma un calcio di rigore.

Un giro di lancette più tardi, da rimessa laterale, il pallone finisce al difensore Rodrigues, che a due passi dalla linea di porta non riesce ad allontanare e di testa serve un assist involontario per Obrian che pareggia i conti.

Passano altri 3 minuti e Austin la ribalta. Cross dalla sinistra di Ring, la difesa allontana ma sul pallone si avventa Biro che scarica dallo spigolo dell’area un sinistro imprendibile e lo infila sul primo palo.

San Jose però non molla e a un quarto d’ora dal termine pareggia. Espinoza inventa, ancora dalla trequarti, un pallone che scavalca la difesa e pesca Pellegrino tutto solo in area. Il 9 apre il piattone e fa 3-3.

Non è mai finita finché arbitro non fischia e allora c’è ancora spazio per le emozioni. Minuto 101, Gallagher riceve palla sulla trequarti destra e crossa per Zardes che spalle alla porta fa la sponda per Driussi. Il 10 calcia di prima all’angolino e fa 4-3 a tempo scaduto.

Seconda vittoria consecutiva per Austin, notte fonda per San Jose.

Chicago Fire – Houston Dinamo 2-1 (10′ Shaqiri, 65′ Aliyu, 78′ Guitierrez)

Chicago Fire

Chicago Fire vogliono rialzare la testa dopo il KO di Atlanta e ricevono uno Houston lanciatissimo e reduce da tre vittorie consecutive.

I padroni di casa vanno subito in vantaggio grazie al calcio di rigore di Shaqiri, conquistato per un fallo su una mischia da corner. Lo svizzero col sinistro spiazza Clark.

Primo tempo che si conclude con un’ottima prestazione di Chicago, ma tanti spazi lasciati alla dinamo ma senza emozioni. A metà ripresa arriva il pareggio di Houston, a causa di un errore in impostazione di Herbers che nel fraseggio regala palla ad Aliyu che dal limite dell’area calcia forte verso il secondo palo e batte Brady.

Fire che riescono a tornare in vantaggio al 78′, grazie all’invenzione di Shaqiri che dalla linea di metà campo vede l’inserimento di Guitierrez e lo serve con un lancio lunghissimo. Il 9 alza il pallonetto e scavalca Clark per il nuovo vantaggio Chicago.

3 punti importanti che proiettano i padroni di casa a 8 punti. Ospiti che interrompono la striscia positiva.

Minnesota – Real Salt Lake 1-1 (24′ Arango, 87′ Oluwaseyi)

Minnesota

Gli ospiti stanno dimostrando di giocare un ottimo calcio e i gol di Chicho Arango portano punti. Minnesota è appaiata in classifica e vuole centrare il sorpasso.

Il Real colpisce poco prima della mezz’ora grazie al solito Arango. Azione personale di Gòmez sulla destra, l’11 arriva sul fondo e cross all’indirizzo di Chicho che schiaccia di testa il vantaggio Salt Lake.

Primo tempo che si conclude sullo 0-1 e ripresa caratterizzata da altri attacchi degli ospiti, che vanno alla ricerca del raddoppio. Minnesota tenta timidamente una reazione ma il gol non arriva.

Lo svantaggio però dura fino agli ultimi minuti. Taylor raccoglie un cross malandato vicino alla bandierina del corner di destra. Lod va in contro e, ricevuta palla, si gira splendidamente, liberandosi al tiro. Sulla traiettoria Oluwaseyi tocca il tanto che basta per anticipare MacMath e insaccare il pareggio.

1 punto a testa che serve a conservare la terza posizione nella Western MLS per entrambe.

Nashville SC – Philadelphia Union 1-2 (42′ Surridge, 62′ Carranza, 90′ Gazdag)

Philadelphia Union

Philadelphia si respira aria molto positiva dopo le ultime 2 vittorie consecutive. Nashville ospita una delle squadre più in forma del momento per rialzare la testa.

Primi 45 minuti tutti per i padroni di casa, che vanno vicino al vantaggio in un paio di occasioni. Il gol però arriva a qualche minuto dall’intervallo, grazie all’azione sviluppata sulla sinistra che porta Shaffleburg all’ 1 contro 1 per il cross. Parabola che termina sulla testa di Surridge per l’1-0 Nashville.

Nella ripresa comincia decisamente meglio la squadra di Philadelphia e al quarto d’ora arriva anche il gol del pareggio. Martìnez cambia gioco verso sinistra, dove trova Sullivan che vince il duello aereo all’altezza del limite dell’area e appoggia per Carranza che controlla e con l’esterno batte Panicco.

L’assalto degli Union continua e gli sforzi vengono premiati proprio sul tramonto del match. Il calcio d’angolo battuto dalla destra giunge sul secondo palo, dove Gazdag colpisce di testa e con l’ausilio della traversa batte ancora Panicco. Rimonta completata e terza vittoria consecutiva per Philadelphia.

St. Louis City – FC Dallas 0-0

St. Louis City

Partita fra due squadre in difficoltà, che da settimane non trovano la vittoria.

Sono i padroni di casa a fare la partita e a condurre il gioco. Tante occasioni nella prima frazione per Vassilev e Klauss, ma culminano tutte in un nulla di fatto. Gli ospiti tentano una timida reazione, ma gli attacchi di Musa e compagni non sortiscono alcun effetto.

Paes e Burki ereggono due saracinesche e il pallone non entra. Adeniran avrebbe il pallone del vantaggio per St. Louis, ma cestina da buona posizione. Un punto a testa che non accontenta nessuno.

Seattle Sounders – CF Montreal 5-0 (20′, 27′, Ruidíaz, 48′ Morris, 81′ Roldan, 90’+7 Teves)

Seattle Sounders

La squadra che ha reso peggio finora riceve una delle più in forma della MLS: Seattle contro Montreal.

Sounders sbloccano il match dopo quasi 20 minuti, grazie al calcio di punizione battuto dalla trequarti che trova Ragen come ultimo uomo. Ragen fa da torre e appoggia di testa per il sinistro di Ruidiaz, che scavalca Sirois per l’1-0.

Il raddoppio arriva poco dopo, col calcio di rigore guadagnato da Rusnak e trasformato ancora da Ruidiaz. Nella ripresa arriva il tris firmato Morris, che conclude di tacco un’azione sviluppata dalla destra col pallone messo al centro da Roldan e finalizzato dal n°13.

10 minuti dalla fine arriva il poker, grazie all’azione personale di Rusnak che riceve palla tra le linee e scambia con Ruidiaz e arriva sul fondo. Pallone al centro per Roldan, che a porta vuota insacca.

La manita la cala Teves, che rifinisce una grande azione personale di Musovski che di esterno ha trovato il n°19 per il 5-0. Prima vera vittoria per Seattle, che lasciano l’ultima posizione per la prima volta in stagione.

Sporting Kansas City – Portland Timbers 3-3 (13′ Agada, 45′ +3, 38′ Rosero, 64′ Evander, 66′ Mora, 81′ Miller)

Portland Timbers

In Kansas arriva un Portland in difficoltà dopo tre sconfitte consecutive. Lo Sporting viene dalla vittoria di Toronto e cerca continuità.

Prima del quarto d’ora passa in vantaggio Kansas CityThommy si accentra dalla destra e tocca per Agada. Passaggio sporcato ma efficace, per il 23 che di prima dal limite trova l’1-0.

Il raddoppio arriva da corner battuto da Memo Rodriguez, che trova Rosero in terzo tempo in anticipo sul portiere. Prima dell’intervallo lo Sporting cala anche il tris, con un calcio di punizione sulla trequarti che pesca Voloder sul secondo palo. Il quale rimette in mezzo e trova ancora Agada, che sigla la doppietta da due passi.

Nella ripresa Agada spreca clamorosamente il 4-0 su calcio di rigore, spedendolo fuori. Portland ne approfitta e al 64′ prima su calcio di rigore, trasformato da Evander. Poi con Mora, che in spaccata dal limite dell’area piccola sigla il gol del 2-3 su assist di Jonhatan Rodriguez.

10′ dal termine un’azione sviluppata da corner porta Williamson al cross. Paredes colpisce di testa dal limite, ma trova la risposta di Melia che respinge e sulla palla vagante si avventa Miller che liberissimo mette dentro il 3-3. Un punto a testa che serve a poco.

Classifica e prossimo turno MLS

EASTERN CONFERENCE MLS

Squadra P V P P G+ G- Punti
1 New York RB 7 4 2 1 11 7 14
2 Philadelphia Union 6 3 3 0 12 7 12
3 Inter Miami 8 3 3 2 16 12 12
4 Columbus Crew 7 3 3 1 10 7 12
5 Cincinnati 7 3 3 1 7 5 12
6 Atlanta United 6 3 1 2 10 5 10
7 Toronto 7 3 1 3 6 9 10
8 DC United 7 2 4 1 10 9 10
9 Charlotte FC 7 2 2 3 6 6 8
10 Chicago Fire 7 2 2 3 11 14 8
11 Montreal Impact 6 2 1 3 8 13 7
12 Nashville 7 1 4 2 8 13 7
13 New York City 7 1 2 4 5 9 5
14 Orlando City 6 1 2 3 5 11 5
15 New England Revolution 6 1 1 4 5 11 4

WESTERN CONFERENCE MLS

  Squadra P V P P G+ G- Punti
1 Vancouver Whitecaps 6 4 1 1 14 6 13
2 Los Angeles Galaxy 7 3 3 1 14 11 12
3 Real Salt Lake 7 3 2 2 11 8 11
4 Minnesota United 6 3 2 1 9 7 11
5 Los Angeles FC 7 3 1 3 11 10 10
6 Houston Dynamo 6 3 1 2 7 6 10
7 Sporting Kansas City 7 2 4 1 12 10 10
8 Austin FC 7 2 3 2 11 12 9
9 Colorado Rapids 7 2 3 2 10 12 9
10 Portland Timbers 7 2 2 3 14 14 8
11 St. Louis City 7 1 5 1 11 11 8
12 Seattle Sounders 6 1 2 3 9 7 5
13 Dallas 6 1 1 4 6 10 4
14 San Jose Earthquakes 7 1 0 6 10 17 3

PROSSIMO TURNO

 

Sabato, 13 Aprile 2024
Portland Timbers 22:45 Los Angeles FC
Domenica, 14 Aprile 2024
Charlotte FC 01:30 Toronto
DC United 01:30 Orlando City
Montreal Impact 01:30 Cincinnati
New York City 01:30 New England Revolution
New York RB 01:30 Chicago Fire
Dallas 02:30 Seattle Sounders
Minnesota United 02:30 Houston Dynamo
Sporting Kansas City 02:30 Inter Miami
Real Salt Lake 03:30 Columbus Crew
San Jose Earthquakes 04:30 Colorado Rapids
Vancouver Whitecaps 04:30 Los Angeles Galaxy
Atlanta United 20:30 Philadelphia Union
St. Louis City 22:45 Austin FC
Continua a leggere

MLS

Born in the MLS – Viaggio nel campionato d’oltreoceano #6

Pubblicato

il

Born in the MLS

Sesto appuntamento con Born in the MLS – viaggio nel campionato d’oltreoceano, la rubrica settimanale di Calciostyle sulla MLS. Ecco il punto sul 6° weekend.

In un paese dove il calcio non la fa da padrone, c’è una competizione che unisce tutti gli stati da Est a Ovest. La Major League Soccer non è, come molti credono, la pensione del calcio europeo; bensì è una festa, un momento di aggregazione, il modo di vivere lo sport in maniera genuina gustandosi allo stesso tempo un grande spettacolo.

Il gioco importato dall’Europa sta spopolando e oggi più che mai sta toccando il suo picco di popolarità. Tante star e talenti emergenti sono pronti a scendere in campo. This is MLS.

Indice

Super Arango, primato per i Galaxy. Disfatta LAFC, Houston non si ferma più e altro stop per l’Inter Miami ancora senza Messi

Philadelphia Union – Minnesota 2-0 (16′ Gazdag, 84′ Carranza)

Philadelphia Union mls

Philadelphia arriva un Minnesota primo della classe e in cerca di conferme.

Partita avvincente fin da subito ma la prima vera emozione arriva al quarto d’ora. Corner di Wagner che attraversa tutta l’area di rigore e arriva sul petto di Gazdag che dal cuore dell’area piccola controlla e fulmina St. Clair per il vantaggio Philadelphia.

Tra primo e secondo tempo continua il monologo dei padroni di casa per chiudere la partita. Minnesota attende le ripartenze per poter colpire.

Tuttavia, a pochi minuti dal fischio finale gli Union la chiudono. Un rinvio di Blake finisce sulla testa di un difensore avversario, il pallone si alza a campanile e Bedova approfitta per colpire di testa al volo all’indirizzo di Carranza che uno contro uno col portiere non sbaglia per il 2-0.

Vittoria importante per Philadelphia che rimane imbattuta, Minnesota conserva comunque la testa della classifica

Colorado Rapids – Los Angeles FC 3-2 (8′ Atuesta, 38′ Bombito, 76′ Martínez, 83′, 89′ Mihailovic)

Colorado Rapids

In Colorado si affrontano Rapids LAFC, partita dal gusto intenso e che vale un posto nella top 3.

Il match si stappa praticamente subito, dopo neanche 10 minuti. Sugli sviluppi di corner il pallone finisce dal lato opposto dove Tillman accenna il crosso ma non lo effettua, sceglie di appoggiare per Atuesta che si accentra e lascia partire il destro col pallone che si insacca all’incrocio.

Monologo degli ospiti per la prima mezz’ora ma a pochi minuti dall’intervallo ci pensa Bombito a rimettere le cose in equilibrio. Corner di Mihailovic sul primo palo e colpo di testa del 64 a sorprendere Lloris.

Primo tempo che si chiude in pareggio e ripresa che invece si apre con Colorado all’attacco in cerca del vantaggio. L’equilibrio regge fino al 76′ grazie al neo entrato Martìnez che, servito all’altezza dello spigolo dell’area di rigore, decide di saltare due giocatori in un fazzoletto e col sinistro calciare di potenza sul secondo palo trovando il nuovo vantaggio LA.

1-2 che però dura poco. Infatti, negli ultimi 10 minuti accade di tutto. Prima il solito Mihailovic pareggia direttamente da calcio di punizione dal limite dell’area calciando di potenza sul palo di Lloris, poi, durante una delle ultime azioni della partita, Navarro dal lato corto dell’area cambia gioco per Yapi che di testa cerca di prima ancora il n°10 e da due passi la rimonta è completa.

Rapids che salgono a 8 punti, centrando il terzo posto.

Charlotte – Cincinnati 1-1 (60′ Diani, 90’+2 Boupendza)

Charlotte

Cincinnati vuole mantenere a distanza le concorrenti e conservare la prima posizione, Charlotte deve dare una svolta alla stagione.

Il match si rivela scoppiettante per tutta la prima frazione con guizzi da una parte e dall’altra ma il pallone non entra. Nella ripresa si mantiene l’equilibrio finché Diani riceve palla in area, dribbla un difensore e viene atterrato. Calcio di rigore.

Dal dischetto va lo stesso Diani che non sbaglia e porta in vantaggio Charlotte.

I padroni di casa continuano a spingere alla ricerca del raddoppio, gli animi si scaldano e volano cartellini a destra e sinistra. Come se non bastasse, nel recupero arriva il pari di Cincinnati.

Discesa dalla sinistra di Valenzuela che vede lo scatto in verticale di Santos e lo serve con l’esterno, il 17 lavora il pallone e mette in mezzo dove arriva Yedlin che anticipa l’uscita del portiere e di tacco serve Boupendza il quale deve solo appoggiare a porta vuota per l’1-1 nel recupero.

Gli ospiti conservano la prima posizione della Western Conference MLS con una partita in meno.

D.C. United – CF Montreal 1-0 (85′ Pedro Santos)

D.C. United

Washington si presenta la sorpresa Montreal che è alla ricerca di punti per avvicinarsi alla vetta. Il D.C. vuole tornare a vincere dopo più di un mese.

Il primo tempo è un monologo dei padroni di casa che con Benteke vanno più volte vicini al vantaggio. Anche Klich porta diversi pericoli ma il muro canadese regge.

Nella ripresa si stabilizza l’equilibrio con anche gli ospiti a creare occasioni ma il risultato rimane lo stesso fino all’85′. Tutto nasce da una rimessa laterale dalla zona trequarti che finisce in area, ma dopo un batti e ribatti il pallone viene messo fuori area dove arriva di gran carriera Pedro Santos. Forte sinistro di prima intenzione e Sirois battuto sul primo palo.

3 punti importanti per il D.C. che scaccia le critiche, seconda sconfitta di fila per Montreal.

Inter Miami – New York City 1-1 (15′ Suàrez, 34′ Martínez)

Inter Miami

Dopo la brutta sconfitta contro i Red Bulls l’Inter Miami riceve l’altra squadra di New York, il City. Gli ospiti hanno vinto solo una partita da inizio stagione e il Miami vuole mantenere la vetta.

Ancora out Messi ma dopo soli 15 minuti ci pensa Luis Suàrez a sbloccare la partita. Calcio di punizione dalla trequarti battuto da Gressel sulla testa dell’uruguaiano che anticipa tutti e manda il pallone nell’angolo lontano.

Dopo pochi minuti l’ex Liverpool Barcellona avrebbe l’occasione di raddoppiare a tu per tu con Freese ma il portiere dice di no.

A ridosso dell’intervallo arriva invece la beffa per i padroni di casa. Jordi Alba perde un brutto pallone sulla propria trequarti e Parks ne approfitta per mandare nello spazio lasciato libero l’attaccante Martìnez; che si presenta davanti a Callender e lo fulmina per il pareggio.

La ripresa si rivela molto intensa con occasioni da entrambe le parti. Soprattutto ancora Suàrez che non riesce a battere nuovamente il n°1 di New York. Anche Callender risponde presente agli attacchi degli ospiti.

Inter Miami che scivola al secondo posto dietro ai Los Angeles Galaxy con 11 punti.

Orlando City – New York Red Bulls 1-1 (21′ Morgan, 89′ AG Eile)

Orlando City

Redbulls vengono dall’incredibile successo su MiamiOrlando dopo aver battuto Austin cerca il bis per rialzare la testa definitivamente.

Il match si stappa dopo 20 minuti grazie a un calcio di rigore conquistato e trasformato dal solito Morgan, lo scozzese mette a segno il sesto gol stagionale in MLS.

I padroni di casa si gettano in attacco per pareggiare i conti ma fino all’intervallo e anche per quasi tutta la ripresa sbattono contro il muro eretto da Coronel.

In chiusura però quando sembrava fatta per New York, durante l’ennesima azione di Orlando che questa volta vede Angulo arrivare sul fondo e mettere in mezzo il pallone, il difensore Elie colpisce male nel tentativo di anticipare un attaccante e infila il proprio portiere.

Frenano gli ospiti dopo la goleada contro Miami.

Un punto a testa e Red Bulls che buttano via un’occasione per agganciare la vetta della classifica di Eastern Conference MLS.

Toronto FC – Sporting Kansas City 1-3 (57′ Walter, 64′ Davis, 83′ Vargas, 90’+7 Osorio)

Kansas City

Orfano di Insigne infortunato, Toronto vuole dare continuità alle vittorie ma lo Sporting Kansas City deve riscattare l’ultima sconfitta.

Il primo tempo è un monologo degli ospiti che vanno più volte vicini al vantaggio con i vari AgadaSallòi Memo ma Gavran tiene chiusa la saracinesca.

La ripresa si apre nello stesso modo ma con la differenza che dopo 10 minuti la partita si sblocca. Progressione di Thommy sulla destra e cross che viene allontanato dalla difesa sul sinistro di Walter che non ci pensa due volte e disegna una splendida traiettoria per battere Gavran.

Poco dopo una bella azione sviluppata sulla sinistra libera dalla parte opposta il terzino Davis che controlla dai 25 metri e scarica in porta un destro portentoso per lo 0-2 Kansas City.

In chiusura arriva anche il tris grazie a Vargas che si autolancia in contropiede e con uno scatto bruciante si presenta davanti al portiere di Toronto e lo batte in uscita bassa. Appena prima del fischio finale c’è spazio per il gol della bandiera di Osorio che in spaccata insacca su cross di Marshall-Rutty.

Nonostante la sconfitta i canadesi conservano il quinto posto della Eastern MLS mentre Kansas sale al sesto della Western.

Austin FC – Dallas 2-1 (51′ Ansah, 54′ Cascante, 70′ Rubio)

Austin FC

Austin è ancora alla ricerca della prima vittoria in questa MLS e contro Dallas è deciso a provarci. Gli ospiti infatti vengono da 2 sconfitte consecutive.

Padroni di casa molto più pericolosi in diverse occasioni con il solito Driussi ma il gol non arriva. Nella ripresa si alzano i ritmi e Austin va ancora vicino al vantaggio in un paio di occasioni, complici i legni.

Nonostante tutto però sono gli ospiti ad andare in vantaggio. Lancio dalla difesa di Ibeagha che trova la torre di Musa a prolungare verso Ansah che si porta in area e incrocia sorprendendo Stuver.

Il vantaggio Dallas dura però pochi minuti. Infatti da una rimessa laterale vicino al fondo Gallagher scambia con Ring e crossa in mezzo pescando la testa di Cascante che scavalca Paes per l’1-1.

Austin prende coraggio e continua a spingere alla ricerca del vantaggio. Jimenez si porta sulla trequarti dalla sinistra e appoggia per Driussi che crossa col destro a rientrare e trova la testa di Rubio che si inserisce sul secondo palo fra difensore e portiere e svetta più in alto di tutti.

Vittoria importante per i padroni di casa che finalmente si sbloccano e portano a casa 3 punti. Terza sconfitta di fila per Dallas.

Houston Dinamo – San José Earthquakes 2-1 (1′ Wilson Valdez, 81′ Ferreira, 85′ Escobar)

Houston Dinamo

La Dinamo viene da 2 vittorie consecutive e vuole confermare l’ottimo momento di forma. San José ottenuta la prima vittoria in questa MLS cerca la risalita dall’abisso.

Gli ospiti sbloccano la partita nel primo minuto di gioco, Espinoza da corner trova sul primo palo il terzo tempo di Wilson Valdez che fa 0-1.

Il match resta fermo su quel punteggio per tutta la prima frazione nonostante i continui attacchi di Houston per trovare il pari. Gli Earthquakes rimangono in 10 uomini per l’espulsione di Judd al 34′ e nella ripresa il copione non cambia.

Padroni di casa che restano sotto fino agli ultimi 10 minuti. Prima Artur si incunea in area e serve Ferreira che spalle alla porta si gira e, complice la deviazione di Rodrigues che spiazza Yarbrough, pareggia la partita; poi qualche minuto dopo da corner il portiere di San José compie un miracolo su Aliyu ma sulla respinta si avventa Escobar che sigla il vantaggio.

Terza vittoria consecutiva per Houston che si porta a 10 punti e al secondo posto a pari merito della Western MLS.

Nashville SC – Columbus Crew 2-2 (17′ Zawadzki, 45’+3 Mukhtar, 45’+9 Godoy, 79′ Hinestroza)

Nashville

In casa Nashville non si respira una buona aria dopo le ultime prestazioni, nemmeno i campioni in carica di Columbus stanno attraversando un buon momento. Entrambe sono in cerca di riscatto.

La prima emozione arriva al 17′ grazie a Zawadzki che impatta benissimo il corner battuto da Rossi sul secondo palo e fa 1-0 Columbus Crew.

Nashville però reagisce e nel recupero del primo tempo succede di tutto. Al terzo minuto Shaffelburg si invola sulla sinistra fa partire un cross che scavalca il portiere Schulte e finisce sul piattone destro di Mukthar che da centro area di prima intenzione insacca.

Nonostante i minuti assegnati fossero 6, l’arbitro prolunga fino a 9. Proprio nell’ultimo giro di lancette un lancio per Surridge diventa buono ancora per Shaffelburg che dalla sinistra crossa nuovamente e trova la splendida rovesciata volante di Godoy per il 2-1 Nashville.

Nella ripresa Columbus avrebbe la possibilità di pareggiare proprio in apertura ma Rossi fallisce dal dischetto colpendo il palo interno.

Dopo un’occasione clamorosa fallita da Mukhtar che sarebbe valsa il 3-1, un’azione avvolgente dei Crew culmina con Yeboah che dalla sinistra punta l’avversario, arriva sul fondo e crossa sul secondo palo dove trova il colpo di testa in contro tempo di Hinestroza per il pareggio.

Punto che serve più agli ospiti per rimanere in scia alla vetta.

Real Salt Lake – St. Louis City 3-1 (3′ Vassilev, 70′, 84′, 90’+1 Arango)

Real Salt Lake

Con 1 sola sconfitta nelle ultime 4 partite il Real Salt Lake vanta un rendimento al di sopra delle aspettative. Dall’altra parte un St. Louis che arriva da 3 pareggi consecutivi.

Ospiti che partono fortissimo e dopo 3 minuti sono già in vantaggio. Vassilev raccoglie una respinta della difesa avversaria e dalla destra si accentra per poi lasciar partire un sinistro a giro che si infila nell’angolo lontano.

Tante occasioni per Salt Lake che però non riesce a trovare il pareggio, anche un gol annullato per offside contribuisce a innervosire la squadra.

Nella ripresa al quarto d’ora arriva finalmente il pareggio. Percussione centrale di Katranis fino al limite dell’area dove appoggia per Arango che spalle alla porta si gira e trova un gol spettacolare.

Passano 20 minuti Salt Lake conquista un calcio di rigore per fallo di mano. Dopo un’attenta revisione da parte dell’arbitro, Arango si presenta dal dischetto e spiazza Burki completando la rimonta.

Nel recupero c’è spazio anche per la tripletta di Chicho Arango. Il rinvio dal fondo di MacMath viene controllato proprio dal n°9 che scambia con Luna e a tu per tu col portiere svizzero sigla il 3-1.

Seconda vittoria consecutiva per Salt Lake City che si porta al secondo posto della Eastern MLS.

Los Angeles Galaxy – Seattle Sounders 1-0 (4′ Pec)

Los angeles Galaxy

La squadra che vanta il miglior rendimento nelle prime 6 di campionato è proprio il Los Angeles Galaxy. Non ha ancora conosciuto la sconfitta e riceve Seattle che occupa l’ultimo posto in classifica.

Dopo 4 minuti, i padroni di casa si portano in vantaggio. Azione che parte dalla destra con Painstil che scambia con Puig, lo spagnolo alza il filtrante, il 28 mette giù e di prima appoggia per Pec che apre il sinistro e complice il portiere Frei sigla il vantaggio.

Sounders provano a reagire ma non trovano la via del pari per tutta la prima frazione. Nel secondo tempo i Galaxy cercano il raddoppio ma complice il campo pesante causa pioggia fitta non riescono a giocare in modo fluido.

Gli ospiti cercano qualche offensiva ma la partita si chiude con l’ennesima sconfitta per Seattle e l’aggancio al primo posto della Western MLS per Los Angeles 12 punti.

Vancouver Whitecaps – Portland Timbers 3-2 (2′ Gauld, 29′ Picault, 52′ Evander, 77′ Mora, 87′ Raposo)

Vancouver Whitecaps

Gli Whitecaps hanno ingranato la marcia dopo un inizio difficile e vogliono continuare il momento positivo. Discorso opposto per Portland che dopo una partenza ottima viene da due sconfitte consecutive.

La partita si volge subito dalla parte di Vancouver quando Ahmed punta la difesa avversaria e dallo spigolo dell’area e imbuca per Gauld, che prima tenta la palla forte al centro ma poi si ritrova il pallone una seconda volta dopo la respinta del difensore e da buona posizione batte Crèpeau.

Alla mezzora arriva il raddoppio grazie a una verticalizzazione di Cubas che manda sulla fascia Schopf, pallone al centro con il difensore McGraw che sfiora maldestramente con l’esterno e regala a Picault l’occasione d’oro di battere a rete indisturbato. L’11 non si fa pregare e col piattone destro dal limite fa 2-0.

Nella ripresa Portland reagisce e dopo pochi minuti dal fischio d’inizio accorcia le distanze grazie a una serie di passaggi rapidi che liberano Evander alla conclusione dal limite. Palla sotto al sette e partita riaperta.

I padroni di casa vanno pericolosamente vicino al tris ma senza successo. Sono invece i Timbers a pareggiare i conti allo scoccare dell’ultimo quarto d’ora. Evander riceve palla sulla sinistra e si porta sul destro per crossare, pesca perfettamente la testa del neo entrato Mora sul secondo palo che sorprende anche Takaoka. 2-2.

A pochi minuti dal termine un lancio filtrante di Gauld trova il neo entrato Adekugbe sul lato corto dell’area, l’esterno mette in mezzo e trova Picault che incespica sul pallone e su Crèpeau ma riesce ugualmente a rimettere in mezzo per Raposo che a porta sguarnita in spaccata riporta avanti Vancouver.

Tre vittorie nelle ultime 4 per gli Whitecaps che agganciano il secondo posto della Eastern MLS a quota 10Portland che invece sprofonda dopo la terza sconfitta consecutiva.

Atlanta United – Chicago Fire 3-0 (45′ Giakoumakis, 65′, 90’+4 Thiaré)

Atlanta United

Ad Atlanta i padroni di casa cercano di rialzare la testa e ricevono i Fire di Chicago che si trovano un punto sotto.

Primo tempo in cui regna l’equilibrio e le squadre non riescono a creare pericoli.

Allo scoccare dei due minuti di recupero Atlanta passa in vantaggio grazie al solito Giakoumakis, che sfrutta il cross basso di Lobjanidze imbeccato sulla fascia da Xande Silva.

Chicago Fire rimangono in 10 per l’espulsione di Terán e non riescono a reagire.

Nella ripresa continua il pressing di Atlanta che trova il raddoppio al 65′ grazie al neo entrato Thiaré che colpisce sotto porta sul secondo palo su assist di Lennon e trova il suo primo gol in MLS.

Nel finale arriva anche il tris con la doppietta di Thiaré che raccoglie la respinta del palo colpito da Almada.

Lo United torna alla vittoria e si porta a 9 punti. Altra sconfitta per i Fire.

Classifica e prossimo turno di MLS

EASTERN CONFERENCE MLS

 ▾ Squadra P V P P G+ G- Punti
1 Cincinnati 6 3 3 0 6 3 12
2 Inter Miami 7 3 2 2 14 10 11
3 Columbus Crew 6 3 2 1 9 6 11
4 New York RB 6 3 2 1 9 6 11
5 Toronto 6 3 1 2 6 5 10
6 Atlanta United 5 3 0 2 9 4 9
7 Philadelphia Union 5 2 3 0 10 6 9
8 DC United 6 2 3 1 9 8 9
9 Charlotte FC 6 2 2 2 6 5 8
10 Montreal Impact 5 2 1 2 8 8 7
11 Nashville 6 1 4 1 7 11 7
12 Chicago Fire 6 1 2 3 9 13 5
13 Orlando City 6 1 2 3 5 11 5
14 New York City 6 1 1 4 4 8 4
15 New England Revolution 5 0 1 4 4 11 1

WESTERN CONFERENCE MLS

Squadra P V P P G+ G- Punti
1 Los Angeles Galaxy 6 3 3 0 13 9 12
2 Vancouver Whitecaps 5 3 1 1 10 6 10
3 Real Salt Lake 6 3 1 2 10 7 10
4 Minnesota United 5 3 1 1 8 6 10
5 Houston Dynamo 5 3 1 1 6 4 10
6 Sporting Kansas City 6 2 3 1 9 7 9
7 Colorado Rapids 6 2 2 2 8 10 8
8 Portland Timbers 6 2 1 3 11 11 7
9 Los Angeles FC 6 2 1 3 9 9 7
10 St. Louis City 6 1 4 1 11 11 7
11 Austin FC 6 1 3 2 7 9 6
12 Dallas 5 1 0 4 6 10 3
13 San Jose Earthquakes 6 1 0 5 7 13 3
14 Seattle Sounders 5 0 2 3 4 7 2

PROSSIMO TURNO

Domenica, 7 Aprile 2024
Cincinnati 01:30 New York RB
Columbus Crew 01:30 DC United
Inter Miami 01:30 Colorado Rapids
Los Angeles FC 01:30 Los Angeles Galaxy
New England Revolution 01:30 Charlotte FC
New York City 01:30 Atlanta United
Vancouver Whitecaps 01:30 Toronto
Austin FC 02:30 San Jose Earthquakes
Chicago Fire 02:30 Houston Dynamo
Minnesota United 02:30 Real Salt Lake
Nashville 02:30 Philadelphia Union
St. Louis City 02:30 Dallas
Seattle Sounders 04:30 Montreal Impact
Sporting Kansas City 19:30 Portland Timbers
Continua a leggere

Ultime Notizie

Del Piero Del Piero
Serie A6 ore fa

Juventus, Del Piero: “Allegri? Mi pare tutto abbastanza evidente”

Visualizzazioni: 530 Alessandro Del Piero ha parlato ai Laureus Awards a Madrid a proposito di Allegri e del rendimento che...

Esteri6 ore fa

Il Coventry a un passo dalla storia, ma alla fine sarà City-United

Visualizzazioni: 395 Al Coventry non riesce l’impresa. Dopo il 3-3 nei 120 minuti, lo United passa ai rigori e troverà...

Serie A7 ore fa

Monza – Atalanta, le formazioni ufficiali

Visualizzazioni: 537 Monza-Atalanta, allo U-Power Stadium va in scena un interessante derby lombardo. Le scelte ufficiali dei due allenatori. Monza...

Nottingham Forest Nottingham Forest
Premier League7 ore fa

Nottingham Forest, scoppia la polemica: “L’arbitro VAR è tifoso del Luton Town”

Visualizzazioni: 466 Il Nottingham Forest ha perso la sua partita per 2-0 contro l’Everton scatenando polemiche. La squadra si è...

Cannavaro Cannavaro
Serie A7 ore fa

Udinese, Fabio Cannavaro sarà il nuovo allenatore

Visualizzazioni: 597 L’Udinese ha già trovato il sostituto di Gabriele Cioffi. Fabio Cannavaro sarà il nuovo allenatore dei friulani, domani...

Calciomercato8 ore fa

Roma, Karsdorp verso la cessione: c’è la destinazione

Visualizzazioni: 849 La Roma è ancora alla ricerca di un nuovo DS ma intanto urge la gestione di alcune situazioni...

udinese udinese
Premier League8 ore fa

Everton, paura per Beto: esce in barella con l’ossigeno

Visualizzazioni: 566 L’attaccante brasiliano ex Udinese Beto è uscito in barella dopo un violento scontro di gioco durante il match...

Juventus, Federico Chiesa, Roma Juventus, Federico Chiesa, Roma
Calciomercato8 ore fa

Roma, per l’estate si scalda la pista Chiesa

Visualizzazioni: 823 La Roma, confermato De Rossi anche per il prossimo anno, incomincia a sondare il terreno per i colpi...

Chelsea Chelsea
Premier League9 ore fa

Chelsea, Thiago Silva sul futuro: “Ho preso la mia decisione”

Visualizzazioni: 713 Il difensore del Chelsea Thiago Silva ha parlato in seguito alla semifinale di FA Cup persa contro il...

Sarri Sarri
Serie A9 ore fa

Atalanta, i convocati per il Monza. La decisione su Scalvini

Visualizzazioni: 598 Gianpiero Gasperini ha diramato la lista dei convocati per la trasferta di Monza. Gara importante in chiave europea...

Le Squadre

le più cliccate