Home » Coppa Italia » Coppa Italia, Fiorentina – Inter: il focus del Dottor Sarli
Coppa Italia

Coppa Italia, Fiorentina – Inter: il focus del Dottor Sarli

All’Olimpico di Roma va in scena l’ultimo atto di questa Coppa Italia che vedrà contrapposte Fiorentina e Inter. Scopriamola insieme.

Coppa Italia, Inter - Fiorentina

Indice

Coppa Italia, qui Fiorentina

Entrambe le squadre lottano per cercare un double italiano ed europeo, per la Viola però, piazzatasi modestamente a metà classifica in Campionato, questa è l’ultima chiamata per giocare in Europa la prossima stagione, vincere stasera è d’obbligo per realizzare il sogno. La Fiorentina ha vinto sei volte la Coppa Italia in passato, anche se l’ultimo successo risale a ventidue anni fa! 

In quest’edizione del Torneo la Viola è stata fortunata, avendo affrontato negli ottavi e in semifinale due squadre tra le ultime tre in Campionato, ossia la Cremonese (battuta con la formula andata e ritorno) e la Sampdoria (vittoria in gara secca).

Quindi la Viola non ha dovuto faticare più di tanto per arrivare in finale, anche se questo non vuol dire nulla, queste partite rappresentano sempre una gare a sé.

Tuttavia la Viola vanta una poco rassicurante striscia di risultati contro l’Inter negli ultimi 14 scontri diretti (1 vittoria, 5 pareggi, 8 sconfitte) anche se l’unica vittoria di questa serie è arrivata soltanto un mese fa nell’ultimo scontro in Campionato.

LEGGI ANCHE:  Milan, i dubbi di Pioli: subito Vasquez?

Quindi aspettiamoci di tutto da questa finale, la Viola è carica a pallettoni e potrebbe fare lo sgambetto ai Nerazzurri.

Coppa Italia, qui Inter

La squadra di Simone Inzaghi arriva qui dopo aver eliminato il Milan dalla Champions con un secco 3-0 complessivo, anche se la sconfitta di Napoli (3-1) nell’ultimo turno di Campionato ha fermato i nerazzurri che, tuttavia, hanno dimostrato ancora una volta di saper giocare un buon calcio anche s’è in bilico il piazzamento tra le prime quattro della stagione.

Inoltre la sconfitta del Maradona ha interrotto la straordinaria striscia di otto vittorie consecutive in tutte le competizioni, anche se l’Inter, con otto trionfi nel Torneo, è improbabile che sia per questo demoralizzata.

Inzaghi spera in un successo facile, anche se il fatto che nessuna delle partite che hanno portato l’Inter in finale hanno visto più di 2,5 goal nei tempi regolamentari indica che sarà uno scontro molto teso e complicato.

LEGGI ANCHE:  Milan, Maldini annuncia: "Leao? Entrambi vogliamo rinnovare. Bennacer? A ore. Su De Ketelaere.."

Anche se in finale i nerazzurri e la Viola non si sono mai scontrati, il bilancio concernente gli ultimi sette scontri nel torneo è bilanciato ma vede in vantaggi l’Inter con 4 vittorie contro 3, successi arrivati tutti negli ultimi scontri quattro scontri e con un margine di un solo goal. Morale della favola? La partita sempre più complicata del previsto.

Ecco i giocatori da tenere d’occhio.

Per la Fiorentina tutti gli occhi sono puntati su Bonaventura, che nell’ultimo scontro in Campionato ha interrotto il digiuno di vittorie contro l’Inter che durava da ben sei anni!

Per l’Inter a rubare la scena ci pensa Lautaro Martinez, che ha contribuito a tre dei quattro goal (2 reti e un 1 assist) nell’emozionante vittoria nerazzurra per 4-3 proprio contro la Viola a inizio stagione. Inoltre è suo il goal all’88’ a mantenere a galla l’Inter negli ottavi di finale, partita poi vinta 2-1 ai supplementari.

La statistica curiosa

Ben quattro delle ultime otto finali del Torneo era ancora in finale dopo i 90′, ma una sola è stata decisa ai calci di rigore.

LEGGI ANCHE:  Rinnovi: servirebbero più Bremer in un mondo pieno di Kessié

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Coppa Italia