I nostri Social

Europei

Spagna-Francia, le formazioni ufficiali

Pubblicato

il

Spagna-Francia

Spagna-Francia è la prima semifinale di Euro2024. La vincente di questa sfida affronterà la vincente di Inghilterra-Olanda.

Se dovessimo stare a sentire la mandria belante, fra Spagna e Francia non dovrebbe esserci partita. La prima è stata continuamente incensata per la qualità del gioco espresso, sebbene questa sia la versione meno “giochista” della storia delle Furie Rosse. La seconda, invece, costantemente criticata per lo stesso motivo.

Eppure la Francia è fra le migliori quattro squadre d’Europa. Risultato non scontato, considerando che selezioni ben più celebrate (anche a livello di “gioco”) non ci sono arrivate: come per esempio la Germania e il Portogallo. Avrete sentito a più riprese che la Francia è arrivata in semifinale senza mai fare gol su azione.

Bene, avete forse sentito qualcuno dire che è ancora imbattuta? Che ha la miglior difesa del torneo e il maggior numero di clean sheet? Che ha uno dei tassi di xG più alti dell’intera competizione? Ovviamente no, in quanto la propaganda giochista sceglie in maniera certosina quali concetti far diventare virali e quali no.

Spagna-Francia, checché ne strillino i giochisti, è una partita estremamente equilibrata. Le due squadre più qualitative dell’intero torneo (e no, con buona pace dei detrattori di Southgate l’Inghilterra non ha neanche lontanamente la qualità di queste due compagini) si sfideranno per assicurarsi un posto nella finale di Berlino.

Una semifinale che non sarà bella, come quasi nessuna gara di questo torneo lo è stata. Questo perché la posta in palio è altissima e si gioca al termine di una stagione sfibrante, con calendari congestionati ai limiti della denuncia (potrebbe sembrare un iperbole la mia, ma l’Associazione Calciatori ha realmente denunciato la FIFA per l’implementazione del nuovo Mondiale per Club) e delle temperature insostenibili.

E’ lecito aspettarsi una partita tattica e bloccata, dove nessuna delle due squadre vorrà concedere nulla a degli avversari di cui si conosce a menadito la pericolosità. Questo perché, al di là dei salotti in cui i giullari di corte vanno cianciando, dell’estetica della proposta nel calcio non interessa quasi a nessuno. In palio c’è la finale del torneo più ambito d’Europa e dubito che ai due allenatori interessi qualcosa di far contenti i giochisti.

Spagna-Francia, le scelte ufficiali dei due tecnici

SPAGNA (4-2-3-1): Unai Simón; Navas, Nacho, Laporte, Cucurella; Rodri, Fabián Ruiz; Yamal, Dani Olmo, Nico Williams; Morata. All. De la Fuente.

FRANCIA (4-3-1-2): Maignan; Koundé, Upamecano, Saliba, Theo Hernandez; Kanté, Tchouameni, Rabiot; Dembelé, Kolo Muani, Mbappé. All. Deschamps.

Europei

Euro 2024 ha già lasciato il segno nella storia del calcio tra nuovi record e l’Italia più brutta di sempre

Pubblicato

il

Euro2024

Sono tantissimi i protagonisti di Serie A e Serie B a Euro 2024, un torneo che sin dai primi match ha stabilito nuovi record e che per questo si è rivelato già tra i più spettacolari di sempre, tranne che per gli Azzurri.

Il record dell’Italia di Spalletti è simbolico, non statistico, perché nelle quattro gare disputate dai nostri calciatori abbiamo visto la Nazionale più brutta di tutti i tempi, capolavoro disastroso culminato con la sconfitta per 2 – 0 agli ottavi contro la Svizzera.

Per quanto riguarda le altre gare abbiamo visto scene inverosimili, come le lacrime di CR7 dopo aver sbagliato il rigore negli ottavi, segno che anche i più grandi hanno momenti umani, persino una macchina da record come Cristiano.

Che si tratti di competizioni UEFA, FIFA o dei campionati Nazionali, seguire i match in diretta live streaming sui siti scommesse offre sempre l’opportunità di avere a portata di mano statistiche e dati, per misurare il livello non solo del match ma anche dei record assoluti. In questa prospettiva Euro 2024 è un torneo che ha già lasciato il segno nella storia del calcio.

Il gol più veloce segnato agli Europei: contro l’Italia, ovviamente

Prima dell’incredibile capolavoro anti-calcio, all’esordio della Nazionale Azzurra di Spalletti, bastano soltanto 23 secondi per consentire a Bajrami di segnare il gol più veloce della storia degli Europei: Albania in vantaggio senza neanche il tempo di sedersi e accendere la tv.

CR7: dai record alle lacrime

La Slovenia ha dato filo da torcere al Portogallo nel match degli ottavi, rivelandosi una squadra 100 volte meglio della nostra Italia. Al 105° minuto dei supplementari, Cristiano Ronaldo tira una bomba dal dischetto ma Oblak neutralizza il rigore, facendo scoppiare in lacrime il talento portoghese, che si rifarà proprio ai rigori aiutando il Portogallo a passare il girone non senza difficoltà.

Tuttavia, Ronaldo è l’unico calciatore ad aver partecipato a 6 edizioni degli Europei e detiene anche il record di gol segnati: 14, nessuno mai come lui.

Il giocatore più anziano e il più giovane di sempre

Lamine Yamal ha esordito nella Spagna ed è diventato il calciatore più giovane di sempre a mettere piede in campo nei campionati Europei: 16 anni e 339 giorni. Euro 2024 verrà ricordato anche per il calciatore più anziano di sempre a scendere in campo, è Pepe del Portogallo, che ha giocato a 41 anni e 126 giorni.

La doppietta di Demiral

Era dal Mondiale di Francia 1998 che non si vedeva un difensore segnare una doppietta in Nazionale ed Euro 2024 resterà nella storia per la Turchia ai quarti e Demiral che ha segnato una doppietta agli ottavi.

Le quote di Euro 2024

I bookmaker avevano previsto tutto con precisione e il palinsesto delle scommesse calcio con le quote aggiornate mette ancora Inghilterra, Spagna, Francia e Germania tra le favorite alla vittoria di Euro 2024.

Gli Inglesi sono quotati a 4.5 nonostante un torneo sottotono, ma adesso arriva il bello, così come per la Spagna, vincente Euro 2024 a quota 5 e Nazionale che ha dimostrato di poter trionfare per qualità tattica e di gioco. Per Germania e Francia la quota è 5.5 con Les Blues che in quattro gare hanno segnato soltanto 1 gol e vinto due match con altrettanti autogol.

Da non sottovalutare sono Olanda e Portogallo, che partono da underdog rispettivamente a quota 8 e 8.5, mentre la Svizzera è outsider a quota 13 e la Turchia di Montella potrebbe rivelarsi la vera sorpresa di questo torneo a quota 34.

Continua a leggere

Europei

Spagna-Inghilterra, le formazioni ufficiali

Pubblicato

il

Spagna-Inghilterra, finale di Euro2024, decreterà la squadra vincitrice della rassegna, nonché la squadra “più forte d’Europa”.

L’Inghilterra ci riprova. Dopo l’epilogo drammatico (drammatic in inglese non ha lo stesso significato della sua traduzione italiana) della scorsa edizione, conclusasi con una sconfitta casalinga al cospetto dell’Italia di Roberto Mancini, i Three Lions (sempre allenati da Gareth Southgate) proveranno a fare la storia.

Mai gli inglesi avevano disputato la finale di un Campionato Europeo di calcio per due edizioni consecutivi. Questo perché la sopracitata finale del 2018 è stata anche la prima finale disputata dalla Nazionale Inglese in un Campionato Europeo. Prima di essa c’era stata soltanto la finale (vinta) nel Mondiale del 1966.

Ciò implica che il tanto vituperato Southgate ha già impresso il proprio nome nella storia della selezione britannica e questo a prescindere dall’esito della contesa. Per chi reputa questi risultati il “minimo sindacale”, vista la (presunta) qualità della rosa a disposizione, vorrei ricordare che la famigerata Golden Generation (entrata nella storia del calcio inglese come la selezione più talentuosa nella storia del movimento calcistico d’oltremanica) non ha mai raggiunto neppure una semifinale internazionale.

Parliamo di giocatori come Steven Gerrard; Wayne Rooney; Frankie Lampard; Rio Ferdinand; John Terry; Paul Scholes e potrei continuare all’infinito. Oggi l’Inghilterra disputerà (lo ripeto) solo la seconda finale europea della sua storia e lo farà con una rosa imbottita di giocatori modesti.

Eze; Bowen; Watkins; Konsa et similia non sono certamente giocatori da questo livello. Wharton e Mainoo sono bravissimi, ma ancora inadatti a calcare certi palcoscenici e infatti (sin qui) il primo non ha ancora messo minuti a referto. Come possa, in queste condizioni e questo numero di defezioni, un’eventuale vittoria essere accolta come un epilogo scontato (anziché come una sorta di mezzo miracolo) rimane un mistero.

La Spagna è una squadra indubbiamente più esperta e con un livello qualitativo imparagonabile a quello inglese. Perché si parla tanto (giustamente) di Williams e Yamal come di una dirompente gioventù al comando, ma non si parla mai abbastanza dell’esperienza e dell’abitudine a vincere che ti garantiscono giocatori come Carvajal, Rodri o Fabian Ruiz. Spagna-Inghilterra è dunque una partita estremamente equilibrata.

Anche se, personalmente, vedo gli spagnoli leggermente favoriti. Entrambe le squadre arrivano alla finale da imbattuti e per gli inglesi si ripresenta l’incubo del 2018, dove abdicarono al sogno di salire sul tetto d’Europa senza perdere nemmeno una partita. Poi però vedi un onesto mestierante come Watkins, che si è ritrovato in campo quasi per sbaglio, segnare un gol (all’ultimo minuto di una semifinale europea) che non sarà mai più in grado di ripetere nella sua carriera e pensi che allora sì: questo può essere l’anno degli inglesi.

Spagna-Inghilterra, le scelte ufficiali dei due tecnici

SPAGNA (4-2-3-1): Simon; Carvajal, Le Normand, Laporte, Cucurella; Rodri, Fabian Ruiz; Yamal, Olmo, Williams Jr; Morata. CT: De la Fuente.

INGHILTERRA (3-4-3): Pickford; Walker, Stones, Guehi; Saka, Mainoo, Rice, Shaw; Foden, Kane, Bellingham. CT: Southgate.

Spagna-Inghilterra

Continua a leggere

Europei

Spagna, Jesus Navas: “Dopo la finale dirò addio al calcio giocato.”

Pubblicato

il

Come riportato da SPORT il terzino destro spagnolo Jesus Navas darà l’addio al calcio giocato dopo l’odierna finale di Euro 2024 tra le Furie Rosse e l’Inghilterra.

Di seguito le parole del classe ’85.

Jesus Navas annuncia l’addio

“Ho avuto dolori all’anca per quattro o cinque anni, ma con la voglia di giocare a calcio li ho superati. E così continuo a giocare, anche se è vero che dopo mi fa male tutto.

Ma sono sempre lo stesso e sono grato ai miei figli e a mia moglie per avermi permesso di restare qui. Il sacrificio alla fine paga e speriamo di poter vincere il titolo oggi. Tanti anni passati ad amare il calcio come lo amo io, spero che saranno ricompensati.

Sono sempre a disposizione dell’allenatore e fino all’ultimo giorno darò tutto, perché anche solo la presenza in un torneo così importante per me è molto speciale, è unico essere qui.

Avevo deciso di rimanere in transizione fino a dicembre per aiutare la squadra nella situazione complicata in cui si trova. Ma non c’è alcuna opzione per continuare. La decisione è stata presa.”

Continua a leggere

Ultime Notizie

fc24 fc25 fc24 fc25
Notizie4 minuti fa

FC25, svelata la copertina: c’è una nuova leggenda italiana

Visualizzazioni: 141 La famosa casa di produzione videoludica, Electronic Arts, ha svelato la copertina della Ultimate Edition del prossimo capitolo...

Calciomercato14 minuti fa

Parma, UFFICIALE: arriva Zion Suzuki

Visualizzazioni: 100 Parma: ufficiale Zion Suzuki è un nuovo giocatore dei ducali. Il portiere giapponese ha firmato fino al 30...

Fiorentina Fiorentina
Calciomercato24 minuti fa

Fiorentina, un calciatore è vicinissimo a lasciare il club

Visualizzazioni: 27 Secondo quanto emerso nelle ultime ore, un calciatore della Fiorentina sarebbe vicinissimo a lasciare il club toscano per...

Juventus Yildiz Juventus Yildiz
Notizie34 minuti fa

Annuncio Juventus, cosa succede il 16 luglio

Visualizzazioni: 268 Nella giornata odierna, la Juventus ha pubblicato sui propri canali social un video enigmatico in cui si intravede...

leao milan leao milan
Serie A44 minuti fa

Leao: oggi è un giorno importante

Visualizzazioni: 292 Rafael Leao è diventato, con il passare degli anni, il fulcro del gioco del Milan. Nell’ultima stagione ha...

Notizie54 minuti fa

Il rapporto profondo tra Frosinone e Serena Mollicone

Visualizzazioni: 166 Sono passati anni dall’omicidio di Serena Mollicone, uno dei casi di cronaca nera più controversi della storia italiana....

saul siviglia saul siviglia
Liga58 minuti fa

UFFICIALE Siviglia, ecco Saul Niguez

Visualizzazioni: 154 Arriva direttamente dal club andaluso l’annuncio ufficiale: Saul Niguez è un nuovo giocatore del Siviglia. Il centrocampista arriva...

Cremonese Cremonese
Calciomercato1 ora fa

Calciomercato Cremonese, si sfoglia la margherita in attacco: Gytkjaer ma non solo

Visualizzazioni: 178 Calciomercato Cremonese, i grigiorossi vogliono acquistare un bomber che possa regalare vittorie e punti. Giovanni Stroppa valuta Christian...

Copa America Copa America
Notizie2 ore fa

Copa America nel caos, tragedia sfiorata

Visualizzazioni: 189 Copa America nel caos. Il match tra Argentina e Colombia ha subito un ritardo di un’ora e un...

Champions League Champions League
Calciomercato2 ore fa

Enrique Cerezo: “All’Atletico Madrid chi vuole resta”

Visualizzazioni: 274 Enrique Cerezo, Presidente dell’Atletico Madrid, intervistato da Radio Marca si è soffermato su Morata. L’attaccante spagnolo è prossimo...

Le Squadre

le più cliccate