I nostri Social

Europei

Foden: “Centesima panchina di Southgate? Volevamo vincere per lui…”

Pubblicato

il

Il centrocampista offensivo del Manchester City e della nazionale inglese Phil Foden ha parlato ai microfoni di Football Daily in merito allo storico traguardo raggiunto dal ct Southgate.

Foden su Southgate

“Contro la Svizzera era la sua 100a partita, è stato un grande risultato per lui. Alcuni ragazzi dicevano che volevano farlo per lui e vincere la partita.

Gareth, essendo Gareth, non ha parlato di sé stesso: ha detto che è la cosa meno rilevante. Vincere nel modo in cui abbiamo fatto, ci dà quella sicurezza in più e quella coesione di cui abbiamo bisogno. E per Gareth condividere quel momento con i fan è stato speciale.”

Europei

Euro 2024 ha già lasciato il segno nella storia del calcio tra nuovi record e l’Italia più brutta di sempre

Pubblicato

il

Euro2024

Sono tantissimi i protagonisti di Serie A e Serie B a Euro 2024, un torneo che sin dai primi match ha stabilito nuovi record e che per questo si è rivelato già tra i più spettacolari di sempre, tranne che per gli Azzurri.

Il record dell’Italia di Spalletti è simbolico, non statistico, perché nelle quattro gare disputate dai nostri calciatori abbiamo visto la Nazionale più brutta di tutti i tempi, capolavoro disastroso culminato con la sconfitta per 2 – 0 agli ottavi contro la Svizzera.

Per quanto riguarda le altre gare abbiamo visto scene inverosimili, come le lacrime di CR7 dopo aver sbagliato il rigore negli ottavi, segno che anche i più grandi hanno momenti umani, persino una macchina da record come Cristiano.

Che si tratti di competizioni UEFA, FIFA o dei campionati Nazionali, seguire i match in diretta live streaming sui siti scommesse offre sempre l’opportunità di avere a portata di mano statistiche e dati, per misurare il livello non solo del match ma anche dei record assoluti. In questa prospettiva Euro 2024 è un torneo che ha già lasciato il segno nella storia del calcio.

Il gol più veloce segnato agli Europei: contro l’Italia, ovviamente

Prima dell’incredibile capolavoro anti-calcio, all’esordio della Nazionale Azzurra di Spalletti, bastano soltanto 23 secondi per consentire a Bajrami di segnare il gol più veloce della storia degli Europei: Albania in vantaggio senza neanche il tempo di sedersi e accendere la tv.

CR7: dai record alle lacrime

La Slovenia ha dato filo da torcere al Portogallo nel match degli ottavi, rivelandosi una squadra 100 volte meglio della nostra Italia. Al 105° minuto dei supplementari, Cristiano Ronaldo tira una bomba dal dischetto ma Oblak neutralizza il rigore, facendo scoppiare in lacrime il talento portoghese, che si rifarà proprio ai rigori aiutando il Portogallo a passare il girone non senza difficoltà.

Tuttavia, Ronaldo è l’unico calciatore ad aver partecipato a 6 edizioni degli Europei e detiene anche il record di gol segnati: 14, nessuno mai come lui.

Il giocatore più anziano e il più giovane di sempre

Lamine Yamal ha esordito nella Spagna ed è diventato il calciatore più giovane di sempre a mettere piede in campo nei campionati Europei: 16 anni e 339 giorni. Euro 2024 verrà ricordato anche per il calciatore più anziano di sempre a scendere in campo, è Pepe del Portogallo, che ha giocato a 41 anni e 126 giorni.

La doppietta di Demiral

Era dal Mondiale di Francia 1998 che non si vedeva un difensore segnare una doppietta in Nazionale ed Euro 2024 resterà nella storia per la Turchia ai quarti e Demiral che ha segnato una doppietta agli ottavi.

Le quote di Euro 2024

I bookmaker avevano previsto tutto con precisione e il palinsesto delle scommesse calcio con le quote aggiornate mette ancora Inghilterra, Spagna, Francia e Germania tra le favorite alla vittoria di Euro 2024.

Gli Inglesi sono quotati a 4.5 nonostante un torneo sottotono, ma adesso arriva il bello, così come per la Spagna, vincente Euro 2024 a quota 5 e Nazionale che ha dimostrato di poter trionfare per qualità tattica e di gioco. Per Germania e Francia la quota è 5.5 con Les Blues che in quattro gare hanno segnato soltanto 1 gol e vinto due match con altrettanti autogol.

Da non sottovalutare sono Olanda e Portogallo, che partono da underdog rispettivamente a quota 8 e 8.5, mentre la Svizzera è outsider a quota 13 e la Turchia di Montella potrebbe rivelarsi la vera sorpresa di questo torneo a quota 34.

Continua a leggere

Europei

Spagna-Inghilterra, le formazioni ufficiali

Pubblicato

il

Spagna-Inghilterra, finale di Euro2024, decreterà la squadra vincitrice della rassegna, nonché la squadra “più forte d’Europa”.

L’Inghilterra ci riprova. Dopo l’epilogo drammatico (drammatic in inglese non ha lo stesso significato della sua traduzione italiana) della scorsa edizione, conclusasi con una sconfitta casalinga al cospetto dell’Italia di Roberto Mancini, i Three Lions (sempre allenati da Gareth Southgate) proveranno a fare la storia.

Mai gli inglesi avevano disputato la finale di un Campionato Europeo di calcio per due edizioni consecutivi. Questo perché la sopracitata finale del 2018 è stata anche la prima finale disputata dalla Nazionale Inglese in un Campionato Europeo. Prima di essa c’era stata soltanto la finale (vinta) nel Mondiale del 1966.

Ciò implica che il tanto vituperato Southgate ha già impresso il proprio nome nella storia della selezione britannica e questo a prescindere dall’esito della contesa. Per chi reputa questi risultati il “minimo sindacale”, vista la (presunta) qualità della rosa a disposizione, vorrei ricordare che la famigerata Golden Generation (entrata nella storia del calcio inglese come la selezione più talentuosa nella storia del movimento calcistico d’oltremanica) non ha mai raggiunto neppure una semifinale internazionale.

Parliamo di giocatori come Steven Gerrard; Wayne Rooney; Frankie Lampard; Rio Ferdinand; John Terry; Paul Scholes e potrei continuare all’infinito. Oggi l’Inghilterra disputerà (lo ripeto) solo la seconda finale europea della sua storia e lo farà con una rosa imbottita di giocatori modesti.

Eze; Bowen; Watkins; Konsa et similia non sono certamente giocatori da questo livello. Wharton e Mainoo sono bravissimi, ma ancora inadatti a calcare certi palcoscenici e infatti (sin qui) il primo non ha ancora messo minuti a referto. Come possa, in queste condizioni e questo numero di defezioni, un’eventuale vittoria essere accolta come un epilogo scontato (anziché come una sorta di mezzo miracolo) rimane un mistero.

La Spagna è una squadra indubbiamente più esperta e con un livello qualitativo imparagonabile a quello inglese. Perché si parla tanto (giustamente) di Williams e Yamal come di una dirompente gioventù al comando, ma non si parla mai abbastanza dell’esperienza e dell’abitudine a vincere che ti garantiscono giocatori come Carvajal, Rodri o Fabian Ruiz. Spagna-Inghilterra è dunque una partita estremamente equilibrata.

Anche se, personalmente, vedo gli spagnoli leggermente favoriti. Entrambe le squadre arrivano alla finale da imbattuti e per gli inglesi si ripresenta l’incubo del 2018, dove abdicarono al sogno di salire sul tetto d’Europa senza perdere nemmeno una partita. Poi però vedi un onesto mestierante come Watkins, che si è ritrovato in campo quasi per sbaglio, segnare un gol (all’ultimo minuto di una semifinale europea) che non sarà mai più in grado di ripetere nella sua carriera e pensi che allora sì: questo può essere l’anno degli inglesi.

Spagna-Inghilterra, le scelte ufficiali dei due tecnici

SPAGNA (4-2-3-1): Simon; Carvajal, Le Normand, Laporte, Cucurella; Rodri, Fabian Ruiz; Yamal, Olmo, Williams Jr; Morata. CT: De la Fuente.

INGHILTERRA (3-4-3): Pickford; Walker, Stones, Guehi; Saka, Mainoo, Rice, Shaw; Foden, Kane, Bellingham. CT: Southgate.

Spagna-Inghilterra

Continua a leggere

Europei

Spagna, Jesus Navas: “Dopo la finale dirò addio al calcio giocato.”

Pubblicato

il

Come riportato da SPORT il terzino destro spagnolo Jesus Navas darà l’addio al calcio giocato dopo l’odierna finale di Euro 2024 tra le Furie Rosse e l’Inghilterra.

Di seguito le parole del classe ’85.

Jesus Navas annuncia l’addio

“Ho avuto dolori all’anca per quattro o cinque anni, ma con la voglia di giocare a calcio li ho superati. E così continuo a giocare, anche se è vero che dopo mi fa male tutto.

Ma sono sempre lo stesso e sono grato ai miei figli e a mia moglie per avermi permesso di restare qui. Il sacrificio alla fine paga e speriamo di poter vincere il titolo oggi. Tanti anni passati ad amare il calcio come lo amo io, spero che saranno ricompensati.

Sono sempre a disposizione dell’allenatore e fino all’ultimo giorno darò tutto, perché anche solo la presenza in un torneo così importante per me è molto speciale, è unico essere qui.

Avevo deciso di rimanere in transizione fino a dicembre per aiutare la squadra nella situazione complicata in cui si trova. Ma non c’è alcuna opzione per continuare. La decisione è stata presa.”

Continua a leggere

Ultime Notizie

Cremonese Cremonese
Calciomercato10 minuti fa

Calciomercato Cremonese, si sfoglia la margherita in attacco: Gytkjaer ma non solo

Visualizzazioni: 43 Calciomercato Cremonese, i grigiorossi vogliono acquistare un bomber che possa regalare vittorie e punti. Giovanni Stroppa valuta Christian...

Copa America Copa America
Notizie30 minuti fa

Copa America nel caos, tragedia sfiorata

Visualizzazioni: 143 Copa America nel caos. Il match tra Argentina e Colombia ha subito un ritardo di un’ora e un...

Champions League Champions League
Calciomercato41 minuti fa

Enrique Cerezo: “All’Atletico Madrid chi vuole resta”

Visualizzazioni: 210 Enrique Cerezo, Presidente dell’Atletico Madrid, intervistato da Radio Marca si è soffermato su Morata. L’attaccante spagnolo è prossimo...

Inter, il direttore sportivo Piero Ausilio Inter, il direttore sportivo Piero Ausilio
Calciomercato51 minuti fa

Calciomercato Inter, pronto un colpo in prospettiva: i dettagli

Visualizzazioni: 279 Calciomercato Inter, il club Campione d’Italia è pronto a chiudere un colpo in prospettiva dalla LaLiga: i dettagli....

cagliari viola cagliari viola
Serie A1 ora fa

UFFICIALE Cagliari, Viola prolunga fino al 2025

Visualizzazioni: 215 Il Cagliari piazza un colpo importante in vista della prossima stagione. Anche se non si tratta di uno...

Fiorentina, i piani di Palladino Fiorentina, i piani di Palladino
Calciomercato1 ora fa

Fiorentina, due idee bianconere per la difesa

Visualizzazioni: 397 La Fiorentina nelle prossime ore dovrà decidere il futuro di Nikola Milenkovic: si studiano le alternative. Il Nottingham...

Cagliari, Giulini Cagliari, Giulini
Calciomercato2 ore fa

Cagliari: la contropartita nell’affare Sulemana

Visualizzazioni: 398 L’affare tra il Cagliari e l’Atalanta che porterà a Bergamo Sulemana si allarga ad una contropartita. La Dea...

scaloni argentina scaloni argentina
Notizie2 ore fa

Argentina, Scaloni: “Finalissima con la Spagna? Un problema per la mia famiglia…”

Visualizzazioni: 201 L’Argentina, confermatasi vincitrice della Copa America, sfiderà la Spagna, neo campione d’Europa, nella finalissima. Questo rappresenterà un problema...

Calciomercato Torino, Vagnati Calciomercato Torino, Vagnati
Calciomercato2 ore fa

Torino, la cessione frutta 25 milioni: i dettagli

Visualizzazioni: 482 Il Torino, ricominciata la stagione, continua a incassare dalle cessioni e dopo quella di Buongiorno se ne concretizza...

Calciomercato2 ore fa

Ufficiale Spezia: in arrivo Aurelio

Visualizzazioni: 274 Ufficiale Spezia, il club ligure dopo la cessione di Nikolaou al Palermo, chiude anche due operazioni in entrata...

Le Squadre

le più cliccate