I nostri Social

Conference League

Aston Villa-Olympiakos, le formazioni ufficiali

Pubblicato

il

Aston Villa-Olympiakos è la prima delle due semifinali d’andata della Conference League, chi passa sfiderà la vincente di Fiorentina-Club Brugge.

Il Lille di Fonseca rappresentava l’ostacolo più grande dell’intera competizione. Superata (non senza patemi) quella che è stata (giustamente) definita da tutti come “una finale anticipata“, la strada verso Atene è spalancata dinanzi ai ragazzi di Emery.

La Premier League è andata in archivio per l’Aston Villa, dato che il Tottenham (al netto delle due partite in meno, che comunque al massimo li porterebbero a un punto dai villans) ha realisticamente poche chance di insediare il loro quarto posto.

L’Europa rimane quindi l’unico obiettivo della formazione inglese, con l’unico spauracchio che potrebbe essere rappresentato da una qualificazione in Champions League non ancora aritmetica in campionato. Al netto di ciò, l‘Olympiakos (seppur meritevole di rispetto) non sembra sufficiente attrezzato per minarne le certezze.

La formazione greca è ben allenata da un uomo che le competizioni europee (avendone vinta una appena l’anno scorso, ovvero José Luis Mendilibar) le conosce bene, ma che al contempo sta vedendo la sua aura smussarsi progressivamente dopo l’esonero maturato lo scorso Ottobre a Siviglia.

Al netto degli infortuni, che potrebbero privare i greci di due giocatori importanti come Iborra e (soprattutto) l’ex-Fiorentina e Inter Jovetic, quella del Pireo è una formazione che annovera fra le proprie fila giocatori di esperienza e spessore internazionale.

Se sarà sufficiente lo scopriremo nel giro di una settimana. In caso contrario, com’è probabile, né il Brugge né la Fiorentina sembrano essere avversari credibili. Salvo clamorose sorprese, che nel calcio sono sempre all’ordine del giorno e quindi non bisogna mai dare nulla per scontato, l’incoronazione dell’Aston Villa è una formalità che verrà espletata fra meno di un mese: quando il Villa tornerà a vincere un trofeo europeo dopo oltre 40 anni.

Aston Villa-Olympiakos, ecco le scelte ufficiali dei due tecnici

ASTON VILLA (4-2-3-1): Olsen; Cash, Konsa, Lenglet, Digne; McGinn, Douglas Luiz; Bailey, Diaby, Rogers; Watkins. Allenatore: Emery.

OLYMPIAKOS (4-3-3): Tzolakis; Rodinei, Retsos, Carmo, Ortega; Hezze, Iborra, Chiquinho; Podence, El Kaabi, Fortounis. Allenatore: Mendilibar.

Aston Villa-Olympiakos

Conference League

Conference League, serata caldissima sugli spalti

Pubblicato

il

Olympiacos-Fiorentina

La Conference League è arrivata al suo atto finale

La Fiorentina affronterà l’Olympiakos nell’ultima gara per conquistare il trofeo europeo. Vincenzo Italiano vuole sollevare la coppa dopo la debacle dello scorso anno contro il West Ham. Ad Atene la situazione è rovente a causa del tifo organizzato. In Grecia le trasferte in campionato sono vietate da circa 10 anni ma non sono nuovi i tentativi di scontri durante le partite, con conseguente sospensione degli incontri. L’occasione sembra ghiotta per gran parte delle tifoserie tanto che, stando ai media locali, diversi tifosi rivali dei biancorossi hanno acquistato i tagliandi per l’ingresso allo stadio ed hanno promesso di andare al match. Le forze dell’ordine sono già all’opera per garantire la sicurezza dell’evento. La partita si giocherà allo stadio dell’AEK Atene e i gialloneri non vogliono vedere festeggiare i propri rivali nella loro casa.

Continua a leggere

Conference League

Fiorentina, Biraghi: “C’è voglia di rivalsa per lo scorso anno. Su Italiano…”

Pubblicato

il

Il capitano della Fiorentina Cristiano Biraghi ha preso parte alla conferenza stampa pre-gara in vista della finale di Conference League in programma domani contro l’Olympiacos. Di seguito un estratto delle sue parole.

Le parole di Biraghi

C’è voglia di rivalsa per quanto successe a lei nella finale dell’anno scorso?
“Sicuramente, ma c’è da parte di tutti quelli che c’erano lo scorso anno: il mister, i compagni, la società… Vogliamo tutti cambiare un risultato che lo scorso anno non meritavamo.

Purtroppo abbiamo fatto qualche errore più del West Ham e siamo stati giustamente puniti. Vogliamo la rivincita e portarci via questo trofeo, per tutto il lavoro fatto in questi tre anni col mister. E per chi purtroppo non c’è più: abbiamo tante motivazioni, ora non resta che arrivi prima possibile la partita. Una. volta che sei qua vuoi giocare subito.”

Dirà qualcosa per convincere Italiano a rimanere?
“Date per scontato che vada via di sicuro… Finché non ci comunica niente, se vado a dirgli di rimanere può rispondermi: ‘Ma che caz?’. Però sentivo che nell’ultimo mese chiedevate lui di voci… Le risposte che lui dà, che pensa al campo, sono realtà. Abbiamo una finale da fare, ma al di là di quello fino a 48 ore fa c’era un altro obiettivo, mettere in cascina la Conference per un altro anno.

E poi la scomparsa di Joe… Talmente tante le cose cui pensare che è complicato. L’unica cosa che posso dire è: intanto domani facciamo quello che dobbiamo. Cercheremo a tutti i costi di vincere, per noi: si è creata un’alchimia talmente bella che è troppo importante omaggiarla con la coppa. Poi quando il mister ci comunicherà cosa fare, ci penserò. Quanto ha fatto in questi 3 anni è sotto gli occhi di tutti e se dovesse andare via ci dispiacerebbe tantissimo.”

 

Continua a leggere

Conference League

Fiorentina, Italiano: “Dobbiamo interpretare la partita come se fosse l’ultima della nostra vita”

Pubblicato

il

Fiorentina, Italiano

Fiorentina: mister Vincenzo Italiano ha parlato ai microfoni di Sky Sport alla vigilia della finale  di Conference League contro l’Olympiakos

Fiorentina

Vincenzo Italiano

La Fiorentina è alla viglia della partita che può valere la stagione intera.

Dopo la vittoria sfiorata la stagione scorsa, a Praga contro il West Ham i viola ci riproveranno a portare a casa un trofeo europeo che manca dagli anni 60.

Vincenzo Italiano, tecnico della Fiorentina, ha parlato ai microfoni di Sky Sport alla vigilia della finale di Conference League  control’Olympiakos.

Di seguito le parole del tecnico gigliato :

“È bello essere qua dopo aver onorato al meglio questa competizione che ci vede in finale dopo un percorso netto, finale che cercheremo di sfruttare un po’ di conoscenza data dall’anno scorso perché ora sappiamo come si approcciano queste gare, i pericoli e i vantaggi che puoi avere e cercheremo di dare il massimo felici e orgogliosi di essere qui.

Ai ragazzi ho detto che abbiamo avuto la capacità di arrivare in questo stadio e dobbiamo interpretare la partita come se fosse l’ultima della nostra vita perché nessuno ci garantisce che avremo un altra finale, dobbiamo avere il fuoco dentro.

Non so se ci ritroveremo a giocare in una finale europea e noi in due anni siamo riusciti a farlo, sono percorsi difficili e ricchi di insidie ma noi l’abbiamo affrontata con la massima serietà.

Credo che tutti siamo più maturi perché abbiamo più esperienza, conosciamo la preparazione e quello che verremo a trovare domani, poi la partita in campo è un 50 e 50 come tutte le finali”

 

 

Continua a leggere

Ultime Notizie

Calciomercato3 minuti fa

Lazio, rinnovo Kamada: ci siamo, cifre e dettagli

Visualizzazioni: 2 Daichi Kamada sarà un giocatore della Lazio per il prossimo anno. Il giapponese ha definito con la Lazio...

Flick Flick
Liga12 minuti fa

Barcellona, è fatta per Flick: oggi la firma sul contratto

Visualizzazioni: 66 Hansi Flick sarà a breve il nuovo allenatore del Barcellona. Nella notte summit con Laporta che ha portato...

Calciomercato22 minuti fa

Milan, Theo Hernandez ai saluti: decisione irrevocabile

Visualizzazioni: 507 Milan, noi di Calcio Style lo stiamo scrivendo da diversi mesi, ma la triste realtà per i tifosi...

Panchina d'oro, Grosso Panchina d'oro, Grosso
Serie B33 minuti fa

Panchina Sassuolo, Grosso vola in pole ma occhio allo scenario scaligero

Visualizzazioni: 76 Panchina Sassuolo, in Emilia Romagna si cerca l’erede di Davide Ballardini. Fabio Grosso e’ ora il primo nome....

Atalanta, Teun Koopmeiners Atalanta, Teun Koopmeiners
Calciomercato42 minuti fa

Juventus, Koopmeiners costa troppo | Torna di moda un vecchio obiettivo

Visualizzazioni: 119 Koopmeiners resta il primo obiettivo della Juventus. La richiesta dell’Atalanta, però, scoraggia Giuntoli che pare intenzionato a ripiegare...

Barella Inter Barella Inter
Nazionale52 minuti fa

Il ct Spalletti elogia l’Inter: “Crede nel talento italiano”

Visualizzazioni: 104 Il ct della Nazionale italiana, Luciano Spalletti, ha parlato in occasione degli European Globe Soccer Awards. Larga la...

Jude Bellingham - Depositphotos Jude Bellingham - Depositphotos
Esteri1 ora fa

Real Madrid, Bellingham eletto miglior giocatore dell’anno nella Liga

Visualizzazioni: 109 Jude Bellingham del Real Madrid è stato eletto miglior giocatore dell’anno in Liga. L’inglese si è reso subito...

Udinese Udinese
Notizie1 ora fa

Udinese, Pafundi incanta in Super League

Visualizzazioni: 102 Terminano tutte le competizioni nazionali ed è tempo di bilanci e sondaggi. Transfermakt ha premiato anche il talento...

Calciomercato1 ora fa

Milan, Emerson Royal costa troppo: altri contatti con Tiago Santos

Visualizzazioni: 295 Milan, andiamo qui di seguito a capire meglio la situazione terzino destro. Ad oggi due i nomi sul...

lautaro lautaro
Serie A2 ore fa

Inter: la situazione sul rinnovo di Lautaro

Visualizzazioni: 149 Sono giorni movimentati in casa Inter dopo il passaggio di proprietà ad Oaktree e la questione rinnovi tiene...

Le Squadre

le più cliccate