I nostri Social

Champions League

Il Milan vola ai quarti di finale

Pubblicato

il

NON USARE! Laudisa su Pioli

Il Milan vola ai quarti di finale:Parole di Stefano Pioli dopo la vittoria contro lo Slavia Praga

MILAN, ITALY – OCTOBER 20: AC Milan coach Stefano Pioli looks on before the Serie A match between AC Milan and US Lecce at Stadio Giuseppe Meazza on October 20, 2019 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Dopo una prestazione convincente che ha visto il Milan conquistare un pass per i quarti di finale dell’Europa League con una vittoria per 3-1 contro lo Slavia Praga, il tecnico Stefano Pioli ha condiviso le sue impressioni ai microfoni di Sky Sport.

Riflettendo sulla partita, Pioli ha notato la gestione più efficace della superiorità numerica rispetto all’incontro precedente: “Sicuramente abbiamo gestito meglio la superiorità numerica rispetto alla gara d’andata. In undici contro undici è stata una partita più difficile, ma ci avevano lasciato spazi nei quali potevamo colpire.”

Il tecnico rossonero ha sottolineato il momento positivo della squadra, elogiando le qualità dei giocatori offensivi e proiettando già lo sguardo alla prossima sfida di campionato: “Stiamo bene, è un momento positivo. Dobbiamo fare bene domenica col Verona, prima di recuperare energie nella pausa. Abbiamo passato due turni che potevano sembrare semplici ma Rennes e Slavia non erano squadre facili. Adesso ci sono otto squadre che possono vincere l’Europa League, ci siamo anche noi.”

Pioli ha anche parlato di un momento di celebrazione personale, rivelando una cena speciale organizzata dal club per commemorare le sue cento vittorie con il Milan: “La nostra è stata una cena che ho apprezzato tanto, perché il club mi ha fatto un regalo per le cento vittorie col Milan. In questo momento dobbiamo restare concentrati sulle cose da fare.”

Analizzando il confronto con lo Slavia Praga, Pioli ha evidenziato la loro capacità di muoversi bene in campo, sottolineando che nonostante non abbiano giocatori stellari, sono una squadra competitiva: “In undici è una squadra che si muove tanto, alzando i terzini come il Rennes. Collocarla nel nostro campionato non è facile, però hanno dei valori pur non avendo un singolo più forte degli altri.”

Infine, Pioli ha parlato del talento emergente Rafael Leao, esortandolo a mantenere l’impatto determinante nelle partite: “Deve essere questo, dipende da lui parliamoci chiaro. Adesso ha tutto, mi auguro che abbia sempre questa capacità di impattare la partita che è determinante.”

Concludendo, il tecnico milanista ha riflettuto sul divario tra le squadre italiane e le grandi potenze europee, notando una leggera diminuzione del gap nonostante le differenze economiche: “In generale penso sia un po’ diminuito malgrado le possibilità economiche nettamente diverse delle big europee. La sorpresa è stata un po’ l’eliminazione dell’Inter, penso che non siamo tanto lontano ma se le squadre estere continuano a spendere non è facile.”

Champions League

Champions League, il nuovo format incuriosisce

Pubblicato

il

Champions League

La Champions League della prossima stagione promette sorprese importanti

Il nuovo format della massima competizione europea porta con sè molte novità importanti, a partire dalla prima fase che sarà a campionato. Ogni squadra dovrà giocare otto partite: quattro in casa e quattro in trasferta. La novità più importante – oltre al numero di incontri – è proprio quella di dover affrontare una sola squadra senza obbligo di andata e ritorno. Le partite saranno suddivise in maniera molto semplice: due contro compagini della prima fascia, due contro quelle di seconda, due contro quelle di terza e due contro quelle di quarta. Le prime otto accederanno direttamente agli ottavi di finale.

Dal nono posto al sedicesimo si affronteranno in una sorta di spareggio che decereterà le altre otto squadre qualificate agli ottavi di finale, da qui il format rimane lo stesso che conosciamo. Andata e ritorno fino alla finale unica che si disputerà il 31 maggio 2025 all’Allianz Arena di Monaco. Nessuna retrocessione in Europa League per le squadre partecipanti.

Continua a leggere

Champions League

Guardiola: “La Champions l’abbiamo vinta grazie a Lukaku”

Pubblicato

il

Tornato a parlare di Champions League dopo l’eliminazione contro il Real Madrid di Ancelotti, nonostante un’ottima prestazione, leggiamo le parole di Guardiola 

Indice

Guardiola, sogno Champions sfumato

A volte il calcio è strano. E non sempre vince chi gioca meglio. Così è successo in occasione del ritorno dei quarti di finale di Champions League a Pep Guardiola e il suo Manchester City, caduti ai rigori sotto i colpi del solito Carlo Ancelotti e del Real Madrid. Questo mette fine al sogno di realizzare il Treble, o Triplete, come lo chiamano gli spagnoli. Restano ancora la FA Cup e la Premier League da portare a casa. Ma, nel frattempo, il tecnico spagnolo, ha voluto fare un curioso parallelismo ricordando la finale contro l’Inter della scorsa stagione.

Guardiola

Guardiola

La gratitudine di Guardiola

Non ha nulla da recriminare Guardiola. Né nulla per cui rimproverare i suoi giocatori. Anzi, per loro solo parole di gratitudine. Ecco cosa ha detto ai suoi: “Dopo la gara col Real ho ringraziato i miei calciatori. Siamo stati noi stessi più di sempre ma non è bastato. Per me la cosa più difficile non è alzare il trofeo, bensì essere lì per 6-7 anni di fila a lottare per vincere qualcosa. Questa è la cosa più difficile”.

Romelu Lukaku ai tempi dell'Inter - guardiola

La sfortuna di oggi e la fortuna di un anno fa

Guardiola ha sottolineato come tutti i tifosi e gli addetti ai lavori oggi dicano che il Manchester City avrebbe meritato il passaggio del turno. Tuttavia, il mister, sempre molto onesto intellettualmente, ha voluto fare una piccola e curiosa precisazione, in merito al concetto di fortuna. Ecco le sue parole: “Abbiamo perso l’ultima gara col Real dopo essere stati davvero bravi. Mentre con l’Inter abbiamo vinto la Champions con Lukaku che da tre metri, ripeto tre metri dalla linea di porta, da solo, ha colpito in pieno Ederson, il nostro portiere. Lì tutti hanno detto che il City era bravo, mentre col Real abbiamo fatto meglio senza però riuscire a segnare. Contano i dettagli, nel calcio è così e va accettato”.

Continua a leggere

Champions League

Real Madrid, Bellingham elogia Ancelotti: “È la nostra più grande forza”

Pubblicato

il

Real Madrid

Al termine della lotteria dei rigori, Jude Bellingham, stella nascente del Real Madrid ha parlato del match contro il Manchester City.

Jude Bellingham, asso del Real Madrid, al termine della gara di ritorno dei quarti di finale di Champions League contro il Manchester City ha rilasciato una breve intervista ai microfoni di TNT Sports soffermandosi sul match dell’Etihad.

Nonostante il fuoriclasse inglese non abbia particolarmente brillato i Blancos sono riusciti a strappare il pass per la semifinale dopo un tesa gara, terminata con la lotteria dei rigori.

Sulla strada del Real Madrid verso la conquista della 15° Coppa dalle grandi orecchie ci sarà il Bayern Monaco, il quale ha fatto fuori l’Arsenal di Arteta con il risultato finale di 3-2.

Jude Bellingham - Depositphotos

Real Madrid, le parole di Bellingham

“È un sollievo perché abbiamo messo tutte le nostre energie. Sarebbe stato tremendo se all’improvviso ci avessero portato via la qualificazione. Bisognava lavorare davvero duro per batterli, vincere la partita è stata una ricompensa enorme. È davvero incredibile, momenti come questo sono magici ed è solo grazie alla mentalità e alla cura dei dettagli, come i rigori: i ragazzi hanno mantenuto la calma, è qualcosa di magico. È stato bellissimo; mio fratello era qui ed era la prima volta che mi vedeva giocare per il Real, ne sono davvero orgoglioso”.

Il fuoriclasse si è soffermato poi su Carlo Ancelotti:

“Non avrei mai potuto immaginare come sarebbe iniziata la mia storia con il Real Madrid. Sono orgoglioso di essere qui e spero che possa continuare a lungo. La nostra più grande forza è che il nostro allenatore trova il modo di darci libertà. È la calma fatta persona: l’ho sorpreso a sbadigliare prima della partita e gli ho chiesto se era stanco, mi ha risposto: ‘Vai ed emozionami!”.

Continua a leggere

Ultime Notizie

Premier League17 minuti fa

Niente Italia per Emery: ufficiale il rinnovo con l’Aston Villa

Visualizzazioni: 99 L’allenatore dell’Aston Villa Unai Emery ha rinnovato nella giornata di oggi il contratto con la società di Birmingham....

Lazio Lazio
Serie A19 minuti fa

Lazio, i convocati di Tudor in vista della Juventus

Visualizzazioni: 153 Il mister della Lazio Igor Tudor ha diramato la lista dei convocati in vista della semi-finale di ritorno...

Europei 2024, Euro2024 Europei 2024, Euro2024
Europei38 minuti fa

Euro2024, designata la classe arbitrale: ci sono anche due italiani e Taylor…

Visualizzazioni: 126 Il Comitato Arbitrale UEFA ha diramato la lista dei 18 arbitri che prenderanno parte ad Euro2024. Ci sono...

Serie A Serie A
Serie A42 minuti fa

Serie A, comunicati anticipi e positicipi della 35° giornata

Visualizzazioni: 461 La Lega Serie A ha appena comunicato date e orari della 35esima giornata di Serie A. In attesa...

Calciomercato47 minuti fa

Milan, accordo totale con i Los Angeles FC: Giroud ai saluti

Visualizzazioni: 305 Milan, come scritto da noi di Calcio Style diverse settimane fa, ora arrivano conferme in merito al trasferimento dell’attaccante francese....

Lorenzo Casini, Udinese -Roma Lorenzo Casini, Udinese -Roma
Serie A57 minuti fa

Casini dopo il rinvio di Udinese – Roma: “Sorpreso che i giallorossi non si sentano tutelati”

Visualizzazioni: 246 Il presidente della Lega di Serie A, Lorenzo Casini, ha parlato del rinvio di Udinese – Roma, con...

Serie A Serie A
Serie A1 ora fa

Serie A, gli squalificati per la 34°giornata

Visualizzazioni: 402 Conclusa la 33esima giornata ecco la lista degli squalificati che non prenderanno parte alla 34esima di Serie A....

Inter Inter
Calciomercato2 ore fa

Inter, nome nuovo per la difesa: lascerà il Real Madrid

Visualizzazioni: 271 L’Inter, conquistata la seconda stella, continua a lavorare per rinforzare la rosa in vista della prossima stagione. L’ultima...

Notizie2 ore fa

Milan, Fabio Ravezzani:” Due allenatori in grado di garantire fiducia risultati ed entusiasmo” | I nomi

Visualizzazioni: 733 Milan, il noto giornalista Fabio Ravezzani si è espresso in merito all’avvicendamento in panchina dei rossoneri. Andiamo a...

Milan, opzione Lopetegui Milan, opzione Lopetegui
Serie A2 ore fa

Milan: Lopetegui ad un passo… dalla Premier

Visualizzazioni: 488 Il The Telegraph lancia un’indiscrezione clamorosa dopo le voci che abbiamo ascoltato in questi giorni. Il Milan vede...

Le Squadre

le più cliccate