Home » Champions League » Inter-Barcellona: pagelle e considerazioni
Champions League

Inter-Barcellona: pagelle e considerazioni

E’ terminato 1  a 1 il big match della quarta giornata del girone B di Champions che ha visto di fronte Inter e Barcellona.Le reti,entrambe nella ripresa, portano la firma di Malcom e di Icardi. Spartendosi la posta in palio,entrambe le squadre hanno ottenuto un punto che potrà rivelarsi fondamentale per l’accesso agli ottavi,specie per l’Inter (ora a 7 punti) che ha disposizione due su risultati su tre nel match del 28 novembre contro il Totthenam per qualificarsi aritmeticamente.Cammino ancora più facile per i Blaugrana che invece si trovano primi a 10 punti e con la qualificazione già in tasca.

Il film della partita

In un San Siro gremito, con tanto di record d’incassi per una partita di una squadra italiana, Spalletti conferma il 4-2-3-1 con Nainggolan, palesemente non al meglio, trequartista. Valverde risponde con il consueto 4-3-3 con il grande ex Rafinha in panchina e con Messi in tribuna causa infortunio. La partita la fanno, come era da immaginarsi, gli ospiti. Il primo tempo è un monologo blaugrana. Dopo due minuti spagnoli vicini al gol con Dembelè: para Handanovic: è il preludio di una serata di straordinari a cui sarà sottoposto il portierone sloveno. Ci provano Suarez (varie volte), Rakitic, Coutinho ma la palla non entra. Nel mezzo qualche azione dell’Inter che però non spaventa Ter Stegen. La prima frazione di gara termina senza reti,ma mette in mostra i limiti dell’Inter che sarà costretta a soffrire anche nel secondo tempo.

I nerazzurri entrano in campo con un altro piglio e ci provano con De Vrij, Icardi, ma soprattutto con Politano che di testa (di certo non la sua migliore qualità) manda fuori un cross perfetto di Perisic. Il Barcellona quando si fa avanti fa sempre paura: Handanovic, migliore in campo, salva ancora su Rakitic e Dembelè. Ma alla fine è costretto a capitolare anche lui: al 38′ palla di Coutinho per il neoentrato Malcom (finora oggetto misterioso della campagna acquisti bluagrana) che fulmina Handanovic e firma l’1 a 0.

LEGGI ANCHE:  Lione-Juventus 1-0: decide Tousart

San Siro ammutolito ma l’Inter dimostra ancora una volta, se mai ce ne fosse ancora bisogno, che quest’anno è una squadra che non molla mai. Dentro Lautaro per l’assalto finale: palla in area da parte del numero 10, serie di carambole finchè la sfera non arriva sui piedi di Mauro IcardI: girata e gol dell’1 a 1. Siamo al’87, San Siro può riprendere a cantare. Non succede più nulla di rilevante nei minuti successivi con l’Inter che riesce quindi in extremis a portare a casa un punto fondamentale.

Pagelle Inter

Handanovic 7,5 Tiene l’Inter in partita,salvando su numerose occasioni fino al gol di Malcom,su cui non riesce ad arrivare.Migliore in campo,dimostra che in Europa ha pochi rivali. BATMAN
Vrsaljko 5,5 Fa vedere di non esser spaventato dagli avversari, che conosce bene dopo l’esperienza in Liga, e si dimostra disciplinato tatticamente ma non indovina un cross. CANCELO DOVE SEI?
De Vrij 6 Partita sottotono dell’olandese che,forse impaurito , non gioca come è solito fare e soffre Suarez.PER FORTUNA C’E’ SKRINIAR
Skriniar 7,5 Tiene la baracca come solo lui sa fare.Vince tutti gli 1 vs 1,sopperisce alle mancanze del suo compagno di reparto e dimostra una tranquillità insolita per un 23 enne alla quarta presenza in CL.GIOVANE VETERANO
Asamoah 6,5 Dopo qualche prestazione sottotono,fa valere la sua esperienza europea nei duelli con Dembele,che gli crea comunque numerosi grattacapi per la sua velocità.Si propone spesso ed è sua l’azione più pericolosa del primo tempo,che però spreca malamente.SPINA NEL FIANCO
Brozovic 6,5 Patisce la qualità del centrocampo blaugrana ma prova sempre la giocata e non si arrende mai.FARO
Vecino 5,5 Sbaglia troppi palloni,a volte anche pericolosi.L’impegno( o meglio la ‘garra’)e la corsa ce li mette sempre,ma può fare di più.IMPRECISO
Politano 7 Non si ferma mai,avanti e indietro.Tiene in apprensione Jordi Alba e va vicino al gol di testa.MOTORINO
Nainggolan 5,5 Schierato per marcare Busquets e per tentare le ripartenze ma dimostra di non essere ancora al meglio.Esce dopo un’ora di gioco. MEZZO SERVIZIO
dal 63′ Borja Valero 6,5 Più utile del belga e lo dimostra entrando subito nel vivo del match dando sfoggio delle sue indubbie qualità tecniche.SPAGNOLO
Perisic 5,5 Ancora una prestazione sottotono,l’ennesima di questa stagione del croato che pare essere rimasto in Russia.Le poche volte in cui però si ricorda di essere in campo fa paura e Sergi Roberto ne sa qualcosa.BRUTTA COPIA
dal 81′ Candreva s.v.
dal 85′ Lautaro 7 Entra e dopo pochi minuti l’inter pareggia,mettendoci lo zampino.DODICESIMO UOMO
Icardi 7,5.Un tiro,un gol.Un tiro,1 punto portato a casa.Terzo goal in quattro match di Champions.Penso non serva aggiungere altro.KILLER.
Spalletti 6,5 La sua squadra strappa un punto al Barcellona :questo basta e avanza,almeno per ora.Forse poteva non schierare dal primo il Ninja.

Pagelle Barcellona

Ter Stegen 6 Spettatore non pagante,non può nulla sul gol.
Sergi Roberto 5.5 Si propone poco davanti e quando Perisic accellera non lo riesce a fermare.Anello debole.
Piquè 6,5 Non a caso da anni uno dei migliori centrali del mondo,non sbaglia nulla.
Lenglet 6,5 Sta crescendo sia in fase difensiva che in fase di possesso.
Jordi Alba 5,5 Si fa vedere spesso in avanti,ma rischia spesso nei duelli con Politano.
Busquets 6,5 Copertura ed equilibrio;tecnica ed esperienza.Non stupisce più ormai.
Rakitic 5,5 Duello a distanza con il suo connazionale Brozovic. Impreciso sia sottoporta che nella ricerca degli attaccanti.
Arthur 6,5 Se sua maestà Xavi lo ha incoronato suo erede non è un caso.
dal 73′Vidal Anonimo,come anonima è la sua stagione finora
Dembele 5 Sbaglia molto,specie in virtù del prezzo versato dal Barcellona per acquistarlo poco più di un anno fa.
Dal 81′ Malcolm 7.Entra(nello stupore generale) e fa quello che nessuno era riuscito a far prima:goal.
Suarez 6 Crea e disfa da solo. Crea benissimo,come solo lui sa fare,ma sbaglia più di un goal che solitamente non ha problemi a segnare.
Valverde 6 Barcellona bello e pericoloso ma esce da Milano con 1 solo punto.

LEGGI ANCHE:  Clamoroso: Champions League, sorteggio degli ottavi da rifare!

Considerazioni sul match

L’Inter non molla mai. Lo dimostrano le vittorie e i pareggi ragggiunti in extremis sia in campionato che in Europa, lo certificano le parole di Valverde. Questa squadra sembra avere raggiunto la consapevolezza della sua forza. Benissimo l’asse centrale: Handanovic sta dimostrando perchè da anni insisteva per giocare in Champions; Skriniar ormai è riconosciuto come uno dei centrali più forti del mondo nonostante i suoi 23 anni, Brozovic (anche se non ha sfoderato la sua migliore prestazione) è una ‘dogana’ (termine usato da Stankovic, non uno qualsiasi), fulcro di ogni azione dell’inter. Icardi sta mettendo a tacere tutte le sue critiche e sta dimostrando il suo ‘killer instinct’ anche nei palcoscenici più importanti.

Ovviamente non è un Inter perfetta:la sofferenza nel primo tempo e per buona parte del secondo è risultata palese. Il Barcellona, se ancora servisse, si dimostra una squadra (quasi) imbattibile. Da l’impressione di poter far male in qualsiasi momento ed è ovviamente una delle serie candidate alla vittoria finale. Ah mancava anche Messi, giusto per dire.

LEGGI ANCHE:  Champions League: il fallimento delle italiane è preoccupante

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Champions League