Home » Calciomercato » Ultim’ora Milan, clamoroso Bremer: sorpasso ai danni dell’Inter
Calciomercato

Ultim’ora Milan, clamoroso Bremer: sorpasso ai danni dell’Inter

Ultim’ora Milan, la società rossonera nella notte ha messo le mani su Bremer, mettendo in difficoltà i cugini nerazzurri

Stante il gioco al rialzo del Lille per Botman, di cui abbiamo parlato ieri, Maldini e Massara hanno fatto un blitz serale in un ristorante dell’hinterland milanese e hanno cenato con il presidente Urbano Cairo e il responsabile dell’area tecnica Davide Vagnati.

I dirigenti granata si trovavano a Milano, nel contesto della trattativa Bremer-Inter. Il forte difensore brasiliano è sotto contratto con il Torino fino al 30/06/2024, ma aveva un accordo per essere ceduto in questa sessione di mercato.

Il rinnovo è stato un atto d’amore verso il club che lo ha scovato e lanciato nel calcio italiano ed europeo. Non è un mistero che sul giocatore ci sia l’interesse dei grandi club del panorama europeo. Come ad esempio Atletico Madrid, Real Madrid, Barcellona, Tottenham, Liverpool, Bayern Monaco e Psg.

Tutte attratte dalla caratteristiche del calciatore: forte fisicamente (1,88 cm per 90 kg), imbattibile nel gioco aereo, dotato di un grande senso della posizione, deciso nei tackle e negli anticipi. Per molti aspetti, ricorda un altro brasiliano che ha lasciato tracce indelebili in Italia: Lucio, ex difensore di Inter e brevemente Juventus. Lo stesso Bremer ha dichiarato di ispirarsi proprio all’ex totem interista.

Ultim’ora Milan, la preferenza per l’Italia

Il giocatore e la famiglia hanno spiegato alla dirigenza granata di voler rimanere in Italia. Mettendo un solo paletto: no ad una cessione alla Juventus.

Bremer è uomo di altri tempi, non potrebbe tradire il popolo granata. Ed effettivamente il club bianconero aveva contattato l’entourage del difensore, ricevendo un secco no. Il Torino aveva impostato un accordo di massima con l’Inter: la cessione a titolo definitivo di Pinamonti (valutato 15 milioni), il prestito biennale di Pirola e 10 milioni cash (derivanti dalla cessione di un paio di big, Bastoni e Lautaro Martinez gli indiziati).

L’irruzione del Milan, cambia le carte in tavola. La dirigenza rossonera una volta acclarate le difficoltà per Botman, preso atto degli innumerevoli impegni che attendono la squadra nella prossima stagione (Supercoppa Italia, Coppa Italia, Campionato, Champions League), valutata la necessità di rinforzare ulteriormente il reparto arretrato vista l’anagrafe di Kjaer e l’inesperienza di Gabbia ha deciso l’assalto al centrale nativo di Itapitanga.

Maldini e Massara nel summit con la parte granata, hanno messo sul tavolo il cartellino di Pobega a titolo definitivo e (se richiesto) il prestito di Gabbia. Il centrocampista italiano viene valutato 15 milioni di euro, Bremer 30: la parte mancante verrebbe aggiunta in contanti da Casa Milan.

Il sì del giocatore, lo stipendio sul tavolo e l’opzione su un portiere. La suggestione Smalling

Gleison Bremer di fronte all’offensiva del Milan non ha potuto fare altro che prenderne atto, affascinato dal progetto e dal carisma di Maldini. Non che l’Inter venga ritenuta inferiore, ma è innegabile che quello rossonero è un progetto che affascina in prospettiva.

L’amministratore Delegato Marotta ha messo sul piatto del giocatore, uno stipendio da 4 milioni di euro netti a stagione, per quattro anni. Il Milan ne offre 4.5 per tre anni, di fatto ha sorpassato i cugini. Che per ingolosire il Torino, ha messo nel mirino il giovane portiere Luca Gemello (classe 2000), chiedendo un’opzione.

Sarà decisiva la volontà di Bremer, al quale Cairo e Vagnati hanno lasciato libertà di scelta. Infine, da Roma la suggestione Smalling: il difensore inglese in una recente intervista ha espresso tutta la sua ammirazione per Maldini e dopo la trasferta romana a San Siro, contro i rossoneri, si è intrattenuto a lungo a parlare con l’ex storico numero 3 milanista.

Smalling ha 32 anni, ma fisicamente è solido e ha quell’esperienza internazionale che difetta a Kalulu e Tomori per esempio. Il Milan non vuole fare la comparsa nella prossima edizione della Champions League. Il contratto dell’ex Manchester United con la Roma scade nel 2023, la famiglia Friedkin lavora al rinnovo. Ma un’offerta rossonera potrebbe sparigliare le carte.

Il risiko potrebbe partire dalla decisione definitiva su Botman: se arriva, Bremer andrà all’Inter. O alla Roma (virale il video in cui Mourinho chiede di persona al giocatore di raggiungerlo), con Smalling all’Inter e Bastoni o De Vrij in Premier League.

 

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Calciomercato