Home » Calciomercato » Casa Milan, i falsi allarmismi sul rinnovo di Maldini e Massara
Calciomercato

Casa Milan, i falsi allarmismi sul rinnovo di Maldini e Massara

Casa Milan, i falsi allarmismi sul rinnovo di Maldini e Massara.  Monta sui social una ingiustificata preoccupazione per il rinnovo di Maldini e Massara. Le firme sui contratti sono una formalità, nel frattempo l’area tecnica è operativa in sede di calciomercato.

In attesa del rinnovo dei contratti in scadenza il 30/06/2021, tutte le operazioni di mercato avranno la firma dell’amministratore delegato Ivan Gazidis, come da noi riportato recentemente. Andiamo a vedere di seguito le tappe che porteranno alle firme di Maldini e Massara

Con il cambio di proprietà, tutte le situazioni legate ai rinnovi contrattuali, hanno subito un rallentamento. Non solo quelle che riguardano giocatori e dirigenti, ma anche quelle del personale operante fra Casa Milan e Milanello.  Proprio dagli uffici della sede rossonera, filtra un certo fastidio per gli allarmismi creati ad arte da giornali, opinionisti e gestori di piattaforme media social.

Le consegne aziendali impongono il silenzio assoluto, ma è innegabile che l’opera mediatica riguardante soprattutto il rinnovo di Paolo Maldini, sia vista con un certo fastidio. L’incontro fra il dirigente dell’area tecnica e il nuovo proprietario Joseph Cardinale ha avuto dei riscontri altamente positivi. Si tratta di personalità molto forti, che non potevano non piacersi e venirsi incontro. Il feeling umano e sportivo è stato immediato.

Nell’incontro privato, avvenuto in due fasi, il nuovo proprietario è stato relazionato sullo stato delle trattative portate avanti e sugli obiettivi di mercato. Particolare molto importante: agli incontri ha partecipato anche Ivan Gazidis e in quella sede è stato deciso che in attesa dei rinnovi contrattuali, la firma sulle operazioni di mercato in entrata e uscita, sarà apposta dall’amministratore delegato.

Una questione di tempi tecnici, avvocati al lavoro. Accordo totale sulle cifre e la durata dei contratti

Paolo Maldini, Frederic Massara e Geoffrey Moncada proseguiranno a braccetto: contratti pluriennali per tutti, accordo sullo stipendio raggiunto senza troppi problemi. Per l’ex numero tre, il Milan non sarà mai una mera questione di soldi. Non ci sono le tempistiche per un rinnovo entro fine mese, per passaggi inerenti al cambio di proprietà. Ecco perché il potere di firma sarà in mano a Ivan Gazidis.

Ma gli avvocato di Joseph Cardinale sono già al lavoro per la stesura dei contratti. E sono in costante contatto con le parti interessate e i propri legali che ne curano gli interessi. Onde mettere un freno alla ridda di voci incontrollate, la società sta pensando di emettere un comunicato ufficiale. Nel quale specificare che la prosecuzione del rapporto non è in discussione. Ma è un passaggio vissuto con fastidio, non si immaginava un tale polverone mediatico.

Gazidis malattia

Casa Milan, dopo la dirigenza, toccherà ai giocatori rinnovare i contratti in scadenza 

Una volta esteso il contratto ai quadri dirigenziali, si passerà a quelli dei giocatori. Sul tavolo i faldoni relativi ai rinnovi di Rafael Leao, Ismael Bennacer, Zlatan Ibrahimovic, Alessandro Florenzi e probabilmente Messias Jr.

Il giocatore sul quale si concentrano le attenzioni è il portoghese Rafael Leao. L’asso lusitano non lascerà il Milan, è intenzionato a prolungare il legame e si vede rossonero a lungo. L’agente Jorge Mendes ha contatti quotidiani con Paolo Maldini e si arriverà all’accordo, fra parte fissa e bonus.

A ruota, per importanza Ismael Bennacer: le ritrosie dell’algerino sono legate alla continuità di impiego. L’esplosione di Sandro Tonali e il prossimo arrivo di Renato Sanches e Yacine Adli creano traffico in mediana. Non è escluso che di fronte a un’offerta superiore ai 30 milioni, si decida di non rinnovare e lasciarlo partire.

Il rinnovo di Zlatan Ibrahimovic è una pura formalità: allo studio un contratto di sei mesi a gettone (a partire dal rientro dall’infortunio), con una parte fissa. Il gigante svedese continuerà ad essere una guida all’interno dello spogliatoio milanista.

Una volta riscattati da Roma e Crotone, Alessandro Florenzi e Messias Jr dovrebbero essere pronti a sottoscrivere un contratto biennale. Ma sul brasiliano, una decisione definitiva non è stata ancora presa.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Milan, Yacine Adli verrà valutato in estate: due possibili soluzioni

 

 

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Calciomercato