Home » Calciomercato » Acquisti Milan, il risiko in difesa. Un nome nuovo?
Calciomercato

Acquisti Milan, il risiko in difesa. Un nome nuovo?

Indice

Acquisti Milan, il risiko in difesa. Un nome nuovo ? Arrivato il via libera di Joseph Cardinale, Maldini e Massara possono concretizzare le trattive abbozzate.

In attesa del rinnovo formale dei dirigenti, potere di firma a Gazidis per la campagna acquisti e cessioni.

Massima attenzione al reparto arretrato, Pioli chiede a gran voce un centrale al posto di Romagnoli. Le difficoltà relative all’affare Botman e la concorrenza su Bremer, aprono ad altro profilo.

Andiamo a vedere la situazione e i dettagli

Grande fermento in Casa Milan, Maldini e Massara sono operativi e possono cominciare a tirare su le reti, dopo avere gettato sapientemente le esche. Il nuovo plenipotenziario Joseph Cardinale, ha dato mandato agli avvocati di occuparsi della stesura dei nuovi contratti dei dirigenti dell’area tecnica. Nel frattempo, ogni operazione in entrata e in uscita, sarà firmata dall’amministratore delegato Gazidis.

L’attenzione massima è sul ruolo del difensore centrale, da affiancare ai vari Kjaer, Kalulu e Tomori. L’obiettivo numero uno è Botman del Lille, ma sono noti i problemi nella trattiva con il club d’oltralpe. L’alternativa è quel Bremer, concupito anche dai cugini interisti. Con l’ormai prossimo addio di Romagnoli, in trattative avanzate con la Lazio, il giovane Gabbia è destinato a rimanere in rossonero e inserito nelle rotazioni.

Acquisti Milan. Maldini e Massara a colloquio con Pioli, spunta l’alternativa per il reparto arretrato

L’allenatore scudettato è in giro per l’Italia in vacanza e prossimamente farà un giro alle Isole Baleari. Ma è in contatto costante con il trio mercato composto da Maldini, Massara e Moncada. I quattro si sono visti via zoom, un paio di sere fa e Pioli è stato messo al corrente di tutte le difficoltà relative a Botman e Bremer.

Nel corso della lunga chiacchierata, Pioli ha fatto il nome di Milenkovic. Il difensore serbo è stato allenato dal tecnico emiliano, quando era alla Fiorentina. Potrebbe essere il profilo giusto, il nome che spariglia le carte e la dirigenza ci sta pensando seriamente. Fra l’altro, Pioli può contare sull’assenso di Milenkovic, desideroso di tornare a lavorare con il suo ex allenatore.

I buoni rapporti con la Fiorentina e il prezzo del cartellino accessibile 

Una trattativa vera e propria non è stata ancora messa in piedi, ma il giocatore ha fatto pervenire tramite il suo agente Fali Ramadani, il gradimento completo all’eventuale destinazione rossonera. Sul giocatore è forte anche l’interesse dell’Inter, in vista della rivoluzione che vedrà partire Skriniar e forse anche De Vrij.

Il cartellino di Milenkovic costa 15 milioni, una cifra accessibile e abbordabile. Inferiore, rispetto ai costi relativi alle trattive per Botman e Bremer. Inoltre, il serbo ha la capacità di giocare in più ruoli e proprio questo fattore lo rende funzionale alle necessità di Pioli e della difesa rossonera.

milan

Il presidente della Fiorentina, l’italo-americano Commisso, da sempre simpatizzante milanista, ha già fatto sapere al giocatore e all’agente che manterrà la promessa fatta in sede di rinnovo, di liberare l’atleta dal vincolo contrattuale e alla cifra allora concordata.

 

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Calciomercato