Home » Calcio Femminile » Serie A Femminile, il Milan cala il poker: Giuliani chiude la porta
Calcio Femminile

Serie A Femminile, il Milan cala il poker: Giuliani chiude la porta

Sabato 24 Settembre il Milan ha archiviato la pratica Parma con un secco 4 a 0. Le rossonere hanno controllato bene il match concedendo poco alle avversarie.

Il Milan torna a casa con tre punti importantissimi dallo Stadio “Tardini” di Parma. Le rossonere hanno rischiato poco ed una grande Laura Giuliani, in quelle poche occasioni, non ha permesso alle emiliane di segnare.

Le ragazze di Ganz partono subito bene, creando già dai primi minuti diverse occasioni. Asllani è molto ispirata, tra cross ed avversarie saltate manda in tilt la difesa del Parma. Le azioni della Svedese sono solo il preludio al suo goal che arriverà al 35′.

Milan Femminile Bergamaschi

Le emiliane provano a ripartire ma le rossonere si chiudono, riconquistano palla e ripartono. Due reti per tempo e niente da fare per le ragazze di Ulderici. Capelletti molto brava sul rigore ma nulla può sulla ribattuta della rossonera Thrige Andersen.

Il Milan, a differenza della gara contro il Sassuolo, tiene bene anche nel secondo tempo, chiudendo definitivamente i conti. Prestazione ottima di tutta la difesa rossonera ed Árnadóttir superlativa anche in questo match.

LEGGI ANCHE:  Fabio Capello:” De Ketelaere? Zidane ci ha messo sei mesi”

Il poker del Milan

La prima rete del Milan arriva al minuto 16. Adami spara una mina di precisione dalla trequarti, Capelletti ci arriva con la punta delle dita e, con l’aiuto della traversa, nega il goal alla numero 8. Ma Bergamaschi si avventa sul pallone, rimasto vagante in area, ed insacca.

Da una rimessa laterale di Thrige Andersen parte l’azione del secondo goal. Kamila Dubcová riceve palla e la difende dall’avversaria alle sue spalle. Passa a Kosovare Asllani che, con un tiro a giro magistrale, batte Capelletti e segna il suo primo goal in rossonero.

Milan Femminile

Al 47′ Thomas viene atterrata in area da Pirone, che invece della palla calcia la gamba della numero 19 rossonera. Secondo rigore, in due partite, causato dalla numero 9 del Parma, non al meglio in questo avvio di Campionato. Thomas va sul dischetto ma si lascia ipnotizzare da Capelletti che para. La palla rimane in gioco e Sara Thrige Andersen è la più veloce ad arrivare, 0 a 3 per il Milan.

LEGGI ANCHE:  Roma Femminile, Serturini: “Lavoriamo e viviamo per queste partite qui”

L’ultimo goal nasce da un calcio d’angolo battuto in maniera perfetta da Tucceri-Cimini col suo “piedino magico”. E’ il minuto 78 e la numero 27 rossonera crossa, dalla bandierina, sulla testa di Kamila Dubcová, che deve solo deviare in rete. Anche per lei primo goal in Campionato col Milan.

TI POTREBBE INTRESSARE ANCHE >>> Serie A Femminile, Carobbi: “Stupito da Sampdoria e Fiorentina. Sul Milan..”

Giuliani in ottima forma

Sul risultato dello 0 – 3 Giuliani fa una tripla parata in sequenza che evita alle emiliane di riaprire il match, mantenendo la rete inviolata. Siamo al minuto 52, il Parma recupera palla sulla metà campo e serve in velocita Cambiaghi. La numero 36, nonostante la marcatura stretta di Árnadóttir e la posizione defilata, riesce a calciare in porta. La numero 1 rossonera non si fa cogliere impreparata e para.

Il pallone arriva al centro dell’area, dov’è appostata Pirone. La numero 9 prova a farsi perdonare l’errore precedente calciando al volo ma Giuliani, reattiva e già in piedi, respinge anche il suo tiro. La palla resta sempre in area e fa una carambola strana sulla schiena di Martinovic, il portiere rossonero d’istinto devia in angolo.

LEGGI ANCHE:  Milan: così non va, occorre cambiare strategie

TI POTREBBE INTRESSARE ANCHE >>> Milan Femminile, rientro vicino per l’attaccante

 

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Calcio Femminile