Home » Calcio Femminile » Nazionale Italiana Curvy Calcio, la rivincita delle morbide
Calcio Femminile

Nazionale Italiana Curvy Calcio, la rivincita delle morbide

La Nazionale Italiana Curvy Calcio è l’ennesima dimostrazione del fatto che anche le persone con corpi non conformi agli stereotipi possono giocare a calcio.

Il calcio come strumento di inclusione

Lo stereotipo “persona in sovrappeso – poco sportiva” è duro a morire. In effetti, chiunque si allontani dall’ideale di sportivo in perfetta forma e senza un filo di grasso non viene mai associato allo sport.

Per dimostrare che tutti i corpi sono adatti a fare sport, è nato un nuovo progetto calcistico tutto al femminile: la Nazionale Italiana Curvy Calcio.

La Nazionale Italiana Curvy Calcio

Ne faranno parte 10 donne dalla fisicità morbida. O, come si usa dire oggi, “curvy”. Per ribadire il diritto di tutte e tutti di giocare a calcio e per combattere la grassofobia imperante.

A fondare la Nazionale Curvy sono stati la fotomodella Francesca Angelo e l’allenatore Moreno Buccianti. La squadra ha già svolto il suo primo allenamento: in Lombardia, nella città di Rho.

Questo l’intento della squadra nelle parole di Angelo: “Vogliamo sfatare lo stereotipo secondo cui le donne curvy non amano fare attività fisica e non si curano di se stesse. Con la nostra grinta dimostreremo che invece siamo sempre pronte a migliorarci. Curvy sì, ma in salute”.

Le giocatrici

Le 10 giocatrici facenti parte della squadra saranno coinvolte nel sostegno di iniziative benefiche volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della descriminazione.

Tra le giocatrici anche Flavia Gentiluomo, che ha parlato del suo rapporto difficile con la sua fisicità: “Il rapporto con il mio corpo non lo definirei facile.

Quando ero piccola me ne vergognavo e invidiano le altre ragazze, che dalla mia prospettiva, erano perfette, mentre io ero goffa, grassa e nanerottola.

Così mi sono buttata sullo sport (arti marziali) con la speranza di modificarlo rendendolo migliore, ma inaspettatamente ho imparato a conoscerlo, ad apprezzarne le qualità a prescindere dalla forma”.

Ecco qualcosa che lo sport, calcio incluso, è in grado di insegnare: ad apprezzare tutte le potenzialità di un corpo. A prescindere dalla sua taglia.

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Calcio Femminile