Home » Serie C » Torres-Juventus Next Gen: la sintesi del match
Serie C

Torres-Juventus Next Gen: la sintesi del match

Torres-Juventus Next Gen 1-3. I bianconeri si impongono in trasferta a Sassari e conquistano così l’ottavo risultato utile consecutivo

Juventus Next Gen

Torres-Juventus Next Gen: l’allenatore bianconero Massimo Brambilla

La Juventus Next Gen vince in trasferta a Sassari salendo in zona playoff e confermando l’ottimo momento di forma del gruppo.

Decisivo il gol nel primo tempo di Sekulov per sbloccare il match, poi chiuso grazie al grande sinistro di Damiani nella ripresa e alla rete di Anghelé (al primo gol tra i professionisti).

Nei minuti di recupero finali, dal dischetto la Torres fissa il punteggio sull’1-3.

Ma riviviamo le emozioni della vittoria bianconera in terra sarda.

Primo tempo con Sekulov

Una trasferta complicata per la Juventus Next Gen di Brambilla, su un campo pesante e con una pioggia intermittente, ma in alcuni frangenti molto intensa a rendere più complessa la possibilità di costruire gioco.

La Juventus ci ha provato sin dal fischio d’inizio, con Daffara che tra i pali fa correre un brivido sulla schiena dei suoi compagni (facendosi rimpallare il rilancio e rischiando di regalare il vantaggio alla Torres).

LEGGI ANCHE:  Juventus: quale futuro per Manna?

A segnare invece è la Next Gen bianconera al 18’: palla recuperata da Damiani sulla trequarti degli spazi lasciati dalla difesa dei padroni di casa e a quel punto Sekulov non deve fare altro che incrociare la conclusione e batte il portiere avversario.

Al 22’ grande occasione per la Torres che con Nunziatini trova il cross in mezzo per Diakite da solo in area piccola che da ottima posizione non riesce a trovare lo specchio della porta.

Al 25’ invece Guerra sfiora il gol del raddoppio: punizione pericolosa di Hasa, palla scodellata in mezzo con Guerra che prova a sfruttare un assist di testa di Poli ma viene anticipato dall’uscita in presa alta di Zaccagno.

Nella seconda parte di primo tempo cala il ritmo della sfida e si va all’intervallo con il risultato di 0-1 per la Juventus Next Gen.

Secondo tempo con Damiani e Anghelé

Nella ripresa la Torres torna in campo con un piglio diverso e con grande voglia di incidere e di trovare il pareggio.

LEGGI ANCHE:  Padova, esonerato Caneo: fatta per il successore

La Juventus Next Gen si difende in maniera ordinata, cercando di rischiare il meno possibile e concedendo alla Torres un tris d’occasioni con il neo entrato Scotto.

Prima una girata dopo pochi secondi che termina di poco fuori, poi una punizione dal limite deviata dalla barriera e infine al 22’ della ripresa una super conclusione che impegna Daffara che deve superarsi per evitare la rete del possibile pareggio.

Un acuto che scuote i ragazzi di mister Brambilla che ritrovano gioco, occasioni e nel giro di 120 secondi chiudono i conti.

Al 32’ ci pensa Damiani che al limite dell’area avversaria vince un contrasto e lascia partire una conclusione imparabile per Zaccagno che vale il 2-0 Next Gen.

Un vero e proprio colpo di grazia per le ambizioni della seconda forza del campionato e di cui i bianconeri riescono ad approfittare con Anghelé.

Non appena entrato sfrutta alla perfezione una bella giocata di Hasa e riesce a mettere il pallone lì dove non può arrivare il portiere avversario:primo gol in carriera tra i professionisti per il classe 2005.

LEGGI ANCHE:  Serie C - Girone A: Frena la capolista

Alla Torres resta solo il tempo di trovare il gol della bandiera con Scotto su rigore per l’1-3 con cui si chiude la sfida.

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Serie C