Home » Notizie » Supercoppa Italia, il focus tattico
NotizieSerie A

Supercoppa Italia, il focus tattico

Supercoppa Italia, il focus tattico. Questa sera Milan e Inter si contendono il trofeo a Riyad. Le condizioni di Pioli e Inzaghi

Ormai è tutto pronto per la sfida tutta milanese che assegnerà la Supercoppa Italia edizione 2022/23. Stasera alle 20 il fischio d’inizio che vedrà duellanti Pioli e Inzaghi, a caccia del primo trofeo stagionale.

Squadre arrivate in Arabia Saudita con stati d’animo completamente diversi. I rossoneri sono stati eliminati agli ottavi dalla Coppa Italia in 11 contro 10 dal Torino, i nerazzurri sono passati contro il Parma ai supplementari.

In campionato gli uomini di Pioli dopo la sosta mondiale hanno raccolto una vittoria e due pareggi, quelli di Inzaghi un pareggio due vittorie. Il Milan ha mezza squadra in infermeria, l’Inter sta molto meglio.

In sala stampa nelle conferenze di vigilia i due allenatori hanno professato un cauto ottimismo. Una vittoria permetterà ad entrambi di gestire gli impegni successivi senza troppa pressione addosso, una sconfitta li getterà nel calderone.

LEGGI ANCHE:  Suggestione Ibrahimovic per Fiorentina e Bologna?

Le statistiche, nerazzurri in vantaggio sui cugini rossoneri

Confronto numero 234 tra Milan e Inter nella storia, con il bilancio che vede in vantaggio i nerazzurri per 85 successi a 79; 69 pareggi completano il quadro tra tutte le competizioni.

Questa sarà la seconda sfida tra Milan e Inter in Supercoppa Italia, dopo quella del 06/08/2011: i rossoneri vinsero 2-1 sotto la guida di Allegri, grazie alle reti di Ibrahimovic e Boateng che ribaltarono il vantaggio di Sneijder.

Dopo il successo in campionato dello scorso 03/09/2022, il Milan potrebbe vincere due incontri di fila contro l’Inter per la prima volta dal 2011, quando l’ultimo dei tre arrivò proprio in Supercoppa Italia.

Questa sarà la terza Finale in cui Milan e Inter si affrontano dopo quella in Coppa Italia nel 1977 e quella in Supercoppa Italia nel 2011: i rossoneri hanno vinto le due precedenti nei 9o’, segnando esattamente due reti in entrambe.

La tecnica dei rossoneri contro la fisicità dei nerazzurri, poche alternative per Pioli. La bilancia in favore di Inzaghi ?

LEGGI ANCHE:  Milan, si torna a giocare: la formazione anti-Lumezzane

Molto probabilmente andranno in campo gli undici di base, Milan e Inter puntano sull’usato sicuro. Eccetto Tatarusanu, Pioli punterà sul gruppo scudettato. Il probabile ritorno di Kjaer dal 1′ dovrebbe dare forza alla difesa.

La difesa in questo momento è il punto debole dei rossoneri, che dalla ripresa delle competizioni hanno incassato 6 reti in 4 partite. Come ha sottolineato Pioli le reti subite sono state frutto di disattenzioni individuali e collettive.

L’Inter punterà forte sulle difficoltà difensive dei cugini, la coppia Dzeko – Martinez ha tutto per mettere in crisi il reparto arretrato. Torna la mediana Bennacer – Tonali: Inzaghi farà pressione con il trio Barella- Calhanoglu – Mkhytharian.

Il Milan punta forte sulla corsia Hernandez – Leao,  sulla velocità di Brahim Diaz e su Giroud. L’attaccante francese si esalta nelle gare decisive. Il problema è che Pioli non ha alternative in panchina, Inzaghi si: fattore decisivo ?

 

 

 

 

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Notizie