Riparte la Serie A dopo la sosta nazionali. Tra le sette partite in contemporanea di sabato 3 aprile alle ore 15 ci sarà anche Sassuolo-Roma, gara ricca di fascino tra due squadre spregiudicate alla costante ricerca del gol.

I giallorossi occupano attualmente la sesta posizione, mentre i neroverdi presiedono l’ottava: le due compagini sono sicuramente accomunate dalle innumerevoli defezioni che le costringeranno ad adottare contromisure drastiche in vista di questo match.

Qui Sassuolo

Dopo un avvio di stagione scoppiettante valso i primi posti della classifica, il declino del Sassuolo è stato lento e, a volte, doloroso. Il calcio espresso dai ragazzi di De Zerbi è senza dubbio affascinante, ed i punti in classifica sono attualmente 39.

La sola vittoria nelle ultime cinque uscite, ottenuta contro il Verona, e la clamorosa rimonta subìta dal Torino poco prima della sosta hanno sicuramente fatto storcere il naso ai tifosi neroverdi che ora vogliono risposte.

Il tecnico pugliese dovrà, però, fare i conti con le numerose assenze in vista del match con la Roma: fuori in via precauzionale i nazionali Caputo, Berardi, Ferrari e Locatelli, oltre a Bourabia, Defrel e Ayhan, risultato positivo al Covid. Scelte obbligate, dunque, con le fasce presiedute da Toljan e Kyriakopoulos nella zona difensiva e la coppia BogaDjuricic in quella offensiva.

Al centro della difesa ballottaggio tra Peluso e Chiriches per affiancare Marlon, in mediana ci saranno Obiang e Magnanelli, sulla trequarti Maxime Lopez e punta Raspadori.

Qui Roma

Con questa gara inizia il periodo di fuoco per Fonseca e la sua Roma. I giallorossi nel mese di aprile proveranno ad alimentare il sogno Champions sia in ambito nazionale che in quello europeo. La prima tappa del lunghissimo tour che potrebbe portare a Danzica è, dunque, Reggio Emilia, molto importante per cercare il tanto agognato riscatto dopo le pesanti battute d’arresto con Parma e Napoli.

Anche il mister portoghese dovrà fare i conti con moltissime assenze: Villar ed Ibanez sono squalificati, Kumbulla ne avrà per un mese, Cristante e Smalling non hanno ancora smaltito i relativi infortuni così come Mkhitaryan, mentre l’unico che potrebbe strappare una convocazione sembra essere Veretout.

Difesa, quindi, da inventare per i capitolini che dovrebbero affiancare Fazio e l’arretrato Spinazzola all’unico superstite Mancini. Karsdorp e Bruno Peres presiederanno le fasce con l’ausilio in mediana di Diawara e Pellegrini. In avanti Pedro sembra essere l’unico sicuro di una maglia da titolare, con Carles Perez in vantaggio su El Shaarawy così come Borja Mayoral su Dzeko.

I precedenti

I precedenti totali in Serie A tra Sassuolo e Roma sono 15 con i capitolini in netto vantaggio grazie agli 8 successi conquistati a fronte dell’unico ottenuto dai neroverdi. Completano lo score 6 pareggi. Discorso analogo per quanto riguarda gli scontri tra le due compagini in terra emiliana: sui 7 incontri disputati al “Mapei Stadium” i giallorossi ne hanno vinti 5, mentre i ragazzi di De Zerbi sono riusciti a sfatare il tabù solamente lo scorso anno, ottenendo la prima vittoria della loro storia contro la Roma con un sonoro 4-2.

Probabili formazioni

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Marlon, Peluso, Kyriakopoulos; Obiang, Magnanelli; Djuricic, M.Lopez, Boga; Raspadori. Allenatore, De Zerbi

Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Fazio, Spinazzola; Karsdorp, Diawara, Pellegrini, Bruno Peres; Pedro, Carles Perez; Borja Mayoral. Allenatore, Fonseca

Dove vederla

La partita sarà trasmessa in esclusiva da Sky, sul canale Sky Sport Serie A (numero 202 del satellite, 473 del digitale terrestre). Sarà, inoltre, possibile vivere il match sulle piattaforme Sky Go e Now Tv.