Home » Serie A » Sampdoria: il momento è difficile, il rischio è concreto
Serie A

Sampdoria: il momento è difficile, il rischio è concreto

La Sampdoria, dopo la pesante sconfitta interna patita dalla Salernitana, va in ritiro da oggi per preparare la sfida di sabato sera a Verona contro l’Hellas.

Sampdoria in ritiro

Ieri a Bogliasco si sono visti tutti i massimi vertici societari: dal presidente Marco Lanna ai dirigenti Romei e Faggiano, così come altri membri del consiglio d’amministrazione come Panconi e Bosco. Erano tutti presenti al Mugnaini per risollevare le sorti della Sampdoria.

Sampdoria

In particolare Romei e Lanna si sono intrattenuti, in momenti diversi, con il tecnico blucerchiato Marco Giampaolo.

Tutto questo prima della partenza per Verona già oggi, in vista della partita di sabato sera alle 20:45. Sono stati gli stessi giocatori della Sampdoria a chiedere al tecnico e alla società di preparare la partita lontano da Genova, così da isolarsi e compattarsi senza influenze esterne.

La squadra in ritiro si allenerà sul campo della Virtus Verona, terza squadra della città che milita in Serie C.

Le parole di Osti

Secondo Carlo Osti, la richiesta di andare in ritiro a preparare il match di Verona è la prova di una assunzione di responsabilità da parte dei giocatori.

Inoltre non ritiene sia il momento di puntare il dito contro nessuno, perché ora conta solo la Sampdoria. Non si deve stare a discutere su chi abbia più colpe o responsabilità.
L’importante ora è compattarsi e pensare solo all’obiettivo comune: il mantenimento della categoria.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO>>>> Sampdoria: ecco perché rischia la B, anche se ….

La posizione di Giampaolo

Sampdoria

Il tecnico Giampaolo è in una situazione difficile: già ora sta lavorando su un modulo diverso, quindi non vedremo più la Sampdoria giocare con il 4-3-1-2, come ha detto anche lo stesso Osti.

Una delle priorità sarà riportare Antonio Candreva sulla fascia invece che in mezzo al campo, dove gioca dall’arrivo di Giampaolo, così che l’ex Inter possa ritrovare la brillantezza e l’incisività di inizio stagione per portare rifornimenti costanti agli attaccanti Caputo e Quagliarella.

Giocando ora con il 4-4-2 saranno importanti le sovrapposizioni degli esterni e i cross, sperando anche in un apporto decisivo del rientrante Damsgaard.

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Serie A