Home » Serie A » Salernitana, quando dare i numeri rende felici
Serie A

Salernitana, quando dare i numeri rende felici

Prossima alla sfida con il Bologna e in un momento molto positivo, la Salernitana vanta una speciale posizione in una particolare classifica.  

Salernitana, amor di trasferta

Dare i numeri non è sempre sinonimo di negatività. Se ne occorresse una prova cartesiana, la Salernitana la serve di fresco. La sua media di spettatori in trasferta la pone infatti tra le prime sei tifoserie d’Italia.

E più che mai la squadra di Paulo Sousa, anche in ogni match lontano dall'”Arechi”, può sentire il manto protettivo del dodicesimo uomo in campo con lei. “Così come l’anno scorso – spiega “Tutto Salernitana” – anche in questa stagione la tifoseria granata si conferma numerosissima in campo esterno”.

Largo ai numeri: a Sassuolo erano in 4500,  a Torino con la Juventus  a Bologna e Milano con il Milan 2500. Mai scesi sotto le mille unità se si eccettui la trasferta dell’Olimpico contro la Lazio dove, per sciopero del tifo, si erano ridimensionati a sole cento presenze.

LEGGI ANCHE:  Salernitana, Iervolino ci crede: "Siamo ancora in corsa"

E, scomodando il vecchio Totò, è la somma che fa il totale. Dunque, tutto aggregato, si arriva a 27 mila tifosi in tutto con una media di 2076 a partita. E a Paulo Sousa si allarga il cuore: “sono stati fondamentali – è il suo gaudemus – vedere tutta questa gente che ci rappresenta è motivo di orgoglio e ci dà una grossa mano”.           

 

Paulo Sousa

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Serie A