La Roma vince l’ultima partita dell’anno mettendo così in cassaforte tre punti di vitale importanza. Sconfitto un buon Cagliari rimasto aggrappato al match fino alla fine.

Il risultato finale è di 3 reti a 2 in favore dei giallorossi grazie alle marcature di Veretout nel primo tempo e Dzeko e Mancini nella ripresa, mentre per gli ospiti non è bastata la doppietta di Joao Pedro.

Il successo permette ai capitolini di stanziarsi al terzo posto in solitaria, complici i passi falsi di Atalanta e Napoli, a quota 27 punti, in attesa dell’esito del ricorso presentato inerentemente alla questione Diawara legata alla gara di Verona.

Nel dettaglio

Il superamento dell’ostacolo Cagliari per la Roma è avvenuto non senza qualche difficoltà: la prestazione dei ragazzi di Fonseca, infatti, è risultata pressoché perfetta nella prima frazione, ed ha subito un brusco calo di rendimento nella ripresa, specie nel primo quarto d’ora.

Il gol del vantaggio di Veretout, propiziato dall’egregio lavoro di un Karsdorp in crescendo, imbeccato, a sua volta, dal cambio di lato di Mkhitaryan, ha lasciato spazio a diverse occasioni da gol romaniste prontamente sventate dal sempre attento Cragno.

Ad inizio ripresa, complice anche l’imperdonabile errore, più per la modalità con cui è avvenuto che per lo sbaglio in sé, di Pedro, la squadra in toto, specie il centrocampo, si è inabissata nuovamente in quel vortice fatto di negligenza ed inettitudine che ha permesso agli ospiti prima di pareggiare e poi di sfiorare il vantaggio.

Gli ingressi in campo di Ibanez e Pellegrini, poi, hanno dato nuova linfa ai giallorossi: è proprio da un lancio del brasiliano, infatti, che nasce il secondo gol firmato Dzeko, servito splendidamente, ancora una volta, da Karsdorp.

Il 3-1 è ad opera degli altri due difensori centrali: Smalling confeziona di testa l’assist per Mancini che firma il suo primo gol stagionale, analogo, tra l’altro, a quello contro il Brescia dello scorso anno.

La rete del definitivo 3-2 è realizzata da Joao Pedro su calcio di rigore procurato da un intervento poco lucido dell’irreprensibile Villar.

La Roma chiude il 2020 al terzo posto e dal 29 dicembre inizierà a preparare il prossimo match con la Sampdoria in programma il 3 gennaio.

 

PAGINA FACEBOOK CALCIO STYLE

SITO CALCIO STYLE