Home » Serie A » Milan, Stefano Pioli verso il cambio di modulo?
Serie A

Milan, Stefano Pioli verso il cambio di modulo?

Milan, Stefano Pioli verso il cambio di modulo? Lo staff tecnico sfrutta la pausa per studiare varianti tattiche.

Mentre i nazionali sono impegnati ai campionati del mondo e i giocatori non convocati sono in vacanza, Stefano Pioli e il suo staff studiano modifiche all’assetto tattico. Per rendere il Milan meno riconoscibile agli avversari.

La squadra rossonera ha finito il campionato con il fiatone. Per diversi motivi: la testa di molti proietta sulla Coppa del Mondo, le partite disputate in successione senza respiro, gli infortuni, gli avversari che ormai conoscono lo spartito.

Il modulo tattico di riferimento è lo storico 4-2-3-1. Che nelle ultime partite ha subito la mutazione nel 3-4-3. La difesa a tre potrebbe essere il punto su cui edificare un nuovo modo di giocare e su quello si sta lavorando.

Il nuovo canovaccio tattico è favorito dal fatto che Stefano Pioli può contare su una batteria di difensori centrali di tutto rispetto. E abituati alla difesa a tre.

LEGGI ANCHE:  Atalanta-Lazio: probabili formazioni e dove vederla

I vari Fikayo Tomori, Malick Thiaw, Matteo Gabbia, Simon Kjaer e Pierre Kalulu sono difensori poliedrici.

Milan, i perché della necessità della difesa a tre

L’orientamento verso la difesa con tre centrali fissi, trova le sue ragioni anche dalla necessità di liberare la corsa di Davide Calabria (o di Alexis Saelemaekers) e Theo Hernandez sulle fasce. Liberandoli da compiti difensivi.

Non solo, Stefano Pioli avverte la necessità di proteggere Sandro Tonali e Ismael Bennacer. Spesso i due centrocampisti sono in inferiorità numerica e devono essere soccorsi dagli esterni d’attacco.

Così succede che i vari Rafael Leao e Messias Jr (o Alexis Saelemaekers) devono sobbarcarsi un duro lavoro nelle due fasi, dovendo contemporaneamente coprire e attaccare. Arrivando davanti alla porta avversaria poco lucidi.

Con l’allineamento dei terzini sulla linea dei centrocampisti, il Milan ottiene un doppio beneficio: protegge i mediani e quando la squadra difende, Stefano Pioli ha cinque uomini a protezione di Mike Maignan.

Milan, le mosse di mercato per sparigliare le carte dal punto di vista tattico?

La prossima cessione in prestito di Yacine Adli e il possibile arrivo di Hossem Aouar è un indizio. Non solo 3-4-3, ma anche 3-4-1-2. E Rafael Leao ? L’asso lusitano verrebbe spostato nel ruolo di seconda punta, accanto al centravanti.

LEGGI ANCHE:  Inter: bilancio in rosso, super passivo per il club di Zhang

Il Milan avrebbe una coppia di trequartisti di tutto rispetto, contando anche Charles De Ketalaere. Oltre a loro, lo spagnolo Brahim Diaz pronto a giocarsi il posto sfruttando la grande duttilità tattica.

Il passaggio alla difesa a tre potrebbe essere una svolta ulteriore, nel prolifico cammino di Stefano Pioli in rossonero. Il tecnico emiliano lavora da tempo sulla sterzata tattica, avendo capito che gli avversari ormai hanno trovato le contromisure.

La squadra stessa in una delle tante riunioni prepartita ha spinto verso il cambio di modulo. I giocatori sono entusiasti, nel nuovo spartito tattico vedono una maggiore valorizzazione delle loro caratteristiche. 

 

 

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Serie A