Home » Serie A » Milan-Genoa 2-0, la Pasqua del Messias fa sorridere i rossoneri: le pagelle
Serie A

Milan-Genoa 2-0, la Pasqua del Messias fa sorridere i rossoneri: le pagelle

Il Milan risponde all’Inter e piega il Genoa a domicilio grazie alle reti dell’ex fantasista del Crotone e di Rafael Leao. I rossoneri restano in vetta alla classifica pur non brillando, ma mantengono la porta inviolata. Di seguito le pagelle degli uomini di Stefano Pioli.

Maignan 7: gli attaccanti avversari non lo impensieriscono quasi mai, e l’estremo difensore chiude la saracinesca per la sesta volta di seguito. Sul finale compie un miracolo, quando ormai la vittoria è in tasca.

Gabbia 6: a sorpresa schierato titolare a causa dell’infortunio di Calabria. Predilige la praticità all’estetica e nel complesso se la cava bene anche se si nota a occhio nudo che non è pronto all’uso. Esce a causa di un problema fisico (dal 29’st Krunic sv).

Kalulu 7: un bell’assist per Leao in apertura, novanta minuti di sacrificio e applicazione. Dove lo metti sta e si adatta al ritmo partita. Un paio di interventi da applausi e alcune giocate pregevoli.

Tomori 7: il solito guerriero della difesa rossonero. Roccioso nel respingere gli attaccanti del Genoa, dominatore sulle palle aeree.

T.Hernandez 6: l’esplosività non si concilia con le scelte più efficaci. La corsa è quella di sempre, ma non riesce a essere incisivo.

Tonali 5,5: non supporta il centrocampo come al solito e risulta fragile nel possesso e quando si trova di fronte gli avversari.

Bennacer 6: solita prestazione di sostanza e grande idea dei tempi di gioco. Supporta la leggerezza di Tonali e tiene il ritmo in ogni istante del match.

Saelemaekers 5,5: sarebbe una prestazione sufficiente se non fosse che l’ultimo tocco è un suo grande deficit. Con più lucidità avrebbe creato qualche azione pericolosa in più (dal 16’st Messias 6,5: realizza il gol della sicurezza).

Kessie 5,5: inizia bene, grazie a una giocata illuminante per Saelemaekers, ma poi abbassa la fiamma e si raffredda anche la sua gamba.

Leao 6,5: bruciante sulle accelerazioni, sblocca il match con un gol pregevole e difficile. A sprazzi viene stoppato, ma un passo in avanti rispetto alle ultime partite (dal 40’st Diaz sv).

Giroud 5,5: lotta nei duelli aerei, ma non è il baluardo che dominava a inizio stagione. Non sfrutta un ottimo cross di Saelemaekers (dal 16’st Rebic 6: mette lo zampino nel gol di Messias).

 

Pioli 6,5: le note positive sono la vittoria e l’imbattibilità che si prolunga a sei partite di fila. L’approccio al match non è dei migliori, ma la risposta al pareggio di Torino è da grande squadra. E ora di derby di coppa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Mercato Roma, Tiago Pinto lavora alle cessioni: due le offerte in arrivo

 

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Serie A