Home » Serie A » Lazio in Europa League al cardiopalma, Sarri: “Abbiamo meritato”
Serie A

Lazio in Europa League al cardiopalma, Sarri: “Abbiamo meritato”

Arriva in rimonta e all’ultimo respiro la qualificazione della Lazio all’Europa League della prossima stagione, grazie al gol di Milinkovic-Savic che al minuto 95 inchioda la Juventus sul 2-2. 

Con decisione, senza l’indispensabile apporto di Ciro Immobile, la Lazio riesce così a rimontare i bianconeri dopo lo svantaggio di 2-0 incassato nel primo tempo. A riaprire la partita è stato l’autogol di Alex Sandro con lo zampino di Patric. Poi il tap-in decisivo di Sergej Milinkovic-Savic ha suggellato l’arrivo tra le prime sei dei biancocelesti.

L’Atalanta e la Fiorentina, settime, sono infatti ora a ben 4 lunghezze di distanza. E ora basterà un pareggio contro l’Hellas Verona per il quinto posto. La Roma, sesta, è infatti 3 punti indietro rispetto ai biancocelesti.

Milinkovic-Savic: “La mia miglior stagione alla Lazio”

Lazio Milinkovic Savic

Il giocatore serbo ha parlato a fine partita, pochi minuti dopo il gol decisivo per la serata e la stagione dei suoi. “Col mister sono migliorato anche tatticamente: 11 gol, 11 assist.” ha commentato “Sì, è la mia miglior stagione alla Lazio”. Ha poi risposto alla domanda circa cosa manchi ancora alla squadra: “Un po’ di giocatori per puntare alla Champions League”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO>>>> Inter, Lautaro vuole restare a tutti i costi: segnale a Zhang

Sarri: “Oggi abbiamo meritato, sintonia con la dirigenza”

Intervistato ai microfoni di DAZN, Maurizio Sarri ha fatto i complimenti ai suoi: “Ho detto di continuare come stavamo facendo, perché gli unici pericoli arrivavano dalle palle perse e dalle ripartenze. Abbiamo continuato, usufruito di un calo degli avversari e siamo arrivati a un pari più che giusto.” Ha poi aggiunto: “Guardando i numeri la differenza in tiri in porta e possesso palla è stata imbarazzante. Contento per il pari all’ultimo, un po’ rammaricato perché se avessimo trovato il 2-2 prima avremmo potuto anche vincere la partita”.

Intanto, testa al lavoro ancora necessario per puntellare la difesa. Il tecnico ha infatti affermato: “La difesa non ha fatto una brutta partita stasera. In generale invece si sono pagate due-tre cose contemporaneamente. Come il cambio di sistema di gioco, di orientamento. E il fatto che negli uno contro uno difensivi siamo tra le peggiori del campionato. L’anno scorso la Lazio ha subito 55 gol e giocava a 5 dietro. Quest’anno ne abbiamo subiti altrettanti con una partita da giocare. Si può migliorare e la sensazione è che ci sono margini”.

Sul potenziale da Champions League dei suoi ha concluso: “”Nelle settimane in cui non avevamo impegni in Europa League abbiamo una media di oltre 2 punti a partita. Media di 0.60 nelle partite dopo l’impegno in Europa League. O abbiamo limiti di struttura mentale, cioè non riusciamo a reggere le due partite in settimana o di cilindrata, strutturale. Vediamo se riusciamo a fare la valutazione giusta e metterci il correttivo giusto”.

Come riporta il Corriere dello Sport, infine, Sarri ha parlato del rapporto con la società. Ha affermato: “C’è unità di intenti per migliorare la squadra con la società. È più facile a dirsi che a farsi.” In conclusione, sulla serata emozionante della Juventus: “Dybala? Sentiamo Lotito se ce lo prende.”

 

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Serie A