Home » Serie A » Juventus-Bologna: l’arbitraggio fa discutere ancora una volta
Serie A

Juventus-Bologna: l’arbitraggio fa discutere ancora una volta

Ancora una volta a tenere banco nel post partita sono le polemiche dell’arbitraggio che si è visto in Juventus Bologna.

Al netto di una partita giocata sottotono dalla squadra di Allegri.

I bianconeri recriminano per un presunto rigore su Vlahovic.

Non solo errori, ma anche una doppia espulsione di Sacchi per il BolognaSoumaoro e Medel mandato sotto la doccia nel giro di un minuto e nel finale.

Due rossi che costano caro al Bologna che forse avrebbe potuto strappare anche una vittoria. Resta il pareggio così come restano le polemiche dell’arbitraggio.

Juventus-Bologna: la moviola

juventus

Morata lanciato a tutta velocità verso Skorupski viene prima spintonato, poi contrastato fallosamente da un intervento ruvido e da tergo di Soumaoro che si concretizza in area di rigore.

Lo spagnolo e i compagni di squadra chiedono immediatamente la massima punizione ma Sacchi lascia proseguire e l’azione termina con una traversa a porta vuota di Cuadrado.

Finita l’azione, Guida al VAR richiama il direttore di gara marchigiano all’onfield revie.

Ma, nonostante le immagini lascino pensare che il fallo si concretizzi in area, l’arbitro concede – tra lo stupore generale – la punizione dal limite (punendo il primo fallo di Soumaoro) ed espellendo il centrale del Bologna per fallo che interrompe, una chiara occasione da gol.

Decisione che, nonostante i replay, desta un po’ di perplessità e lascia comunque qualche dubbio.

Anche se le immagini sembrano confermare che il fallo inizia per pochissimi centimetri fuori l’area di rigore.

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Serie A